Utente 412XXX
Gentili Dottori,
Sono in preda all'ansia. L altro giorno per caso mi sono toccata una pallina delle dimensioni di un oliva nel seno destro, poco sopra il capezzolo.. La sento ovale che si muove leggermente quando la tocco è a momenti mi sembra liscia a momenti granulosa.. Mi sono fatta fare la palpazione da una dottoressa che conosco e mi ha detto che è una cosa mobile e che potrebbe essere dovuta al ciclo se non passa fra qualche mese di fare ecografia... Io non ho il coraggio di andare a fare un controllo, ho paura del risultato.. In più da circa due anni ho episodi di difficoltà a deglutire, come che il muscolo si blocca e ultimamente sto soffrendo di difficoltà a respirare come che le mie vie respiratorie siano strettissime e non passa l aria.. Ho paura che sia tutto collegato, che magari ci sia un brutto male e abbia preso tutto seno, gola ecc.. In più spremendo il capezzolo mi sono accorta che esce qualche goccia di un liquido trasparente.. Ps. Ho 28 anni, ho avuto un bimbo nato con cesareo 9 mesi fa, non ho allattato perché non riusciva ad attaccarsi, prendo la pillola anticoncezionale e sono molto sovrappeso. 95 kg per 1.69 h.. Grazie a chi mi risponderà!

[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buongiorno.
Allora, se la dottoressa (?) da lei interpellata dice che è tutto ok (io non ho la possibilità di visitarla) non vedo perchè non fidarsi; se c'è andata ci sarà una ragione.
Da come descrive la cosa in effetti potrebbe trattarsi o di una lesione banale oppure di una lesione molto tranquilla (mobile, regolare, indolente, ecc), vista la sua ansia invalidante farei rapidamente una ECOgrafia mammaria. In genere, sempre se si trattasse di una neoformazione, la sua età, il tipo e la zona di localizzazione, deporrebbe per un adenoma (nome con cui si denominano tutte le lesioni benigne del tessuto ghiandolare).
Quindi il mio consiglio è ansiolitico (tutti i sintomi "collaterali" da lei descritti sono di origine ansiosa) e ECOgrafia.
Buona giornata
Dr. GUIDO GUASTI

[#2] dopo  
Utente 412XXX

Gentile dottore, grazie per la risposta.. La dottoressa che mi ha eseguito la palpazione è una mia amica che fa la guardia medica, lei ha detto di non preoccuparmi ma io essendo un soggetto ansioso non riesco. È sopratutto non ho il coraggio di fare l eco... La mia domanda è, alla palpazione che differenza c è tra un nodulo benigno e uno maligno?

[#3] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
La capisco. Mi creda.
L'ECOgrafia è necessaria per poter stare tranquilla.
Immagini se fosse qualcosa di pericoloso!
Arrivare un tempo è indispensabile per avere una possibilità di sopravvivenza. Lei ha un bimbo che vuole avere la sua mamma vicino. Deve essere forte e fare l'ECOgrafia, esclude una malattia grave (anche se non credo assolutamente sia il suo caso) e vive serena e contenta.
La semplice palpazione reperta un'anomalia, ma per la diagnosi non basta.
Mi faccia sapere
Dr. GUIDO GUASTI

[#4] dopo  
Utente 412XXX

Va bene dottore cercherò di prendere coraggio e fare un ecografia al più presto... Nn mi resta che sperare!

[#5] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Sono certo che avrò presto sue buone notizie.
In bocca al lupo
Dr. GUIDO GUASTI