Utente 209XXX
Buonsera dottori,
provo a spiegarvi il mio "problema", lo metto tra virgolette perché mi preoccupa, però mi rendo anche conto di essere un soggetto fortemente ipocondriaco dopo quello che è successo a mio padre (è morto un anno fa) e quindi non posso continuare così.
Sono sempre stata una persona che beve molto, non ho mai avuto problemi infatti a sforzarmi di bere, in quanto mi piace bere durante i pasti e anche al fuori. Mi sono resa conto che bevo circa 2 litri/ 2 litri e mezzo di acqua al giorno (soprattutto in estate, durante l'ovulazione e durante la fare delle mestruazioni vere e proprie), a volte scendo a 1 litro e mezzo, ma insomma sempre bevuto così. In vita mia infatti ho avuto un solo episodio di cistite, avvenuto a marzo 2015 dopo un volo di 15 ore per andare in Corea, risolto facilmente. Una settimana fa da oggi ho voluto provare a fare un ciclo di drenante preso in erboristeria da mia sorella (Forte c'è scritto sulla confezione), perché nell'ultima settimana mi ero accorta che stando molto all'università mi riducevo a bere meno e ho visto una riduzione nelle urine o meglio, quando facevo pipì a volte la facevo a gocce (ho temuto infatti fosse un inizio di cistite). Iniziando a prendere il drenante i primi giorni mi sembrava di essere rientrata nel mio naturale regime di urine, poi ho voluto fare un'interruzione di due giorni ed è qui che sto impazzendo. Ho smesso il drenante (bevendone metà invece che tutto) gradualmente e il giorno stesso quando l'ho smesso sono andata in bagno ad urinare spessissimo, soprattutto la sera. Ho deciso quindi il giorno dopo di misurare la quantità di urine prodotte e sono arrivata a fare 9 minzioni per un totale di 2,3 litri di urine pur bevendo comunque una quantità di acqua normale per me.
Oggi anche mi trovo a misurare la quantità di urine prodotte da mezzanotte e la quantità di acqua ingerita (in maniera più precisa quest'ultima rispetto a ieri): per oggi sono a 6 minzioni (00.10-70 ml/ 5.10-250 ml/ 8.35-250 ml/11.00-250 ml/14.50 240 ml/ 17.50 210 ml) per un totale per ora di 1280 ml contro 1.5 di acqua ingerita in ormai 19 ore. A proposito di questo, volevo farvi una domanda, ho mangiato (mannaggia a me) una fettina di salame e quindi un litro di questo litro e mezzo l'ho ingerito in realtà dopo pranzo, è normale dopo aver mangiato qualcosa di particolarmente salato che la sete non passi?
Posso chiedervi se mi devo preoccupare per il diabete? Oppure queste urine sono da considerarsi normali? Può essere ancora l'effetto del drenante forte bevuto per 5/6 giorni consecutivi? Non ho capito se quando si ha uno scompenso per il diabete sono le urine che portano a bere tanto o il contrario.. Perché nel mio caso le urine tutto sommato non mi sembrano poi così eccessive. Fino a ieri non sentivo neanche sete, mo oggi dopo aver mangiato una sete incredibile! Cosa devo pensare? Non voglio assecondare le mie pazzie come sempre.
Mi sono accorta poi che bevo di più quando sono a casa, quando esco molto molto meno.
Grazie mille a tutti e buon lavoro.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bottai

28% attività
4% attualità
12% socialità
LODI (LO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
G.le utente
bere un litro e mezzo e urinare 1,3 L, mi sembra del tutto normale. Inoltre dopo aver mangiato salato, è fisiologico che si abbia più sete. Non mi allarmerei assolutamente. Sopratutto per il diabete che è una paura infondata. Cordiali saluti
Dr. Andrea Bottai
Dirigente medico presso Unità di Urologia
Ospedale Maggiore di Lodi

[#2] dopo  
Utente 209XXX

Buonasera dottore,
la ringrazio tantissimo per la sua risposta e attenzione.
Anche ieri che ho urinato un po' di più di quanto ho bevuto è del tutto normale? Pensando anche al fatto che avevo bevuto il drenante fino al giorno prima. Comunque ho cenato, ho bevuto un altro po' di acqua quindi penso di essere arrivata a 1,8 litri contro 1,5 di urine ad ora (20.30).
Posso farle solo una domanda anche se solo di natura ipocondriaca? Nel caso del diabete qual è la relazione tra sete (e di conseguenza bere) e urine? Quando si può parlare di poliuria e polidipsia?

La ringrazio ancora tanto e le auguro una buona serata.

[#3] dopo  
Dr. Andrea Bottai

28% attività
4% attualità
12% socialità
LODI (LO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2016
Poliuria quando si urina più di 3 litri nelle 24h e può essere sospetta e segno di una patologia a fronte di una ingestione di liquidi normale di 1,5-2l al giorno. Polidipsia è una ingestione aumentata di acqua che può essere segno di patologie che vanno dal diabete ( non il suo caso con 1,5 l /di che risulta nella norma) sino alla polidipsia psicogena che può portare a intossicazione d'acqua. Stia tranquilla. A presto
Dr. Andrea Bottai
Dirigente medico presso Unità di Urologia
Ospedale Maggiore di Lodi

[#4] dopo  
Utente 209XXX

Dottore la ringrazio ancora per questa spiegazione esaustiva, perché su internet leggo di tutto e mi spavento da impazzire.
Ad ora ho contato 1730 ml di urine a fronte di 1,9 litri di acqua..
A me sembra di non avere il problema inverso, ovvero più urine rispetto a quello che bevo.. forse tranne ieri per via del drenante forte..
La ringrazio tanto dottore, cercherò di non arrivare a urinare in modo compulsiva e a bere allo stesso modo.

Un saluto

[#5] dopo  
Utente 209XXX

Buongiorno dottore,
scusi ancora se abuso della sua gentilezza.. ieri sera ho concluso il tutto con quasi due litri bevuti e 1.9 litri di urine, il che è tutto normale. Questa notte mi sono svegliata ad urinare alle 4.30, poi questa mattina di nuovo alle 7.30 e alle 10.00, ma la cosa che mi rende un po' così agitata è che ho urinato tantissimo, circa 980ml in così poco tempo e senza avere bevuto da ieri sera a mezzanotte.