Utente 312XXX
Gentili Dottori,

vi vorrei sottoporre il mio fastidioso problema. Nel 2012, circa a metà giugno, un giorno ho dovuto andare al bagno per urinare circa 10-11 volte in circa 8-9 ore emettendo sempre grandi quantità di urina. L'urina era trasparente quasi come l'acqua, insieme a questo sintomo avevo anche un dolore alla schiena, zona lombare/reni. Non un dolore forte, una sorta di dolenza che dava qualche fitta ogni tanto. Il giorno successivo, dopo aver preso un antidolorifico suggeritomi dal medico, tutto è passato e fino a 3 settimane fa non si è più ripresentato.
Ora, 3 settimane fa, il problema è ritornato, anche se non forte come l'anno scorso. Sempre la stessa cosa, poliuria e dolorini lombari/reni, tanta urina, quasi trasparente e nessun bruciore. Il medico di base sospettando un'infezione mi ha fatto fare una settimana di Ciproxin. Ho fatto anche analisi del sangue e delle urine prima di prendere l'antibiotico, ed è risultato tutto a posto tranne il colesterolo totale piuttosto alto, 270. Il sintomo si è calmato per qualche giorno, ma non è mai passato totalmente, in alcuni giorni migliorava, in altri peggiorava, ma rispetto ai miei "ritmi" vado sempre troppo in bagno e faccio sempre troppa urina, molta di più dell'acqua che bevo e sicuramente oltre i 2 litri al giorno. 1 settimana e mezza fa il problema si è ripresentato un po' più forte e sono andato al pronto soccorso, in cui mi hanno pure fatto capire che non avrei dovuto andare per un "problemino" del genere; ma sinceramente ero stufo della situazione. Al pronto soccorso mi hanno testato la glicemia che era a posto, anche bassa (77), mi hanno fatto gli esami delle urine in cui praticamente è tutto assente, tranne 0,2 di urobilinogeno, colore: incolore, aspetto: limpido, PH 5.0, esterasi leucocitaria 1.005. Durante la visita urologica mi hanno controllato la prostata e non avevo dolore, mi hanno fatto una ecografia in cui non hanno trovato nulla. e mi hanno dato una cura di 7 giorni con levofloxacina, 500 al giorno e mi hanno consigliato di fare una urografia con mezzo di contrasto. Dopo la cura, la situazione è uguale, vado sempre tanto in bagno, in alcuni giorni sembra che il problema non ci sia, il giorno dopo invece ritorna. Inoltre la notte ho sempre la bocca secchissima. E vado avanti così. Ora, tra poco parto e sarò via per un po', e l'urografia la farò appena tornato. Nel frattempo potreste darmi qualche vostra opinione in merito? Sono un po' preoccupato perchè essendo via in vacanza e in giro tutto il giorno non avrò sempre un bagno a disposizione e la situazione non è delle migliori, ho paura per possibili malattie renali...Il diabete l'hanno escluso al PS, per via della glicemia bassa, e anche in altri 2 casi in cui l'avevo provata in questi giorni era nella norma. Sono sovrappeso di circa 10 kg e non ho casi di diabete in famiglia.
Vi ringrazio per l'attenzione,

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da quello che ci scrive, potrebbe trattarsi di una infiammazione delle vie uro-seminali e in questa direzione mi sembra sia andato il suo medico di fiducia ma ora bisogna risentire anche il suo urologo.

Se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/199-cistiti-ed-uretriti-urina-brucia.html ,

