Utente 213XXX
Buongiorno,vorrei chiedere per favore un parere su un problema che si è presentato inizio dicembre e sto ancora cercando di capire come comportarmi....inizio dicembre in seguito ad un dolorino al capezzolo destro spremendolo un pò usci del liquido trasparente appiccicoso,ho aspettato qualche giorno e contattai il medico di famiglia il quale mi consigliò di fare 5 giorni di antibiotico ed antinfiammatorio,ma nonostante ciò niente,il medico di famiglia mi ha mandato poi da un senologo il quale mi disse di non preoccuparmi finchè nn c'e del sangue,e fare il controllo dopo 5 mesi,mi ha trovato solo un po i linfonodi ingrossati ,un pò di piu quelli vicino al seno con secrezione.Dopo tale visita la secrezione se premevo continuava ed il seno mi cominciò a dare un pò di dolore,o comunque fastidio,il medico decise di farmi fare altro antibiotico ed antifiammatori ,ma niente.Sono andata da una senologa che mi ha trovato tramite ecografia sempre i linfonodi un pò ingrossati ed una cistolina vicino al capezzolo(poi magari se c'è necessita invio esito descritto nei particolari)ma nn voleva fare il citologico del liquido in quanto per lei era inutile perchè pensava fosse solo un infiammazione di un dotto,le ho spiegato di aver fatto dei cicli di antinffiamatori ma lei nn ha tenuto in considerazione la cosa, ho insistito per il citologico e l'ho fatto,il risultato è stato:IL QUADRO CITOLOGICO MOSTRA RARI AGGREGATI PAPILLARIFORMI DI CELLULE DUTTALI SU UNO SFONDO COSTITUITO DA MATERIALE AMORFO E CELLULE SCHIUMOSE OLOCRINE.QUADRO COMPATIBILE CON PROLIFERAZIONE INTRADUTTALE PAPILLARE DA VALUTARE SULLA BASE DEI DATI CLINICO STRUMENTALI. Ora mi hanno consigliato di fare la risonanza magnetica con contrasto,ma nn mi hanno dato una risposta almeno in generale sulla situazione,se mi potreste delucidare un po....il medico di famiglia voleva farmi fare anche la galattografia ma siccome è un pò invasivo aspettiamo la risonanza.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto descrive (non provochi più la secrezione per molte ragioni....anche psicologiche) e tenendo conto di

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/77-secrezioni-seno.html

credo che la sua preoccupazione sia eccessiva e la Risonanza richiesta a scopo precauzionale. Persino eccessiva l'abitudine a prescrivere antibioticoterapia in assenza di una mastite

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 213XXX

La ringrazio dottore, e buona giornata!

[#3] dopo  
Dr.ssa Maria Giovanna Fava

24% attività
4% attualità
8% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2017
Con Citologia positiva per papilloma, io le consiglierei di sottoporsi a interruzione dei dotti: infatti la lesione è annoverata come lesione preneoplastica.
La galattografia ormai è in disuso come esame, anche perché ha già una conferma citologica.
Dr.ssa mariagiovanna fava

[#4] dopo  
Utente 213XXX

La ringrazio dottoressa,infatti per la galattografia avevo gia sentito dire che è un esame nn piu usato in quanto piu richiesta risonanza magnetica con contrasto,che andrò a fare mercoledi mattina ,quindi avremo penso anche un quadro piu completo al riguardo.Se posso disturbarla ancora con una domanda ?Ho effettuato gli esami del sangue ed urine prescritte per la risonanza e in generale tutto ok i valori,solo un paio di valori sono un po piu alti CATENE KAPPA URINARIE 12,42 mg/dl e CATENE LAMBDA URINARIE 24,30 mg/dl e nell'elettroforesi BETA 0,87 g/dl, ovviamente in base ai valori di riferimento del centro dove l'ho effettuati,lei cosa ne pensa?Buonasera.

