Utente
Buongiorno, ringrazio anticipatamente per i professionisti che vorranno rispndere ai miei quesiti.
Dal 2009 siamo alla ricerca di avere un bambino, che ancora non arriva dopo 3 icsi.Abbiamo iniziato ad effettuare vari controlli, da cui si si è riscontrato:
Nel 2009
Esame colturale: assenza di germi patol.-Microplasma genitali:Negativa.
Spermiogramma in con 5 gg di ast.:
Volume:2,5(rif. 2,0-6,0ml)
Aspetto: Proprio
Viscosità:Aumentata(++)
Colore:Tipico
ph:7,5(7,2-8,0)
Fluidificazione:Irregolare
N. spermatozoi per ml:6,5ml(magg/= 20ml)
Totale per eiaculazione: 16,5ml
Mobilità non progressiva (tipo C):10%
Mobilità assente(tipo D): 90%
Forme atipiche:85%
Forme tipiche: 15%
Leucociti: magg. 1ml
Nel 2010 con Ecografia Scrotale con color doppler: Ipotrofia testicolo sx (dim. rid. 4x2,3x1,6cm vol. 8,0cc)Varicocele di 2° grado a sx(recidiva), cisti dell'epididimo(0,2-0,3cm) livello delle porzioni cefaliche bilateralmente.
Succes. nel 2010 ci siamo rivolti ad un'altro urologo e ci ha fatto ripetere
Esame Liquido seminale:
Volume 4,8ml(rif. magg./=1,5ml)
ph:7,2(rif. magg./=7,2)
aspetto:acquoso
viscosità:diminuita
fluidificazione: fisiologica
n. spermat.(oligozoospermia inf. 15ml):1ml
tot. x eiaculato:4,8ml
leucociti(inf. 1ml):200.000
Corpuscoli prostatici:numerosi
Osservaz: I nemaspermi osservati sono per lo più immobili ed atipici peraltro rarissimi spermatozoi sono dotati di morfologia tipica e motilità rettilinea e/o discinetica.
Ecodoppler testicolo:esame effettuato in ortostasi ed in decubito supino, a riposo e durante le manovre funzionali.Didimi simmetricidi dimnesioni e struttura ecografica nella norma.Normale aspetto degli edidimi.Minimo idrocele sx.Non ispessimento delle borse scrotali.Si apprezza in tutte le scansioni a sx notevole ectasia del plesso venoso con aumento del num. e del calibro dei vasi durante le manovre funzionali da 3mm a 4,5mm;a dx solo in ortostasi si apprezza modica ectasi del plesso venosocon aumento del diametro dei vasi durante le manovre funzionali da 3 a3mm.
Nel 2011 in un centro di fecondazione assistita:
Spermiogramma all'eta di 38 anni con astinenza di 10gg.:
Aspetto: Chiaro
Colore:Avorio
Odore:su generis
Volume su ml:5(rif. magg/=2 ml)
Viscosità: normale
Liquefazione min.(rif. 20-30):20
ph(rif. magg/=7,2):7,6
Num. spermatozoi:2ml(rif. magg./=20ml)
tot. x eiaculato:10ml(rif.magg./=40ml)
Mobilità progressivi lenti: 10%
Mobilità non progressivi:18%
Immobili:72%
E' stata sconsigliato l'operazione al varicocele( gia mal operato a 13 anni) per l'età di mio marito(39 attualmente) e ci hanno indicato di fare icsi, effettuate 3 icsi con esito negativo e spermiogrammi sempre peggiorativi nella quantità e qualità degli spermatozoi.
Vorrei chiedere se è la soluzione migliore non operare e soprattutto per mio marito, che attualmente non ha alcun fastidio, ne dolore, se comunque non dovra effettuare qualcosa per evitare eventuali problemi in futuro e se si cosa ci consigliate.Grazie.Cordiali saluti.

[#1]  
Cara signora,
sarò breve che poco c' è dar dire:
lei è giovane, il maritop ha varicocele ed alterazioni spermatichge. Consiglio intervento, e rivalutazione del liquido seminale a 6-8 mesi da chirurgia.

[#2] dopo  
Utente
Buonasera Dott. Cavallini, La ringrazio per la sua cortese e sollecite risposta.Quindi dai dati indicati Lei pensa che un intervento al varicocele potrebbe miglirare lo spermiogramma di mio marito? o forse comunque sarebbe meglio per prevenire qualsiasi problema per lui in futuro? Chiedo questo xchè non riesco a capire come mai nonostante più colloqui, qualcuno ha consigliato l'intervento e altri hanno escluso che l'intervento avrebbe potuto essere risolutivo.
Cordiali saluti.

[#3]  
1) migliora nel 70% dei casi: non possiamo predire in quali.
2) Consiglio intervento.

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore, mi scusi se chiedo ancora informazioni in merito, ma io ho sempre sentito dire che dopo i 30 anni l'operazione al varicocele non porterebbe alcun miglioramento o comunque non cosi elevati ma migliorare la situazione di infertilità.Perchè Lei in questo caso, nonostante l'eta di mio marito, ha ritenuto che sarebbe da operare?.In precedenza mi sono dimenticata di dirle che oltre a mio marito anche io ho problema di ridotta riserva ovarica e quindi le varie icsi sono state compromesse anche da miei problemi di infertilità.
RingraziandoLa per la sua disponibilità, invio cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

l'ultimo dato clinico ginecologico, da lei riferito, oltre a tutte le altre informazioni già date, può essere il dato fondamentale e finale per considerare e prendere un'altra strada terapeutica anche se, avendo già fatto 3 ICSI, la vostra è veramente una situazione clinica piuttosto complessa, difficile e non discutibile in modo serio, completo e preciso da questa sede.

Cordiali saluti.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#6] dopo  
Utente
Buonasera Dott. Beretta, quindi anche Lei consiglia operazione varicocele? o eventualmente cosa intende per altra strada terapeutica?Inoltre vorrei sapere a quale dato finale fa riferimento , se alla mia eventuale ridotta riserva ovarica?Viste le ns. 3 icsi fallite , sarei molto interessata ad intraprendere un'altra strada ed è per questo che questa volta prima di ripartire sto cercando di avere più consulti possibili, cercando di comprendere al meglio, nel limite delle mie possibilità , non avendo alcuna competenza tecnica, come poter realizzare il ns.sogno, ma soprattutto avvalendoci eventualmente di un centro che ci segua entrambi, avendo diversi problemi entrambi possano seguire sia me( che di solito nei centri fanno) e sia mio marito( che invece di solito non fanno)
RingraziandoLa anticipatamente per la sua disponibilità, invio cordiali saluti.

[#7]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

risentite ora il vostro medico di riferimento e poi il suo ginecologo e con loro rivalutate il vostro problema clinico.

Per il momento lasci perdere l'intervento e risenta in diretta un esperto andrologo.

Ancora cordiali saluti.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#8] dopo  
Utente
Buonasera Dott. Beretta, La ringrazio per la sua risposta è proprio quello che intendo fare.Ho appuntamento per inizio febbraio con una dottoressa ginecologa che lavora in un centro di fecondazione per farmi aiutare con il mio problema di ridotta riserva ovarica e nel frattempo contattero per una visita un andrologo per far rivalutare la ns. situazione, in modo da partire con una nuova pma solo quando avro le idee più chiare sul da farsi.Grazie e stata estremamente utile la sua consulenza.

Cordiali saluti.

[#9]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatto il tutto poi ci riaggiorni, se lo desidera.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/