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html,

https://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 312XXX

Gentile Dr. Beretta,

la ringrazio per la veloce risposta; nel caso in cui si tratti proprio di un'infiammazione delle vie uro-seminali lei cosa mi consiglia di fare nell'immediato? Dal momento che parto tra poco avrei bisogno di un qualcosa che mi aiuti a limitare il problema nei prossimi giorni in attesa di una ulteriore visita dopo il mio rientro. Io ho appena fatto due cicli di antibiotico che si sono rivelati inutili (Ciproxin e Levofloxacina) e come detto il problema va e viene alternando giorni in cui sembra scomparire a giorni in cui ritorna. Un altro sintomo che mi sono dimenticato di scrivere è quello della difficoltà di avere un'erezione, questo accade da circa 3 mesi, ed esattamente il giorno prima della comparsa dei sintomi era piuttosto forte, tanto da impedirmi di avere un rapporto, cosa mai successa prima. Io ora ho paura ad avere rapporti perchè potrebbero peggiorare i sintomi e sto praticamente evitando totalmente, ma non so se sia un bene. Lei cosa mi consiglia? Oltre a questi sintomi non ho altro, nessun bruciore o dolore durante la minzione, ma spesso accade che mi esca una goccia di urina dopo qualche secondo che ho finito. Spero davvero di trovare una soluzione perchè questo problema mi sta recando parecchio stress e sono passato da diversi urologi senza una diagnosi e ricevendo solo cure non efficaci.

Grazie ancora,

Un saluto,

[#3] dopo  
Utente 312XXX

Un'ultima precisazione, i cicli di antibiotico sono durati entrambi 7 giorni, alla dose di 500 mg al giorno. Ho letto che potrebbero servire molti più giorni di cura. Sempre che il problema sia questo. Posso farmeli prescrivere dal medico di base nuovamente o devo fare un'altra visita specialistica?

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

come ben sa, avendo letto le linee guida del sito, da questa postazione non è possibile darle delle indicazioni terapeutiche mirate e quindi per prolungare la sua antibioticoterapia deve almeno sentire in diretta il suo medico di famiglia.

Detto questo poi, sempre da questa postazione, le possiamo dire che, quando sono presenti queste "problematiche urologiche”, possono essere utili anche alcune indicazioni di tipo dietetico-comportamentale come:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perchè la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)tenere d'occhio la bilancia, infatti, se obesi, spesso perdere peso migliora il quadro clinico, infatti il grasso accumulato sul giro vita può aumentare la "pressione" sulle vie urinarie e peggiorare i sintomi;

8)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
Utente 312XXX

Buongiorno Dr. Beretta,

scrivo nuovamente in quanto nella giornata di ieri ho avuto una nuova "crisi" se così si può definire. In tutta la giornata sono andato in bagno a urinare circa 10 volte, di cui 4 la sera e nel giro di un'ora e mezza. Avrò bevuto 2 bicchieri d'acqua belli pieni ma ogni volta che andavo in bagno facevo molta urina, quasi mezzo litro a volta, una quantità ingiustificata ed esagerata, credo. Leggendo qua e là mi pare di aver letto che la prostatite non causa poliuria, piuttosto tante minzioni ma con poca urina. Io invece ne faccio tantissima nell'arco della giornata. Se mi mettessi a bere molto, andrei ancor di più, ma quando sono a lavoro o fuori casa diventa un problema molto fastidioso. Come già detto avevo misurato la glicemia 3 volte nei giorni scorso ed era nella norma. Chiedo ancora, oltre a cosa potrebbe essere, se c'è qualsiasi cosa o metodo naturale anche per migliorare la situazione nelle prossime 2 settimane perchè non avrò la possibilità di fare esami o visite specialistiche e sarò all'estero.

Grazie per l'attenzione,

[#6] dopo  
Utente 312XXX

P.s. ho inoltre notato proprio stamattina anche delle macchie rosse sul glande e sul prepuzio, non puntini, ma proprio macchie. Mi è capitato anche nei giorni scorsi una cosa simile ma solo con una o 2 macchie che sparivano il giorno dopo. Ma stamattina sono molte di più.

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

sulle macchie, senza vederle, poco le possiamo dire di serio mentre su quanto beve e quanto urina le consiglio di fare un diario minzionale, cioè calcolare esattamente quanto beve e quanto poi urina e poi si pesi la mattina e la sera, questo è forse il segreto per capirci forse qualcosa oltre che, appena possibile, sentire in diretta un medico in carne ed ossa.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 312XXX

