Utente 223XXX
Gentile dottore,ho 21 anni e da piú di una settimana avverto dei dolori all'inguine al rene e al basso ventre dx. Inizialmente il dolore era localizzato all'inguine ed in seguito si é esteso all'addome inferiore dx e al rene. I dolori certe volte sono veramente forti,anche se riesco comunque a camminare. Per esempio in questo momento avverto il dolore solo al basso ventre e all'inguine e leggermente dietro al rene,ma in altri momenti la situazione si ribalta e mi fa male di piú il rene dietro la schiena. Ieri sono andata dal mio medico che mi ha toccato l'addome e mi ha prescritto due giorni di buscopan e fermenti lattici,ha detto di stare tranquilla ma non ha detto di cosa si potrebbe trattare. Se non passano lo devo chiamare. I dolori al tatto aumentano soprattutto al basso ventre dx. Non ho bruciori mentre urino e la pipí é limpida. E non ho nemmeno nausea o vomito. Ho chiesto se si potrebbe trattare di calcoli ma ha detto di no perché mi ha toccato. Ma é possibile escludere i calcoli renali soltanto toccando? Premetto che a Maggio 2012 ho fatto una gastroscopia ed é stata diagnosticata una gastrite erosiva curata con i farmaci,ad Agosto ho fatto un ecografia addome completo ed era tutto nella norma e circa un mese fa ho fatto anche un rx rachide lombo sacrale in seguito a dei dolori alle gambe con esito di ipolordosi. Lo so che a distanza é difficile fare diagnosi,ma un parere in piú mi servirebbe,mi devo preoccupare? Dimenticavo,il ciclo é regolare. Attendo una risposta al piú presto,grazie.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signorina,
la negatività dell'ecografia di otto mesi fa rende meno probabile che si possa trattare di un problema di calcoli, ma certamento non lo può escludere. La presentazione di suoi disturbi parrebbe più tipica un'origine intestinale, e su questo indirizzo ci pare si sia avviato il suo medico curante che ha avuto la possibilità di visitarla. D'ogni modo, se la situazione non si risolve a breve, sarà senz'altro opportuno riconsiderare la situazione, ripetendo l'ecografia, l'esame delle urine e qualche esame generale di sangue. Coinvolga ovviamente di nuovo il suo medico curante.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 223XXX

La ringrazio per la tempestiva risposta,un' ultima cosa..potrebbe essere anche qualche infezione alle vie urinarie? Lei ha scritto che sembra di origine intestinale...ma quale patologia intestinale puó portare dolori al rene all'inguine e al basso addome anche molto forti come mi capita di avere? Si ripeto,il mio medico ha toccato l'addome,ha prescritto i farmaci e mi ha detto di stare tranquilla senza dirmi quale potrebbe essere il problema! Domani in ogni caso lo devo aggiornare sulla situazione. Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signorina,
la parte destra dell'addome ospita il colon ascendente, che con il cieco e l'appendice è sede di molte possibili cause di dolore (ad iniziare dlla colite), che si possono proiettare sia verso l'alto che verso il basso. Le infezioni delle vie urinarie si evidenziano più sovente con disturbi nell'urinare o con la comparsa di febbre.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 223XXX

La ringrazio ancora,inutile dire che la mia paura piú grande sono i tumori. Lo so che sono giovane,ma mio nipote ad un anno e mezzo ha avuto un tumore al rene e da allora ad ogni dolore penso sempre al peggio,e se i dolori sono forti peggio ancora!!!

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signorina,
intanto è molto raro che i tumori si manifestino direttamente con un dolore ... questo dovrebbe saperlo! Stia serena, ne parli con il suo medico curante, una semplice ecografia ripetuta potrà eventualmente fugare ogni dubbio.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 223XXX

Grazie e buon lavoro!