Utente 356XXX
Salve,
Da poco più di un anno mi si è ingrossata una vena proprio sotto il glande che circonda il pene. Questa è visibile soltanto quando il pene è in erezione e non mi ha mai provocato alcun tipo di dolore. Mi ero fatto controllare dopo un mese da urologo , che mi disse Che non notava niente e che comunque poteva essere una semplice infiammazione. Però, 3 giorni fa ho cominciato a sentire un leggero fastidio, che tutt'ora ho ma più raramente,, nella zona dove vi è la vena: questo sintomo si manifestava ad intermittenza, anche quando il pene non era in erezione, e durava poco più di un ora. Spaventato ho dato un'occhiata su internet per capire cosa fosse, e da quello che ho capito, sembra essere flebite.
La vena si trova proprio sulla superficie del pene, è la zona vicina non ha cambiato ne di volume ne di aspetto. Potrei, se fosse flebite, aver qualche tipo di danno ? Quali sono le conseguenze a lungo termine ? Posso stare comunque tranquillo nel caso in cui si tratti di questo ?
Inoltre ho letto che per confermare la presenza di flebite è necessario fare un ecocolordoppler penieno, durante il quale si praticano delle iniezioni. Già io ho paura normalmente degli aghi e non oso immaginare fare una cosa del genere proprio in una zona del genere. Quindi mi chiedevo se fosse strettamente necessario praticare un esame del genere.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La situazione merita ovviamente il controllo di un esperto occhio specialistico prima di formulare ipotesi e fantasiosi scenari ansiògeni ... La flebite di una vena superficiale del pene è un evento raro ed assai poco verosimile in in soggetto della sua età peraltro apparentemente sano. Stia sereno e lasci fare a chi ne ha la competenza, su internet si dedichi ad altre navigazioni più interessanti.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 356XXX

Quindi se non si tratta di flebite, cosa può essere ? Può essere soltanto una vena infiammata e basta ?

Grazie

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Un veggente potrebbe forse rispondere a distanza alla sua domanda, noi non siamo dotati di queste soprannaturali facoltà ... Se la cosa la preoccupa od infastidisce a tal punto, si rechi al pronto soccorso di un grande ospedale dove vi sia una guardia urologica attiva. Ovvero provveda a fissare un appuntamento con uno qualsiasi dei nostri Colleghi specialisti in urologia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 356XXX

La ringrazio per l'attenzione e per il consulto. Provvederò al più presto a fissare una visita.