Utente 430XXX
Buonasera,
negli ultimi due mesi, sia la mia ginecologa che la mia dottoressa di base mi hanno fatto notare che secondo loro ho una familiarità che hanno definito "grave" di tumore al seno: mia nonna materna è stata operata al seno dx a più di 80 anni con esito positivo e non le è stata prescritta nessuna terapia successiva, mentre mia nonna paterna ha avuto un tumore al seno e successivamente all'utero intorno ai 70 anni, ora ne ha 94 e gode di ottima salute.
Il medico di base mi ha consigliato di praticare l'autopalpazione già da ora (23 anni) e di iniziare controlli più specifici a partire dai 30 anni.
La ginecologa mi ha consigliato di smettere la pillola anticoncezionale al terzo mese di assunzione principalmente per familiarità trombofilica, ma anche per quella di carcinoma mammario.
Da un punto di vista medico, la mia familiarità è davvero allarmante? Dovrei prendere in considerazione l'idea di effettuare test genetici?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non deve fare alcun test genetico ed i precedenti che descrive sono da considerare tumori sporadici.
Pertanto non puo' la sua familiarita' essere definita grave, che e' altra cosa.

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com