Utente 141XXX
Salve,Sono un ragazzo di 23 anni,omosessuale e pratico sesso anale con il mio compagno da ormai un anno. Entrambi non abbiamo mai avuto altre esperienze prima di incontrarci, quindi entrambi abbiamo sperimentato il sesso anale per la prima volta da quando stiamo insieme. Siamo entrambi versatili. A differenza dei primi tempi, negli ultimi mesi, ogni volta che rivesto il ruolo di passivo, in un tempo massimo di 10 minuti eiaculo da solo senza neanche toccarmi, stimolarmi. A lui questo non succede mai. Vorrei sapere se è un problema e in caso come potrei risolverlo perchè a volte mi mette in imbarazzo e ci 'costringe' a limitarci nel continuare a fare l'amore,a darci il 'cambio'. Se può essere d'aiuto per diagnosticare il problema, il mio compagno effettivamente è molto dotato sia in lunghezza che in spessore. Però mi chiedo,se questa potesse essere una causa,non avrei dovuto avere questo problema da subito?Spero di ricevere presto una risposta. Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

questo "problema può succedere se la stimolazione anale è intensa oppure se c'è un problema infiammatorio a livello vescico-prostatico.

Comunque quadri clinici particolari come il suo non possono essere affrontati e tanto meno capiti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta.

A questo punto consulti il suo medico di famiglia che, esaminato in prima istanza il suo problema, potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Dr. Mario De Siati

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
ALTAMURA (BA)
BRINDISI (BR)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
La stimolazione anale dovuta al rapporto le provoca un orgasmo e questo è del tutto normale.Molte donne raggiugono l'orgasmo durante il rapporto anale senza alcuna stimolazione clitoridea e questo (l'orgasmo senza stimolazione del pene intendo)può avvenire anche nell'uomo.
Ogni individuo ha delle peculiarità e le risposte agli stimoli sono diverse per ogniuno.

Cordiali saluti
Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi

[#3] dopo  
Utente 141XXX

Grazie mille per aver risposto così velocemente. Un altra domanda: qualora fosse un infiammazione vescico-prostatica che altri sintomi dovrei avere per esmpio?io sto abbastanza bene..

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

giuste le precise osservazioni fatte dal collega De Siati poi alla sua ultima domanda le rispondo che alcuni problemi infiammatori a livello delle vescicole seminali e della prostata possono essere mono od addirittura asintomatici, cioè avere uno o nessun sintomo.

A questo punto però solo una valutazione clinica, da parte di un esperto andrologo può confermare se è presente o no il problema ipotizzato.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
Utente 141XXX

Grazie ancora per le delucidazioni ed i consigli. Questo sito è utilissimo e un magnifico lavoro lo svolgete voi medici, puntuali, chiari e cordiali, capaci di tranquillizzare ed abbattere quel senso di vergogna che in un primo momento si può avere a trattare certi temi con un estaneo. Mi siete stati davvero d'aiuto. Grazie ancora. Cordiali saluti.

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

comunque, fatta la valutazione andrologica, ci tenga aggiornati sulle conclusioni diagnostiche e sulle indicazioni terapeutiche che le saranno date.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
Utente 141XXX

Senza fare alcuna valutazione andrologica, in quanto mi sono trovato davanti a problemi di salute più gravi, nel tempo sono riuscito a controllare l'eiaculazione durante il rapporto: La masturbazione mi ha aiutato.

Tirando le somme penso il tutto sia stato causato dal fatto che a parte che con lui, non mi sono mai concesso un momento di autostimolazione neanche quando ho avvertito una necessità fisiologica di sfogarmi, perchè ho aspettato con serenità di condividere con lui il momento piùttosto che masturbarmi.

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

bene quello che finisce bene!

Comunque, vista la sua "giovane" età, approfitti di questo "passato malessere" , per ricordarsi di consultare e conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Nel frattempo, se desidera avere più informazioni dettagliate su che cosa è l'andrologia, le consiglio di consultare i seguenti articoli pubblicati sul nostro sito:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/212-cos-andrologia-andrologo.html ,

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html ,

https://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/229/La-menopausa-dell-uomo-esiste-l-andropausa .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com