Gentile Dottor Beretta,

la ringrazio ancora per la veloce risposta.
Oggi sto facendo un diario minzionale, e alle ore 11.50 sono andato in bagno 3 volte e ho fatto circa 1 litro e mezzo di urina. Ho bevuto soltanto 2 bicchieri di acqua e mezzo, meno di mezzo litro di acqua sicuramente. Mi sono anche recato dal mio medico di base, il quale mi ha dato da prendere Unidrox 600mg per 5 giorni, Ossibutinina Cloridato una al giorno, e Gentalyn Crema da applicare sulle macchie. Questo sarà il terzo antibiotico che prenderò in un mese e credo che mi risulterà pesante, spero di migliorare la situazione. Comunque sia il mio medico dice che potrebbe non trattarsi di qualcosa di origine infettiva e che il peggioramento può anche essere dovuto allo stress. Io sinceramente sono un po' dubbioso, forse anche perchè mi trascino il problema da 1 mese e ho consultato 4 medici in "carne e ossa" senza risultati apprezzabili. Lei cosa pensa del volume di urine di stamattina? E' normale? Continuerò con il diario minzionale tutto il giorno. E per quanto riguarda la cura data dal mio medico cosa ne pensa?

Grazie ancora e scusi per la mia insistenza, ma purtroppo volevo cercare di risolvere le cose prima della partenza, anche se ormai la vedo dura,

[#9] dopo  
Utente 312XXX

Ho inoltre notato che questo antibiotico fa parte anch'esso della famiglia chinoloni, io ho già preso Ciproxin, e Levofloxacina, se non hanno avuto effetti questi due come può averlo questo?

[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ha calcolato pure le variazioni del suo peso?

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#11] dopo  
Utente 312XXX

No, quello non l'ho calcolato.

[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#13] dopo  
Utente 312XXX

Buongiorno Dottore,

nella giornata di giovedì come detto ho cercato di fare un diario minzionale, in tutta la giornata sono andato a urinare 8 volte; 4 volte tra le 8 e le 13 e 4 volte tra le 13 e le 8 del giorno successivo.
Ho bevuto abbastanza, circa 2,1 litri di acqua e ho urinato circa 2,2 litri di urina.
Il giorno stesso ho ricominciato con l'antibiotico (Unidrox) e con una pastiglia di ossibutinina cloridato, dopo aver preso quest'ultima ho notato che le cose sono nettamente migliorate tanto che la mattina dopo era tutto scomparso. Ero piuttosto felice di vedere le cose migliorare, ma ho comunque fatto un calcolo del peso corporeo alla mattina, che era 79,7. Tutto è andato avanti benissimo fino a dopo che ho preso la seconda pastiglia di ossibutinina, dopo circa 1 oretta sono ricaduto nel problema, e sono andato in bagno 4 volte in 2 ore e mezza facendo molta urina. E' strano come la sera precedente dopo l'assuzione del farmaco successe esattamente l'opposto e mi sembrava di andare pure troppo poco. La sera mi sono ripesato e il peso era quasi invariato, 79,8. E devo precisare che nella giornata mi sono anche scaricato.
Stamattina sento di avere ancora un po' questo problema, il tutto sempre accompagnato da una strana senzazione di peso a livello del pube, ogni tanto qualche dolorino ai testicoli, qualche leggerissimo bruciore che viene e va via in pochi secondi, dolorini vari nella parte bassa della pancia. Diciamo, un insieme di sensazioni (non dolori forti) che accompagnano questo problema. Le macchie rosse sono invece andate via in 1 giorno. Cosa ne pensa? Io continuo la terapia data dal medico anche se non ho ben capito se funzioni o meno. Cosa mi consiglia di fare con l'ossibutinina? Continuare per quanti giorni? Oppure dovrei fare altro?

[#14] dopo  
Utente 312XXX

In mattinata ho avuto 2 volte delle fitte piuttosto forti nella parte bassa della pancia, all'altezza della vescica, mi sono dovuto sedere dal dolore. A me sembra che sto peggiorando ogni giorno che passa. Non so più che fare, sono stato da 4 medici, ho fatto 3 cicli diversi di cure, comincio seriamente a preoccuparmi.

[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene; le frequenze minzionali sembrano quasi fisiologiche, vista anche la sua idratazione, e quello che beve sembra che poi lo urini.

Ora bisogna comunque, per avere altre diverse e più precise indicazioni terapeutiche risentire in diretta il suo medioc di riferimento.

Ancora cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com