Bruciore alla parte finale dell'uretra

Partecipa al sondaggio
Egregi medici.
Ho cominciato una dieta ipocalorica e attività fisica da lunedì, come potete ben vedere sono Obeso di I grado e conducevo una vita sedentaria mettendo a rischio, voi me lo insegnate, la mia salute.

Ora la questione è questa: è un paio di giorni che dopo aver fatto la cyclette, che ha un sellino molto duro, per 30 minuti ad alta intensità, poco dopo mi compare un dolore all'uretra, non so come scientificamente si chiami ma per intenderci all'incirca nella zona dove esce l'urina.
Il dolore non aumenta alla minzione, essa è regolare per frequenza e almeno ad occhio sembra giallo chiaro, quindi a occhio nudo no ematurie o secrezioni di nessun tipo.
Il dolore scompare verso il tardo pomeriggio, mi alleno la mattina, per ricomparire quando faccio nuovamente la cyclette.
Può essere associato il dolore all'attività o è solo un caso?
Lunedì contatterò il mio medico che so essere scrupolosa e mi farà comunque fare indagini.
Se ci potesse essere correlazione mi consigliate di smettere per un po' la cyclette intensificando le camminate a spasso svelto per esempio?

Cordialmente Vi saluto egregi medici e Vi auguro buon week end.
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 40.2k 1.8k 19
La correlazione con la compressione del perineo da parte della sella è evidente. Il fastidio alla parta terminale dell’uretra è irradiato ed assolutamente tipico. Spesso sulla cyclette la seduta non è ergonomica e regolabile come sulle normali biciclette e il suo sovrappeso certamente non aiuta. Vi sono dei coprisella imbottiti, che si possono provare, ma senza troppe aspettative. Diremmo in sostanza che la cyclette almeno per ora non faccia per lei, quindi meglio camminare a passo veloce.

Paolo Piana
Medico Chirurgo - Specialista in Urologia
Trattamento integrato della Calcolosi Urinaria
www.paolopianaurologo.it

[#2]
Utente
Utente
Grazie per avermi delucidato dottore. Accetterò i suoi consigli e la ringrazio