Utente 127XXX
Gentili dottori, sono un ragazzo di 21 anni e da circa 2 mesi ho notato che il mio sperma ha assunto una colorazione anormale, ovvero non è più biancastro ma si presenta la maggiorparte delle volte di un colore che va dal giallino al marroncino e raramente con leggere striature rossastre. Oltre a questo ho notato anche che il gettito e il volume di sperma eiaculato sono sempre abbastanza bassi e "standard", nel senso che non variano con l'astinenza al contrario di prima. Solo 2 volte consecutive è capitato il contrario, ovvero un gettito al di sopra nella norma, in cui lo sperma era più liquido, non so però causato da che cosa. In ogni caso all'inizio dovevo partire per le vacanze e non ci avevo quasi fatto caso, poi andando avanti nel tempo non è cambiato nulla, e adesso che sono tornato ho prenotato una visita urologica consigliatami dal mio medico di base. Francamente, nonostante le rassicurazioni di amici laureandi, del mio medico e di quel che leggo su internet sono comunque molto preoccupato, un po' perchè è una cosa che si è protratta a lungo, un po' forse perchè di carattere sono così. Vorrei avere illuminazioni su cos'è che potrebbe causare questo sintomo, se potrebbe essere qualcosa di molto grave oppure no. Vi informo inoltre che non mi sembra di rilevare altre anormalità nella zona genitale, non ho nessuna difficoltà di minzione e l'urina mi sembra sempre del suo tipico colore. Inoltre ho subito un'operazione di circoncisione dovuta a fimosi all'incirca un anno e mezzo fa, oltre alla rimozione di due cisti sebacee dai testicoli. Fisicamente sono abbastanza magro, bevo rarissimamente e fumo, anche se ho cercato di ridurre drasticamente in questo periodo.

Vi ringrazio per qualunque aiuto.

Sinceri e Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Mario De Siati

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
ALTAMURA (BA)
BRINDISI (BR)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
L'emospremia spesso è successiva a lunghi periodi di astinenza sessuale o conseguenza di ecessiva attività sessuale , ma potrebbe essere dovuta a una flogosi prostatica. Faccia una visita urologica o andrologica per inquadrare correttamnente il problema.

Distinti saluti
Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi

[#2] dopo  
Utente 127XXX

Grazie mille per l'interesse dottore. In ogni caso ho fatto la visita urologica e mi è stato confermato che quasi sicuramente si tratta di una piccola infezione.

Gli esami che mi sono stati prescritti sono i seguenti:

- Ecografia dell'apparato urinario e testicoli
- Esame colturale delle urine
- Spermiocoltura
- Tampone Uretrale

Gli ultimi 3 con ricerca di alcuni batteri tra cui Micoplasmi ecc. ecc.

Vi ringrazio per l'interesse e aspetto di aggiornarvi col risultato degli esami. Mi chiedevo inoltre se il tampone uretrale fosse molto doloroso oppure no...

Grazie ancora.