Utente 302XXX
Buongiorno,ho 33 anni,da 1 anno e mezzo ho iniziato a provare dolore durante la minzione,sgocciolamento a fine minzione,bisogno di urinare impellente e frequente,dolore al testicolo destro al tatto anche leggero,fastidi al pene e allo scroto come uno strano prurito interno,un continuo bisogno di palpare quella zona,pene estremamente flaccido e una differente sensibilità al tatto, come se all'improvviso mi ritrovassi l'apparato genitale di un altro.Ho iniziato ad avere difficoltà di erezione, difficoltà ad eccitarmi a livello fisico. Incontro un andrologo, mi visita un minuto e mi dice "questo uccello non ha un ca..o" testuali parole, mi dia 200 euro e assuma questo "Cialis". Da prima nn lo assumo, dopo ne acquisto una scatola, ho difficoltà anche col Cialis ma cmq va meglio, anche se mi sembra di fare sesso con un pezzo di legno tra le gambe e nn col mio pene. Vado da un urologo, spermioc, tamponi uretrali, prostata come un pallone. Spermioc negativa, dai tamponi infezione da enterococcus faecalis e proteus mirabilis, cura di due mesi con Ciproxin (sono fabico), nuova visita, altra spermioco., infezione da Escherichia coli e ancora Proteus mirabilis, richiamo il Dottore ma sparisce nel nulla. Vado da altro urologo, visita più accurata, punta di ernia inguinale, prostata ingrossata ed infiammata, cura con Augmentin per un mese, Polliprost per due mesi, Topster per una settimana e Flogeril forte per 15gg, a fine cura altra spermiocoltura negativa finalmente, ma prostata ancora ingrossata, in tutto questo hanno sempre continuato i fastidi al pene e la difficoltà ad ottenere e raggiungere un'erezione,questo anche durante masturbazione, quindi non vedo possibilità di ansia da prestazione. Continuo col Polliprost, rivado a fare la visita ma l'urologo è sempre vago sui miei problemi d erezione,ho dimenticato di dirvi che non ho un'erezione al risveglio da un anno e mezzo, così come nn ho mai un'erezione involontaria, prima mi svegliavo il 99,9% delle volte in erezione e non scendeva finché non urinavo, ora le rarissime volte che ho avvertito una leggera erezione, e cmq solo dopo palpazione è debolissima e recede immediatamente. Altro urologo, visita poco accurata, prostata sempre infiammata e ingrossata, cura con Ipertrofan per 6 sett. e Topster per una sett. Nessuna spermio o tampone,dice che se andiamo a controllare quasi sempre si trova nell'uretra dell'escherichia coli o simili. Faccio la cura, le cose sembrano migliorare leggermente a livello di minzione.Altro controllo, mi riceve tra un paziente e l'altro sulla porta, mi prescrive Flebostasin e Tegens per 2 mesi, Tachipirina da 500. Passati 2 mesi, il mio pene non è più il mio, è sempre freddo e strano al tatto, se riesco a fare sesso una volta mi sento come se avessi ricevuto 5 orgasmi di fila.Corro 7 km 3 volte sett, fumo 2/3 sig. al dì, nn bevo. Un anno e mezzo fa potevo fare sesso 3 volte di fila a sera.
Ecodopler con 8mg Caverject ok, ma placca fibrosa
Prolattina 14ng
Cosa faccio?
Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala

28% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro signore l'insorgenza di deficit erettile dopo infezioni urinarie basse come le uretro-prostatiti è molto frequente e ciò accade non solo per le infezioni acute ma anche per quelle cronicizzate. Nel suo caso la situazione sembrerebbe più compelssa perché sostenuta non solo dalle pregresse infezioni ma anche dalla presenza di una placca fibrocalcifica peniena. Ciò determinerebbe un incurvamento e probabilmente nella fase di organizzazione delle placca anche dolore. E' fondamentale andare dall'urologo e reinquadrare correttamente il problema.
Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.
Dirigente Medico Urologo UOC Urologia Pozzuoli
Perfezionato in Andrologia

[#2] dopo  
Utente 302XXX

Grazie Dott. Masala, cosa dovrei fare? Ho cambiato un andrologo e tre urologi, l'ultimo mi ha liquidato sulla porta prescrivendomi tre mesi di Tegens e Flebostasin. Mi ha detto che se col Caverject il mio pene funziona allora deve funzionare. Il Caverject funziona anche con le persone che hanno gli arti inferiori paralizzati, c mancherebbe che nn avesse funzionato cn me, tra l'altro l'erezione col Caverject mi ha provocato un dolore pazzesco e ancora sento un dolorino dove sono stato punto con l'ago, dopo più d un mese. Io ho sempre avuto una leggera curvatura verso sinistra, da che ho memoria, ma le cose, mi creda, sono sempre andate più che bene. Soprattutto il problema nn sussiste solo quando vado a praticare sesso, ma ho un fastidio terribile costante, e il continuo bisogno d doverlo placare toccandolo. Se le mie infezioni dovessero essere cronicizzate significa che rimarranno così per sempre? Mi sembra davvero che mi abbiano attaccato il pene di un'altra persona, così, di punto in bianco. Qualche volta se ricevo un erezione ho un pezzo d legno fra le gambe e per ricevere un orgasmo impiego tantissimo, delle volte invece, più rare, soffro d un'eiaculazione precoce assurda, indicibile. A volte nn ne ho nemmeno l'esatta percezione, nel senso che credo di averlo nn perfettamente eretto e invece andando a toccarlo lo ritrovo durissimo. Non so più davvero cosa fare.
Saluti.