Utente 507XXX
Gentili medici,
Mi rivolgo a voi per un problema che mi affligge dall'inizio della mia pubertà (14 anni) e che ancora oggi mi tormenta psicologimante.
Purtroppo non ho grandi disponibilità economiche, ma tempo fa lessi che l'intervento di rimozione della ghiandola è possibile effettuarlo "gratuitamente". Come dovrei procedere? Ecografia? Endocrinologo?
E cosa forse più importante, può la ginecomastia riformarsi anche dopo essere asportata? Quali sono le probabilità? Conviene fare l'intervento alla mia età?
Sono sicuro al 99% che si tratti di ginecomastia poiché, praticando palestra e seguendo una corretta alimentazione sono arrivato a percentuali di massa grassa molto ridotte, ma il capezzolo era sempre gonfio, a punta, e la ghiandola era sempre li sotto (percepita a tatto).
Grazie per la vostra disponibilità

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se e' una GINECOMASTIA VERA ha diritto all'intervento con il SSN.
Occorre una ecografia mammaria bilaterale.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 507XXX

Buonasera,
Anzitutto grazie per la disponibilità dottore, tuttavia a questo punto sorge un problema.
Mi sono recato per questo problema gia dal medico curante, ma per lui la presenza di una ghiandola è normale negli uomini (non per me) e mi ha lasciato così. Come posso fare l'ecografia bypassando questo problema? Lui mi ha detto che non solo le donne, ma anche gli uomini hanno una piccola ghiandola che dovrebbe produrre il latte (eppure io non vedo tanti uomini averla). È possibile fare l'ecografia anche senza il suo volere? Come procedere? Assicuro al 99% che la ginecomastia è vera.