Utente 375XXX
Buonasera a tutti, volevo porvi gentilmente qualche domanda in merito ad una serie di dubbi che mi ha sollevato l'ultima visita urologica. Ho un problema di fimosi non serrata e sto usando una pomata denominata Rylastil per tentare di risolvere il problema, in parte alleviato. Il problema si presenta ancora con il pene in erezione, difficoltà a scoprire il glande e conseguente dolore. L'urologo oltre a questa leggera forma di fimosi ha notato un frenulo corto che non aiuta a risolvere il problema. Mi ha presentato la circoncisione come ipotetica soluzione, non approfondendo piu di tanto in quanto attendo il prossimo controllo per verificare l'efficacia della crema per ora non proprio risolutiva al 100%. Ho letto che ci sono varie forme ci circoncisione e, per mio quieto vivere, sarei piu propenso per la parziale, vorrei evitare di "sconvolgere" troppo l'equilibrio personale. La mia forma di fimosi effettivamente non è gravissima, vorrei in qualche modo cercare di tenere quanto piu possibile la parte di prepuzio che non va ad interferire con la scoperta del glande. In pratica è possibile in qualche modo discutere sulla parte di prepuzio da eliminare? Da quanto ho capito molti considerano la circoncisione totale l'unica via d'uscita ma sconvolgerebbe troppo i miei equilibri e voglio evitarlo...inoltre volevo sapere se il problema del frenulo viene trattato al momento della circoncisione. grazie in anticipo per le risposte.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,solo uno specialista reale può entrare nel merito della tecnica operatoria.Comunque,mi sembrerebbe di poter ipotizzare la possibilità di ricorre ad una postectomia con o senza resezione del frenulo.Va da se che l'ipotesi vada confermata da una visione diretta.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la circoncisione (asportazione del prepuzio) dovrebbe essere totale lasciando il glande completamente scoperto.
comunque molte persone, giovani, si sentono più sicuri con una circincosione parziale ( con asportazione del tratto del prepuzio che stringe) lasciando un tratto che copre parzialmente il glande in flaccidità-
Quando le caratteristiche del prepuzio lo consentono la circoncisione parziale ha un suo signiflcato
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#3] dopo  
Dr. Alessandro G. Littara

20% attività
4% attualità
4% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2000
Gentile amico,
Come giustamente le ha risposto il Dr. Pozza, se le sue specifiche caratteristiche lo consentono è possibile limitarsi a rimuovere la parte di pelle ristretta. In pratica dipende molto dall'estensione del tratto fimotico: se questo è contenuto sarà possibile conservare una parte di prepuzio che coprirà parzialmente il glande; se invece il tratto è esteso dovrà essere rimosso interamente per evitare un risultato soltanto parziale e quindi insufficiente a risolvere il problema. Ovviamente uno specialista dopo la visita potrà essere molto più preciso.
Cordialissimi saluti
Dr. Alessandro G. Littara
www.androweb.it
www.medicinasessuale.it