Utente
Gentili dottori, oggi dopo tanti anni di ipotesi sono andato dal mio medico di base perchè sono quasi certo di soffrire di fimosi o comunque non so bene da cosa perchè faccio enormi difficoltà a scappellare il glande da non eretto (praticamente in vita mia non l'ho quasi mai scappellato) e ho una sensazione di dolore mista a fastidio.
Mentre da eretto la pelle è così tesa che non posso provarci neanche perchè proverei un dolore enorme.
Oggi, come dicevo, sono andato dal medico di base che mi ha visitato me lo ha scappellato non in erezione provocandomi dolore e fastidio e inoltre una volta che la pelle è scesa sotto il glande ho avuto grande difficoltà a riposizionarla in posizione iniziale perchè si formano dei rotolini di pelle sotto il glande che non tornano più sopra da soli.
Ha visto che ho un'infezione (balanite se non erro) e mi ha prescritto Pevisone Emuls 2-3 volte al giorno per una settimana e Fluconanzolo 150mg 2 Unità.
Immagino che questa infezione io la abbia da anni ormai visto che non sono mai andato a farmi una visita.
Lui dice che non ho niente, ma come faccio a non avere niente se ho simili difficoltà a scappellare il glande da moscio e impossibilitato a farlo da eretto?

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

ora bisogna sentire in diretta il suo urologo di riferimento: sicuramente vi è un anello fimotico che deve essere corretto.

Sentito il suo specialista di fiducia, ci riaggiorni.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Non avrà niente "di grave", senza dubbio, ma certamente la fimosi è inequivocabile e questa deve esser innegabilmente corretta con una circoncisione. Trattare ora la balanite ci pare un po' inconcludente, visto che le manovre di scopertura del glande sono così traumatiche, al punto da rendere il tutto addirittura controproducente. L'unica cosa che le possiamo consigliare è di mettersi al più presto in contatto con un nostro Collega od una struttura urologica in cui lei possa sottoporsi entro tempi accettabili a questo semplice, ma essenziale intervento correttivo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#3] dopo  
Utente
Ma anche io volevo rivolgermi ad un urologo ma il medico di base dice che non è necessario è che è normale ma io non credo sia normale avere difficoltà a retrarre il prepuzio da eretto o da non eretto anche perchè ho il timore che la pelle che si "accumula" sotto il prepuzio tende a bloccarsi sotto e a non "risalire".
Lui dice a quanto ho capito che l'infezione è causa di questo mio incredibile disagio nel dover retrarre il prepuzio da eretto o non eretto mentre secondo me è questo disagio che ha provocato l'infezione!

[#4]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Qualcosa ci fa pensare che lei non sia dalla parte del torto.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#5]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le sue informazioni, se corrette, ci portano a consigliarle comunque una valutazione specialistica urologica.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#6] dopo  
Utente
Gentili dottori,
oggi ho effettuato la visita urologica.
L'urologo che mi ha visitato ha detto che ho una fimosi lieve e ha parlato di qualcosa di stretto (non ho capito bene) che mi rende difficoltoso il retrarre il prepuzio.
Ha detto che da non eretto non ce l'ho perchè si riesce a scoprire completamente il glande ma comunque dice che questo qualcosa di stretto mi rende difficoltosa questa operazione.
Poi anche se non c'entra niente ha parlato di un leggero incurvamento (non so cosa sia).
In ogni caso ha detto che per eliminarmi il fastidio devo effettuare l'operazione di circoncisione, io a tal proposito ho detto che mi ero informato che si poteva fare anche una circoncisione non totale ma solo parziale, ma a quel punto lui ha detto che se facessi quella il problema potrebbe ripresentarsi.
Poi mi ha prescritto questa crema da mettere 2 volte al giorno per una settimana: fitostimoline 15% crema.
Non ha parlato però di infezioni che invece mi aveva riferito il medico di base.
Cosa ne pensate di questa diagnosi?
Edit: L'urologo mi ha anche detto di non scoprire tutto il glande perchè la pelle "sotto" potrebbe strozzarmi il glande generandomi una parafimosi, ma allora è lieve o no? Non capisco

[#7]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
La diagnosi viene posta correttamente dal Collega che ha l'insostituibile vantagio di poterla visitare direttamente. Noi a distanza non abbiami nulla da aggiungere od obiettare. E' evidente che solo la circoncisione può risolvere il suo problema. Qanto prepuzio è necessario rimuovere non può ovviamente deciderlo lei, ma evidentemente solo il Collega che si occuperà dell'intervento, stia tranquillo che non sarà mai nè più nè meno del necessario per ottenere un risultato ottimale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing