Utente 151XXX
Salve sono un ragazzo di 20 anni, da un po di tempo ho un piccolo problema che mi fa preoccupare molto, avverto un piccolo fastidio (non lo definisco dolore perchè è veramente lieve) alla base del pene più precisamente nella parte superiore, al tatto non avverto nessun aumento del fastidio, alcune volte si presenta nella parte sinistra altre volte nella parte destra, altre volte invece non avverto completamente niente...
Ho cercato nel web immagini dell'apparato urinario per capire cosa poteva esserci in quella posizione, in alcune immagini ho visto che i dotti deferenti sono molto vicini alla base del pene in'altri ho visto che sono molto più lontani.
Certamente non voglio giungere ad una diagnosi da solo, ma volevo solo un vostro consiglio più che altro su quali patologie possono presentarsi nella zona in cui avverto il dolore. Comunque urino normalmente, solo mi capita alcuni giorni di urinare poco e frequentemente ma ho fatto ecografia e esami delle urine ed è tutto apposto, quindi credo che questo sia legato ad un problema di ansia, visto che sono un tipo abbastanza ansioso...Grazie in anticipo
Cordiali Saluti,

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in estrema sintesi le posso solo dire che, in questi casi, che, senza una valutazione clinica diretta, purtroppo è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa del suo particolare problema e dare quindi una corretta indicazione su quali passi successivi fare, sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto urologo-andrologo.

Un cordiale saluto
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 151XXX

Gentilissimo Dottore grazie per la sua risposta, ho dimenticato di scrivere alcune cose,
qualche mese fa in presenza di questo problema che si presentava ad intermittenza ho fatto una ecografia addome e pelvi, esami delle urine ed esami del sangue.
Nell'esame delle urine non è stato riscontrato nulla visto che credevo fosse una cistite,
nell'ecografia l'unica cosa riscontrata è un residuo post minzionale di 60cc dopo aver urinato. Per quanto riguarda la prostata le dimensioni sono nella norma.
Oggi mi sono recato dal mio medico di base il quale mi ha consigliato di assumere un antibiotico per 5 giorni.
Visto la posizione dove si presenta questo fastidio a volte con un po di bruciore
potrebbe trattarsi di prostatite? Perchè sinceramente la cosa mi preoccupa un po, però volevo sapere se visto che nell'ecografia le dimensioni della prostata sono nella norma, la prostatite può essere esclusa?
Grazie mille, cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

nessun dato, da lei inviato, ci suggerirebbe un tale problema clinico.

Comunque, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html,

https://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 151XXX

Grazie mille Dottore, mi sento un po più tranquillo, quali patologie ci sono localizzate nella zona in cui io avverto il dolore?
Scusi per le eccessive domande,
Cordiali Saluti

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Numerose sono le patologie da considerare ma per elencarle e per spiegarle tutte dovremmo organizzare un corso di aggiornamento, a lei dedicato, in andrologia clinica.

le ripeto, bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto urologo-andrologo.

Un cordiale saluto
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 151XXX

Buona sera gentilissimo dottor Beretta, ieri mi sono recato dall'andrologo il quale ha eseguito un esplorazione rettale e mi ha detto che ho la prostata ingrossata, ha prelevato anche il secreto prostatico che farà esaminare, mercoledì dovrò fare l'esame dello sperma e l'ecografia trans-rettale, ho una paura immensa nel caso ci possa essere qualcosa di grave, ho paura che possa essere qualcosa come un tumore. E' possibile ciò alla mia età (20 anni)?
Vorrei sapere inoltre come si esegue l'esame dello sperma? Visto che dovrò farlo nello studio, ho paura di non raggiungere l'erezione visto che dovrò farlo non per piacere sessuale ma per una cosa che mi mette particolarmente paura.
Scusi per le tante domande.
Cordiali Saluti,

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non pensi subito a patologie che, per quello che ci scrive, non sono le prime ad essere indicate anzi..

Sull'esame dello sperma poi non drammatizzi e, se la struttura è adeguata, la metteranno sicuramente a suo agio.

Cordiali saluti.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 151XXX

Salve Dr. Beretta ho fatto l'ecografia trans-rettale e l'esame del liquido seminale e del secreto prostatico, la scorsa volta ho dimenticato di scrivere che l'andrologo mi aveva detto anche di avere una lieve epididimite al testicolo sinistro.

Per quando riguarda l'ecografia trans-rettale questi sono i risultati:

L'esame è stato eseguito per via sovrapubica e successivamente per via endorettale utilizzando una sonda endocavitaria ad alta frequenza.

Prostata normale per forma e volume (diam. Cranio-Caudale=mm.30 diam. Antero-posteriore= mm.35 diam. Trasverso=mm.39) , del peso di circa 22gr.

Normali la parete del retto ed il pavimento urogenitale.
Non alterazioni del plesso venoso periprostatico e di entrambe le vescicole seminali.

La porzione posteriore della ghiandola appare omogenea senza noduli nel contesto.
Non si rilevano alterazioni in sede transizionale e centrale

Residuo urinario postminzionale di 300ml.

Conclusioni: Reperto compatibile con possibile quadro di stenosi dell'uretra peniena.
Utile uroflussometria ed eventuale cistografia perminzionale con uretrografia.

Per quanto riguarda il liquido seminale i risultati sono i seguenti:
Quantita in ml. 4,3
PH 8.0
Tempo di fluidificazione N.V. (campione esterno)
Odore Proprio
Colore bianco giallastro
Densità lievemente aumentata
Aspetto torbido con piccoli coauguli simillipoidei
N° Spermatozoi per ml 13.250.000
N° Totale spermatozoi 56.975.000


Motilità%-----------------------------------------30'------60'---120'--180'---240'----300'
-Validamente progressiva-----------------N.V.------4 ------3------2-------1-------0
-Lentamente progressiva-----------campione-----31------28---24-----18------12
-Stazionaria (in situ)-------------------esterno------37------34---28------24-----20
-Immobili-------------------------------------------------28------35---46------57-----68

Test di vitalità: Vitali 68%
Spermatozoi agglutinati: presenti
Swelling test: Forme swollen 69%
MAR - test IgG Dubbio (8-10%)

Forme normali 30%
Forme angolate 6%
Forme con doppia testa 0%
Forme con doppia coda 0%
Forme in lisi 7%
F. Con residuo citoplasmatico 7%
Spermatidi 5%
Spermatociti 2%
Forme irregolari 16%
Flagelli isolati 8%
Forme con flagello avvolto 4%
Forme con flagello corto 3%
Forme senza flagello 7%
Microcefali 3%
Macrocefali 2%

Leuociti: 2-3 per CM. Piociti: 2-3 per CM. Macrofagi: 4-5 per CM. Emazie: rare.
Cellule vescicolari: numerose (delle quali il 50% con inclusi intracitoplasmatici lipoidei)
Cellule pavimentose: numerose. Cristalli di spermina: presenti. Flora batterica: intensa
Diagnosi: OLIGOASTENOZOOSPERMIA MEDIA.

Per quanto riguarda il secreto uretrale l'esito è il seguente:

Nel secreto uretrale dopo premitura prostatica: presenza di numerosi leuociti, piociti, macrofagi, di rare emazie, di numerose cellule vescicolari e pavimentose, intensa flora batterica.
Dopo colorazione con test di Papanicolau si evidenzia presenza di intensa flora batterica mista, le cellule sia vescicolari che prostatiche presentano metaplasia e discariosi.

Dopo questi esami l'andrologo mi ha prescritto
ORAXIM 500 una dopo la colazione x 14gg
UNIDROX 600 una dopo la cena x 14 gg
DELTACORTENE 5mg una dopo colazione e una dopo cena x 14 gg
ClINNIX INTIMO per l'igiene intima

E' circa 5 giorni che ho iniziato la cura e il fastidio alla base del pene è quasi scomparso, quello che ancora mi rimane è la difficolta nella prima minzione al mattino a meno che non la faccio da seduto, e il frequente stimolo ad urinare.
1) volevo chiedere se secondo lei la cura che mi è stata prescritta è corretta.
2) Secondo l'andrologo che mi ha fatto fare l'esame del liquido e del secreto prostatico la stenosi è da escludere
3) Secondo l'ecografista che mi ha fatto la transrettale mi aveva consigliato di fare uroflussimetria cistografia e uretrografia ma non sapendo nulla della mia situazione clinica.
4) Vorrei anche sapere se con l'ecografia transrettale si può escludere la stenosi del collo uretrale, visto che l'ecografista ha scritto quadro compatibile con stenosi peniena.

Chiedo tutto questo perchè ho un po di paura nel caso potrei avere una stenosi visto che leggendo in internet ho visto che l'operazione causa facilmente infertilità.

Scusi per le numerose domande e grazie per una sua eventuale risposta
Cordiali Saluti.



[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

segua ora attentamente le indicazioni ricevute dal suo andrologo.

Nessuna ecografia transrettale può escludere o confermare una stenosi del collo vescivcale.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#10] dopo  
Utente 151XXX

Grazie tante Dr.Beretta ma è normale che io abbia uno stimolo frequente ad urinare dai risultati degli esami? Mi capitano giornate che urino normalmente, mentre giornate che devo correre in bagno a volte anche dopo 30 minuti, questa notte ad esempio ho urinato 3 volte.

[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No non è normale ma, da questa postazione, poi, senza una valutazione clinica diretta, non ci è possibile dire molte cose corrette e precise.

Risenta eventualmente il suo urologo od andrologo.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#12] dopo  
Utente 151XXX

Grazie per la risposta Dr. Beretta, il mio andrologo mi aveva detto che gli stimoli frequenti sono dovuti ai risultati di questi esami, e alla lieve epididimite, ma non fidandomi molto ho chiesto consulto a lei, cosa mi consiglia di fare?
Cordiali Saluti

[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Senza furie, soprattutto se il disturbo persiste, risentirei in diretta ed in prima battuta il suo andrologo di riferimento.

Ancora cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#14] dopo  
Utente 151XXX

Salve gentilissimo Dr.Beretta, vorrei sapere se dai risultati del liquido, in queste condizioni se fossi in grado di procreare.
Grazie, cordiali saluti

[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non impossibile anche se l'esame, a dire il vero,che presenta non sembra seguire le ultime indicazioni date dall'OMS.

Ancora cordiali saluti.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#16] dopo  
Utente 151XXX

Grazie per la tempestiva risposta dottore, vorrei sapere se è possibile guarire da questa situazione perchè l'andrologo che mi sta curando mi ha già fatto fare l'esame del liquido per 2 volte a distanza di un mese e il mese prossimo vuole rifarmelo, ho fatto anche l'ecografia transrettale che è negativa, ma non mi ha mai fatto fare un esame delle urine con urinocultura o tampone uretrale.
Il disturbo che io avverto è il fastidio alla base del pene più precisamente dalla parte sinistra alla parte destra, alcune volte avverto anche un po di bruciore e difficoltà ad urinare.
Cosa mi consiglia di fare? E come dicevo prima è possibile guarire da questa situazione? è un fatto infiammatorio?
Grazie mille

[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Penso che la cosa più corretta da fare è ora sentire o risentire il suo andrologo e con lui ridiscutere la necessità di fare o ripetere alcune valutazioni colturali, come in parte già da lei qui accennato.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#18] dopo  
Utente 151XXX

Ok grazie dottore, ma dai risultati delle analisi secondo lei è un fatto infiammatorio guaribile?

[#19] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#20] dopo  
Utente 151XXX

Grazie mille! Oggi l'andrologo mi ha prescritto Busix 500 per 2 volte al dì per 10 giorni + deltacortene 5mg per 2 volte al dì per 10giorni. Secondo lei dovrebbe bastare per guarire da questo problema?

[#21] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua ora le indicazioni ricevute, se date da medico in diretta sicuramente lui avrà ben valutato la sua particolare situazione clinica e quindi l'indicazione dovrebbe essere corretta e capace di risolvere il suo problema.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#22] dopo  
Utente 151XXX

Salve Dr. Beretta ho ritirato le analisi delle urine e l'urinocoltura il tutto è negativo sto continuando l'antibiotico che mi è stato dato in seguitò all'esame del liquido, secondo lei è opportuno adesso effettuare un tampone uretrale? Inoltre l'urinocoltura e l'esame delle urine risultati ambedue negativi bastano per escludere un infiammazione batteriologica?

[#23] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Aspetti 15-20 giorni dalla fine della terapia con l'antibiotico e poi ripeta, eventualmente risentendo anche il parere diretto del suo urologo, il tampone uretrale.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#24] dopo  
Utente 151XXX

Grazie tante della risposta Dr. Beretta, questa sera a causa di un forte raffreddore ho notato che soffiandomi il naso e quindi mettendo in tensione i muscoli il fastidio alla base del pene si intensifica.
Per quanto riguarda questo fastidio anche se non ci sono parti gonfie potrebbe essere comunque ernia o qualcosa del genere?

[#25] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Potrebbe essere ma, senza una valutazione clinica diretta, difficile darle, da questa postazione, una risposta definitiva.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com