Utente 239XXX
Gentili dott. già altre volte ho usato questo strumento che mi è stato utlissimo. Ci riprovo anche questa volta. Una settimana fa ho eseguito un intervento di circoncisione (eseguita dal chirurgo in modalità non tesa) a causa di una leggera fimosi e di una forte sensibilità del glande che, comunque, riuscivo a scoprire e a lavare. Il chirurgo è stato molto esauriente nelle spiegazioni sulle medicazioni e sul decorso immediato, pertanto, non ho da chiedervi nulla in merito. Ciò che mi preoccupa, e che il mio chirurgo non sembra cogliere appieno, è il problema dell'ipersensibilità che, ora che il glande è forzatamente sempre scoperto, diventa estremamente invalidante. Al momento riesco solo a tenerlo avvolto nella garza o completamente libero (stando nudo quindi), ma anche il solo contatto di un pelo è fonte di grande dolore. Mi rendo conto che sono passati solo 7 giorni e non ho quindi la pretesa che tutto si sia come per magia risolto ma ho bisogno di qualche rassicurazione che tutto ciò un giorno passerà. Al momento per me è impossibile anche solo immaginare di lasciarlo libero negli slip come il mio chirurgo mi ha consigliato. Posso solo tenerlo nella garza. La sensibilità diminuirà anche solo tenenedolo nella garza? C'è qualche crema che posso usare? O qualche pratica non dolorosa da poter fare? Ora forse c'è ancora la ferita che peggiora la situazione, non essendo del tutto gaurita. Inoltre è gonfio e violaceo... tutto ciò quando si risolverà più o meno? La terapia (classica) l'ho ormai conclusa e la ferita guarisce normalmente. A detta del chirurgo, sono quindi da escludere eventuali complicanze. Quali consigli potete darmi? Vi prego, non ditemi però che sono problemi psicologici...grazie.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,
a sette giorni dall'intervento , non possiamo consiglarle nulla se non di seguire attentamente le indicazioni del suo chirurgo e di avere pazienza . Generalmente , quasi sempre, l'ipersensibilità da lei lamentata nel tempo tende a scemare.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 239XXX

Temo di non essermi spiegato bene. Io ho seguito scrupolosamente la terapia (ormai conclusa) del mio chirurgo e tutto sta andando bene. Il mio chirurgo mi ha detto di iniziare a tenere il pene negli slip senza garze, non cogliendo forse la gravità della mia sensibilità. Ciò non mi è possibile! Pertanto, continuo a tenerlo avvolto nelle garze. Vorrei sapere se ciò mi porterà comunque a perdere un po' della sensibilità, cioè se questa andrà via da sola o se potete consigliarmi "rimedi" alternativi...

[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2003
Nessun rimedio alternativo ,l'unico rimedio è il tempo...
Cordiali saluti
Dott.Roberto Mallus

[#4] dopo  
Utente 239XXX

La ringrazio per la chiarezza. Ora mi chiedo, da parte mia, è sufficiente che lo tenga nelle garze? Anche solo così passerà? Al momento, quando mi è possibile, lo tengo all'aria aperta. Di più non riesco a fare...

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Continui così , senza eccessive paure o timori. Se la situazione non cambia poi dovrà comunque riconsultare il suo andrologo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto

28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
GIOIA DEL COLLE (BA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
deve avere solo un pò di pazienza progrssivamente si risolverà tutto spontaneamente
dr Giuseppe Benedetto
www.giuseppebenedetto.netfirms.com

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ci tenga comunque informati , senza eccessive ansie.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 239XXX

gentili dottori, vi ringrazio per le rassicurazioni. ad oggi, 8 giorni dall'intervento, il colorito è migliorato e si è un po' sgonfiato. i punti sono ancora tutti lì però...e anche la sensibilità. cercherò di controllare l'ansia ma immaginerete che non è facile. ho avuto questo problmea per quasi 30 anni e ho fatto questa operazione per risolverlo. cercherò di stare calmo... qualcuno mi ha proposto di usare il luan..voi approvate o no? fermo restando che alla fine seguirò il consiglio del mio chirurgo di cui ho totale fiducia...voi che ne pensate? grazie ancora!

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
i punti, dopo otto giorni dall'intervento, è difficile che "saltino via", bisogna aspettare almeno 15-20 giorni. Per il Luan non esageri !
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#10] dopo  
Utente 239XXX

la ringrazio...per i punti si in effetti è presto ancora. x il luan era solo un pour parler...pazienza tanta pazienza :)

[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Esatto! Senza inutili ansie o stress psicologici post-chirurgici la guarigione e la risoluzione di eventuali problemi è più rapida.
Ci tenga comunque aggiornati.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#12] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto

28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
GIOIA DEL COLLE (BA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
ci mantenga informati sull'evoluzione del suo quadro clinico se le fa piacere
dr Giuseppe Benedetto
www.giuseppebenedetto.netfirms.com

[#13] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

una spiccata ipersensibilit
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#14] dopo  
Utente 239XXX

Dott. Pozza, il resto della sua risposta? :) Il quadro clinico nn è ancora mutato. La ferita sta guarendo anche se ancora esce un po' di sangue e di liquido (è normale?) ma la sensibilità è tutta lì e devo dire che è accentuata nella zona del meato. Pur non avendo alcuna difficoltà o dolore ad urinare, quella è la zona più delicata che spesso si attacca alle garze o agli slip e quindi è più dolente e fastidiosa. Sono trascorsi 12 giorni...speriamo bene!

[#15] dopo  
Utente 239XXX

Come promesso, vi aggiorno sulla mia situazione. Vs opinioni, pareri e consigli sono sempre molto garditi. Venerdì ho avuto il controllo con il chirurgo che mi ha operato. Constatando che la ferita era a posto, mi ha tolto tutti i punti. La cosa è stata un po' dolorosa ma almeno ora mi sono tolto il pensiero. Riguardo al problema principale e cioè la sensibilità, il dottore mi ha suggerito di fare dei tentativi, attraverso massaggi, esercizi quotidiani e creme anestetiche. Da dopo la visita mi sono fatto coraggio e ho iniziato a provare a tenerlo negli slip senza garza, non avendo più i punti che potevano attaccarsi ai tessuti. Ebbene, dolori inenarrabili ma un po' ci sono riuscito. Diciamo che stando a casa e di notte lo tengo libero negli slip, se proprio non resisto metto un po' di emla, ma cerco di evitare. Quando esco o vado a lavoro sono costretto a ricoprirlo con la garza per evitare di sembrare un quadrupede...al momento di più non riesco a fare. Che ne dite? E' normale dopo 21 giorni una situazione del genere? Grazie dell'attenzione.

[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
A questo punto segua attentamente tutte le indicazioni del suo urologo.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org



Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#17] dopo  
Utente 239XXX

Torno su questo post da me creato un mese e mezzo fa, per aggiornarvi e chiedervi un ulteriore consiglio. Innanzitutto, i problemi relativi all'ipersensibilità non sono più tali, nel senso che riesco a sopportare i piccoli fastidi ancora presenti nella vita quotidiana e ho ripreso una vita sessuale, seppur non ancora completa al 100%. In breve, l'ipersensibilità non costituisce più un problema. In questo senso l'inetrvento di circoncisione è stato utile. Ciò che mi lascia dei dubbi è il gonfiore che tuttora persiste tra la cicatrice ed il glande. Si tratta di un vero e proprio "salvagente", più accentuato da un lato, meno dall'altro e assente in zona frenulo. Il problema è fondamentalmente estetico ma anche a livello funzionale da qualche fastidio. Per circa 20 giorni dall'operazione ho assunto il Reparil (3 cpr al giorno), che però non ha sortito effetto alcuno! Infatti il gonfiore è rimasto tale e quale ai primissimi giorni post-operatori. Il chirurgo che ha eseguito l'intervento, da me consultato, mi ha esortato ad attendere ancora 2-3 mesi. Se la situazione non dovesse essere mutata, il dottore ha detto che rimarrà tale e deve essere quindi presa in considerazione l'ipotesi di un intervento correttivo. La cosa mi ha un po' spaventato. Ho chiesto se poteva essere utile prendere l'Ananase, ma a suo avviso no. Voi cosa ne pensate? E' veramente possibile che questo gonfiore non vada mai via? Da cosa è stato causato? La vostra opinione, infine, sull'Ananase?
Grazie dell'attenzione!

[#18] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto

28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
GIOIA DEL COLLE (BA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con il collega che l'ha operata
l'antiinfiammatorio dopo un mese e mezzo dall'intervento non credo possa portarle grandi risultati
dr Giuseppe Benedetto
www.giuseppebenedetto.netfirms.com

[#19] dopo  
Utente 239XXX

e del gonfiore cosa ne pensa dottore? anche per lei se a distanza di 5 mesi dall'operazione non è andato via, l'unica soluzione è un ritocco chirurgico? grazie!

[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
pazienza!Come per l'"ipersensibilità" spesso questi "edemi post-operatori" si attenuano nel tempo senza nessuna necessità di un ulteriore trattamento chirurgico.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#21] dopo  
Utente 239XXX

grazie per la fiducia che mi avete infuso! come per l'ipersensibilità, ormai quasi passata, aspetterò anche per il gonfiore! vi terrò aggiornati! grazie ancora

[#22] dopo  
Utente 239XXX

riprendo questo post per dire che il gonfiore dopo 9 mesi non è andato via. a questo punto l'unica via sarebbe il ritocco estetico? grazie per i vs. pareri.

[#23] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
comunque prima ne riparli con il suo andrologo.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com