Utente 213XXX


Gent.mo dott. Catania,
seguo sempre le sue risposte qui, e la trovo un medico scrupoloso e molto umano. Io ho un quesito per lei che purtroppo mi crea molta ansia e malessere. Prendo la pillola yasmine da una decina d'anni perché inizialmente avevo una cisti ovarica, poi il ginecologo mi consiglio' di continuarne l'uso e sospenderla quando avrei voluto una gravidanza. Nel tempo non ho avuto problemi, se non il fatto che inizialmente la pillola mi ha portato ad un gravissimo teologen effluvio per il cambiamento del clima ormonale. Una volta assestati i capelli, per paura di innescare nuove devastanti cadute, nel tempo pur volendo sospenderla perché se ne sentono tante sulla pillola, non ho mai avuto il coraggio di farlo. Ora mi sono stancata peró, e inizio a preoccuparmi dei possibili effetti collaterali, ed ecco le mie domande per lei: ma quando la sospenderó le mie ovaie dovranno riprendere a funzionare, e questo non potrebbe causare un grosso squilibrio ormonale nocivo anche per il seno? Io ho dei fibroadenomi, che ho scoperto proprio con l'assunzione della pillola, potrebbero risentire della sospensione? mi fanno tremare dalla paura.... ho una paura tanto che mi viene da piangere, perché mi sento chiusa in gabbia, e oggi non avrei mai voluto prenderla quella maledetta pillola. Dottore, lei crede che sia effettivamente un momento di rischio? Ho letto di persone che dopo la pillola non hanno avuto più il ciclo oppure hanno sofferto di irsutismo, acne e aumento di peso; io non avevo nessun problema prima della pillola, ciclo regolare e niente brufoli se non qualche sciocchezza. Io so che le ho parlato anche di aspetti che non riguardano il seno, ma ho bisogno di capire soprattutto per il seno, che dalla paura non tocco e non guardo ormai. In famiglia non ho storie oncologiche in linea retta per fortuna, ma solo una cugina di primo grado di mia madre e la sorella di mia nonna paterna, ma non al seno. Cerco di stare calma, ma mi viene il panico e non so cosa fare. Il ginecologo non ritiene che la pillola abbia tutti questi poteri (quelli che ho detto sopra), ma lui non mi ha nemmeno creduto quando ho detto che con la pillola è iniziata la mia copiosa caduta di capelli, e io dovetti fare anche le iniezioni di cortisone per bloccare l'effluvio. Per piacere mi dia qualche consiglio saggio ed equilibrato, ho bisogno di un aiuto, io sono nel panico. Grazie infinite.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Il rischio che comporta l'assunzione dell pillola ,checchè ne dicano i ginecologi, c'è ma non va enfatizzato perchè modesto e si azzera entro il decennio successivo alla sua sospensione e sopratutto non va sovrastimato se non esiste un rischio elevato familiare e personale come nel suo caso.

https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/44/Come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 213XXX

Dottore, la ringrazio molto per la veloce risposta. Io sono molto preoccupata anche per la lunga durata, anche questo incide? Inoltre vorrei sapere se dopo averla sospesa devo fare più attenzione del solito, visto il cambiamento ormonale oppure il rischio è pari a quello attuale (cioè durante l'assunzione)? Secondo lei, per quanto riguarda la sua specialità (badare bene che non riesco a scrivere altro!) sarebbe meglio una sospensione? Quando lei dice "storia" personale, mi preoccupo nel senso che mi è capitato un qualcosa di cui non mi sento di parlare pubblicamente, che non so interpretare come fattore di rischio, ma mi spaventa. C'è un modo per contattarla in privato? La ringrazio in ogni caso.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le ho già risposto che il rischio non va enfatizzato ed è modesto soprattutto in casi come il suo in cui il rischio "globale", in considerazione anche dell'età, è modesto.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 213XXX

Buonasera dottore, solo ora ho visto la sua risposta e la ringrazio. Ho qualche problema sull'età inserita nel profilo, che ho opportunamente modificato. Mi scusi. So che lei mi ha detto tutto quello che era possibile dire a distanza, per questo la ringrazio molto e mi scuso se continuando a scrivere e domandare cose così generiche, posso dare fastidio. Vorrei capire "rischio modesto", indica che c'è una concreta percentuale di incidenza ma tipo come le sigarette possono incidere sui polmoni? Oppure l'incidenza della pillola è maggiore? Io sono sicuramente un soggetto ansioso e ho questa paura del seno che mi porta il panico, aver preso questa pillola per tanti anni mi fa temere di essermi pesantemente compromessa. Per paura che lo squilibrio ormonale mi avrebbe fatto nuovamente cadere tantissimi capelli, l'ho tenuta fin'ora. Inoltre io ho da sempre dei fibroadenomi, che prima si sentivano tantissimo, ora negli anni il mio seno è cambiato da una buona seconda ad una terza, e li sento sempre, ma sembrano più piccoli. Una domanda: ma un tumore, si manifesta o uno sta bene sembra tutto normale, e non c'è modo di accorgersi ? Mi scusi se ho preso il suo tempo quando ci sono tante persone che hanno bisogno di lei, la ringrazio tanto, mi dispiace sono col panico e non ho il coraggio di fissare una visita per fare una ecografia al seno (oltre che interrompere la pillola).

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>Vorrei capire "rischio modesto", indica che c'è una concreta percentuale di incidenza ma tipo come le sigarette possono incidere sui polmoni?>>

Non c'entra nulla il rischio del fumo per il tumore al polmone che NON è modesto

C'è senz'altro, oltre agli esami strumentali, "modo di accorgersi"

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/80-tumore-mammella-diagnosi.html



Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com