[#5] dopo  
Utente 213XXX

Buonasera,sono di nuovo qui perchè ho effetuato la risonza ed ho i risultati,ora metto il referto:Nelle sequenze basali prevalenza della componente ghiandolare con sparse microcisti,le maggiori localizzate nei QSup bilateralmente in sede paramediana esterna.Dopo infusione mdc ev a destra nel QSE apprezzabilità di formazione ovalariforme del diametro di 17 per 11 mm con curve E/T di tipo 2,come da formazione a lenta crescita,tipo fibroadenoma,verosimilmente corrispondente al nodulo segnalato all'eco del 20.01.2017,già noto in anamnesi e sottoposto a FNCA.Dopo l'infusione mdc ev a sinistra nel QEE/QIE si apprezza subito anteriormente al m.pettorale una formazione ovalare di 5 mm, non tipizzabile per le esigue dimensioni ma compatibile in prima istanza con piccolo linfonodo intraparaenchimale.Dopo l'infusione mdc ev bilateralmente apprezzabilià di focali spots di enhancement come da displasia fibroadenosica; in particolare a sinistra in corrispondenza dei settori centrali/RA si evidenziano focali spots di enhancement adiacenti del diam. max di 5-7 mm con curve E/T di tipo progressivo e uno nel QSI con curve II border-line:adenosi?placca dispasica? Utile second-look ecografico e rivalutazione clinica;in caso di eco negativa monitoraggi clinico strumentali regolari e/o con RM a 6 mesi.
Il medico che l'ha visto dice di fare controlli magari un po prima dei 6 mesi ma cmque che ora nn si riesce a valutare niente,intanto del papilloma nn c'è segno...ed io sono ancora piu confusa...

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
1) >>IL QUADRO CITOLOGICO MOSTRA RARI AGGREGATI PAPILLARIFORMI DI CELLULE DUTTALI SU UNO SFONDO COSTITUITO DA MATERIALE AMORFO E CELLULE SCHIUMOSE OLOCRINE.QUADRO COMPATIBILE CON PROLIFERAZIONE INTRADUTTALE PAPILLARE DA VALUTARE SULLA BASE DEI DATI CLINICO STRUMENTALI>>

La diagnosi di papilloma intraduttale non è affatto giustificata da un referto di " RARI AGGREGATI PAPILLARIFORMI DI CELLULE DUTTALI SU UNO SFONDO COSTITUITO DA MATERIALE AMORFO E CELLULE SCHIUMOSE OLOCRINE>>


E non è certo giustificato neanche dal dato clinico
>>inizio dicembre in seguito ad un dolorino al capezzolo destro spremendolo un pò usci del liquido trasparente appiccicoso>>

2) Dalla Risonanza non emergono elementi di sospetti e questo è un dato tranquillizzante.
C'è la conferma TRANQUILLIZZANTE del noto fibroadenoma + linfonodo intraparenchimale altrettanto tranquillizzante.

Lei scrive giustamente >> ma dove è finito il papilloma intraduttale >>
Non lo so ! Ma da quanto allega (citologico compreso...altro che citologia positiva ! ) è più probabile CHE NON CI SIA MAI STATO (^__^). Però non mi scambi per il Padre Eterno : noi cerchiamo solo di interpretare quanto allega..

Scommettiamo tuttavia (lo riferisca al suo senologo ^__^) che, in presenza di displasia benigna bilaterale, probabilmente su base funzionale, se schiacciasse anche l'altro seno e ci facesse uno striscio per l'esame citologico verrebbero fuori "rari aggregati papillari....ecc ecc..."ed è già tanto che non abbiano trovato emazie provocate dallo strizzamento.
Il riscontro di rari aggregati papillari non vuol dire che ci sia un papilloma , anzi essendo rari.......lascio a Lei la conclusione.

3) Pertanto mi sembra condivisibile quanto proposto :un controllo clinico-ecografico a breve, massimo tre mesi, a meno della comparsa di una secrezione monoporica spontanea abbondante sierosa o siero-ematica. E intanto non provochi più la secrezione.
Non ravvedo indicazione ad antibioticoterapie di alcun genere (????)

Può allegare qui dettagli più precisi sulle caratteristiche della sua secrezione ?

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/77-secrezioni-seno.html

Monolaterale, monorifiziale, o bilaterale, pluriorifiziale ?
Spontanea o solo se provocata ?
Abbondante, scarsa
Continua o sporadica.

4)) Ci sono casi di tumore al seno o all'ovaio in famiglia sino alle cugine di primo grado?
Se sì potrebbe indicare l'età di insorgenza dei tumori ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#7] dopo  
Utente 213XXX

Buonasera dottore, rispondo alle sue domande, la secrezione è monolaterale,con fuoriuscita da più punti del capezzolo, nn spontanea e da inizio dicembre c'è ancora, è scarsa nn come all inizio, dall altro seno cioè il sinistro nessun segno di secrezione, anzi... In famiglia nn ci sono casi di tumore al seno, ne all' ovaio. Grazie mille per l'attenzione.