Utente 236XXX
Buongiorno.
Chiedo scusa se non potrò essere preciso ma non ho il referto che è stato trattenuto dal personale medico che ce lo consegnerà con gli esiti finali degli accertamenti.....ma l'attesa è insostenibile per me!
Mia moglie, 32 anni, ha fatto un'ecografia al seno; (io non ero presente quindi riferisco quanto detto da mia moglie); l'ultimo controllo (2 anni fa) non ha evidenziato niente di sospetto; questa volta la dott.ssa ha rilevato un'adenocisti e ha preferito fare l'ago aspirato; ha detto a mia moglie che "intorno a questa adenocisti c'era del materiale per cui non risultava ben delineata"; inotre questo "nodulo" era molto mobile - sempre a detta del medico che ha dovuto lavorare un po' prima di poter terminare l'operazione; era inoltre molto morbido, facilmente perforabile.

La zia paterna di mia moglie è morta a 42 anni di tumore al seno dopo 10 anni di malattia.
Ovviamente - ma non poteva essere altrimenti - la dott.ssa ha detto a mia moglie di stare tranquilla etc, anche perchè una zia paterna non costituisce di per sè "familiarità" (è vero?);
Questo comportamento lo considero molto corretto e professionale da una parte per non creare inutili allarmismi.....ma d'altra parte conoscendo l'intento della d.ssa non mi fa stare tranquillo!
La domanda è: è possibile che/nella vostra esperienza di medici avete mai "avuto a che fare" con un nodulo diciamo frastagliato, irregolare che poi si è rivelato NON maligno?
Purtroppo da letture (superficiali, ovvio...non sono un medico) sembra che l'aggettivo "frastagliato" sia sinonimo del peggio.

grazie mille, di cuore!

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non so a cosa si riferisca parlando di adenocisti , ma certamente esistono addensamenti BENIGNI i cui margini risultano irregolari ad esempio per una concomitante componente infiammatoria.
Quindi da quanto descrive la sua ansia comprensibile e' eccessiva.

"- la dott.ssa ha detto a mia moglie di stare tranquilla etc, anche perchè una zia paterna non costituisce di per sè "familiarità" (è vero?); "

Ma quando mai !!!!!!!!
Sua moglie deve stare tranquilla, ma anche attenta (alla Prevenzione) proprio per quella zia paterna il cui tumore e' insorto prima dei 50 anni.
D'accordo che "il padre non sia mai certo", ma se diamo per scontato che lo sia, secondo la collega il padre nel concepimento di un figlio non ci mette proprio nulla del suo patrimonio genetico ???????

Mi scusi per la franchezza.
Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 236XXX

Si, conoscendo la suocera....il padre dovrebbe essere certo!!! grazie per la celere risposta, attendo con fede l'esito degli esami. Buon lavoro!