Utente 148XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 20 anni che tra un mese (o almeno spero) dovrà sottoporsi all'intervento di circoncisione totale, in quanto sia l'urologo nell'ambulatorio privato che il chirurgo/urologo in ospedale mi hanno detto che è necessaria. Il primo mi ha consigliato di fare una circoncisione totale, in quanto quella "parziale" (scusate i nomi, magari non sono quelli "giusti") tra qualche anno potrebbe darmi problemi e riportarmi punto a capo, quindi mi ha detto che una volta che ci metto le mani per l'intervento mi conviene farlo ben bene e definitivo, mentre il chirurgo/urologo in ospedale questa mattina mi ha detto che la circoncisione "parziale" (per parziale intendo che il prepuzio non viene asportato totalmente) potrebbe andar bene ugualmente ma comunque quella "totale" sarebbe più "facile" per loro, quindi pure io sono propenso a quest'ultima.
La cosa che mi sta preoccupando in questi ultimi giorni è il post operazione e se la circoncisione potrebbe causare un accorciamento delle dimensioni del pene. Sbirciando su internet, sia chi si è esposto allo stesso intervento che i vari medici hanno detto che la circoncisione non causa variazioni di lunghezza, eppure tra i tanti su questo sito ho letto di un ragazzo che ha visto una diminuzione di 4cm, il che mi ha fatto sorgere una certa preoccupazione e scetticismo.

[#1] dopo  
Caro signore,
la circoncisone parziale o totale è assai difficile stabilirla a tavolino. L' intervento prevede incisone e sutura, la sutura "tiene" e "funziona" (non strionge o si lacera) se la pelle è bene irrorarata di sangue, ed a volte nelle fimosi si ha a che fare conm prepuzi che sono scarsamente irrorati (sanguinano poco all' intervento), pertanto la sezione deve essere portata più in basso e rendere totale un intervento parziale. Per cui tranquillo, non si può stabilire prima che non si possono fare incisioni di prova in ambulatorio senza anestesia per vedere se sanguina.
Quanto al calo delle dimensioni? Leggenda totale.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Prof. Federico Guercini

32% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Caro Utente,
spero intanto che ti abbiano ben spiegato la differenza fra "circoncisione parziale" e totale. Nel secondo caso,e ti assicuro che è quello che non dà poi più nessun problema ed è quello esteticamente più valido (per intenderci quello di tutti i porno attori), la pelle viene sezionata fino alla base del glande, dove poi si fa la sutura. Circa la lunghezza postoperatoria poi, non c'è nessun pericolo! La lunghezza del pene deriva dalla lunghezza dei corpi cavernosi, che con l'eliminazione della pelle del prepuzio non c'entrano assolutamente nulla.
Prof. Federico  Guercini
www.prostatitis2000.org

[#3] dopo  
Utente 148XXX

Intanto vi ringrazio. L'urologo dell'ambulatorio privato riguardo la circoncisione totale infatti mi ha detto che è più valida anche per il mio caso perchè poi non darà più nessun problema. Praticamente tutti hanno detto che la misura del pene rimane invariata o addirittura chi ha guadagnato qualche millimetro, ma roba da poco, ho letto solo di un ragazzo a cui a detta sua non è stato così però. Mi sono un attimo "preoccupato", perchè se nella circoncisione totale i punti non vengono posizionati al posto giusto e durante l'erezione poi la pelle tira fortissimo, magari il pene non riesce ad allungarsi al massimo e risulta più corto, ma penso e mi auguro che chi mi operererà sappia realmente quel che fa.

[#4] dopo  
caro signore,
tranquillo, quella uscita sui punti che tirano l' è come la favola di cenerentola. Una favola.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org