Utente 187XXX
Buongiorno,

Mia sorella è stato operata per asportare un tumore filloide maligno al seno sinistro. Il tumore fortunatamente era ben definito ed è stato asportato completamente, inoltre vi è stata un'escissione anche della zona circostante per accettarsi di ripulire tutta la zona. La biopsia ha rilevato che si trattava appunto di un tumore filloide con focolai sarcomatosi, nessuna necrosi, e la parte eliminata in più invece erano tessuti completamenti sani.
Il dottore ci ha detto che nella sfortuna è stata fortunata che al momento tutto quello che si poteva fare è stato fatto e che dovrà stare sotto controllo.
Ci ha anche informato che questo tipo di tumore ha una recidiva fino a 24 mesi...
Quello che mi chiedo, quante probabilità ci sono che ritorni?
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le informazioni che ha ricevuto mi sembrano corrette.

Non rispondo volutamente all domanda sulle statistiche perchè contrario a che si parli di queste per molte ragioni come mi hanno insegnato gl stessi pazienti

https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/1493/Le-donne-con-tumore-al-seno-delineano-i-requisiti-del-medico-ideale
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 187XXX

Salve dottore,
La ringrazio per la sua risposta.
La mia domanda sulle statistiche era solo per capire cosa dovevamo aspettarci.
Ad ogni modo grazie ancora. anche per il link suggeritomi

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
State tranquilli e intensificate i controlli (nulla di particolare) nei primi 24-36 mesi.

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/67-follow-up-intervento-controlli-fare.html

Le metastasi eventuali sono comuni ai tumori che si diffondono per via ematica e non linfatica (linfonodi) .
Ma ripeto state tranquilli e tutto andrà bene. Di più non si può dire nè fare.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 187XXX

grazie mille.

[#5] dopo  
Utente 187XXX

Gentili Dottori,

Ritorno a chiedere qualche info poiché sono cambiate un po' di cose e ho le idee un po' confuse.
Dopo aver ci detto di attendere 3 mesi e star tranquillo, abbiamo comunque richiesto un ulteriore consulto al Pascale. Il primario ci ha sostanzialmente detto le stesse cose aggiungendo di fare una risonanza con e senza contrasto giusto per controllare.
Non siamo riuscite a farla le prime due volte poiché la prima volta il contrasto ha fatto male allo stomaco ( mia sorella soffre di reflusso) e così le hanno prescritto all'accettazione (erronemanente) degli antistamici da prendere prima del 2° tentativo, e anche questi l'hanno fatta star male non essendo lei allergica per uci neache la seconda volta è andata. Adesso siamo in attesa di farla a metà marzo, ma quello che mi porta più a pensare e che ieri c'è stata la visita dall'oncologo che invece, in modo forse un po' troppo diretto, le ha detto che per lui va fatta una mastectomia radicale, in modo preventivo perché questo tumore ha un grado elevato di recidività ed è motlo aggressivo e che per prevenire conviene farlo, affermando che potrebbe la volta successiva colpire polmoni o ossa.
Noi eravamo lì per un consulto e non ci aspettavamo tutto questo.
C'è qualcino che sa spiegarmi cosa succede?
Nel frattempo abbiamo prenotato per metà marzo risonanza e tac.
Vi ringrazio, so che on line non è facile dare consulti, ma potrei lamneo capire qualcosina in più.

VI ringrazio ancora

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto mi scrive non riesco a comprendere cosa possa essere accaduto di nuovo
per dare una indicazione alla mastectomia.

Se non è accaduto nulla di nuovo perchè non proporla già ad ottobre del 2011 ??

Conviene aspettare la RM per fare una rivalutazione di tutto il caso.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#7] dopo  
Utente 187XXX

Grazie Dottore per la Sua risposta.
Infatti neanche noi! E stato un fulmine a ciel sereno. Si era adnati per un semplice consulto e si è paralto di mastectomina.
Aspetteremo i risultati, però ci è sembrato strano che dalla sola lettura della cartella consigli la mastectomia radicale.
Ci chiedevamo solo che magari un oncologo magari vede già solo dalla cartella cose che a noi sfuggono..Oppure, può essere che un oncologo abbia parametri e metodi differenti rispetto ad un senologo? Lo so, è una domanda assurda.

Grazie

[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Potrebbe scrivere le dimensioni della lesione descritte dall'esame istologico ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#9] dopo  
Utente 187XXX

Salve Dottore,

In qeusto momento non ho la cartella con me essendo a lavoro, ma se ricordo bene la lesione era arrivata intorno ai 7

[#10] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ai 7 cosa ? suppongo cm.

E le dimensioni della mammella? Quale taglia intendo .
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#11] dopo  
Utente 187XXX

Si chiedo scusa, cm.
é una terza.

[#12] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Resto della stessa idea di prima

>>Se non è accaduto nulla di nuovo perchè non proporla già ad ottobre del 2011 ??>>

Se l'asportazione è stata radicale ( e sembra di sì perchè i margini sono risultati indenni)
la possibilità di recidiva è di circa il 5% ed arriva al 25% in caso contrario. Ci sono due scuole di pensiero la prima di reintervenire in casi come il suo mentre la seconda è attendistica. Ma in ogni caso quando si interviene lo si fa subito, ora forse si dovrebbe privilegiare quella attendistica soprattutto se la Risonanza Magnetica dovesse dare
esito negativo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#13] dopo  
Utente 187XXX

Grazie Dottore,

La prossima settimana abbiamo i controlli e spero che non esca nulla di particolare.
In caso si dovesse reintervenire, mi potrebbe gentilmente spiegare le tempistiche? Mi spiego, il dottore ha parlato di mastectomia radicale, deduco quindi anche del muscolo? Dopodiché quali possibilità abbiamo per la ricostruzione? e soprattuto dopo quando può avvenire?
Mi scuso se abuso della sua cortesia.

Grazie

[#14] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Forse non mi sono spiegato : il mio parere è di non far nulla se non ci sono fatti nuovi.

E che c'entra l'asportazione del muscolo in una mastectomia radicale : in quasi tutte le mastectomie radicali conserviamo il muscolo .
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#15] dopo  
Utente 187XXX

Grazie Dottore, mi scuso ma sa leggendo su internet si ricevono informazioni disparate.
Parleremo con il nostro dottore e cercheremo di capire il perché ci dicono così.
La ringrazio.

[#16] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Stacchi intanto da Internet su questo tema.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com