Utente cancellato
salve, la mia storia inizia più o meno 1 mese fa quando per la prima volta in vita mia feci l'autopalpazione dei testicoli (ho 20 anni) .
da ignorante riguardo "l'anatomia" del testicolo ho sbiancato dopo aver toccato l'epididimo, non sapendo cosa fosse credevo di toccare una anomalia.

comincio a palpare frequentemente gli epididimi dx e sx e dopo un pò comincia un dolore costante che varia di intensità ai testicoli..
passano 5 giorni e non passa cosi vado da un urologo che mi fa una ecografia e diagnostica una epididimite , non gli ho detto come si è sviluppata visto il modo sciocco cosi mi fa fare gli esami di rito spermiocoltura ovviamente negativa e spermiogramma con ottimi risultati.
in virtù di questi risultati opta una epididimite irritativa e mi da un antinfiammatorio per 20 giorni..
premetto che subito dopo aver fatto la visita ho lasciato stare palpazioni dando pace ai testicoli, insomma finisco gli antinfiammatori e sembra regredire ad oltranza però, c'è tipo ieri non ho avuto niente tutto il giorno oggi mi sveglio e avverto nuovmente quell sensazione di pesantezza più che dolore, lieve che aumenta di intensità alla sera, soprattutto quando sto in macchina si fa sentire abbastanza.
come avrete capito dopo la fine terapia continua questa cosa a giorni alterni, quando non ho niente e quando riavverto tutto... sembrerebbe che i testicoli fossero più sensibili, tipo solo stringendo le cosce per la leggera pressione ricomincia questa sensazione di pesantezza .

ovviamente continuo a no palpare gli epididimi, vorrei chiedervi quanto ci mette a regredire una epididimite del genere, su un alto consulto tipo il mio ho letto una riposta del dr. piana dove parlava di 40-60 giorni per questo tipo!

ci vorrà davvero cosi tanto? e in questo periodo possono esserci complicazioni dovute all'infiammazione?

che devo fare oltre non palpare ulteriormente? aspettare che il tempo faccia il suo?
quando chiesi all'urologo quanto sarebbe durata mi ha risposto vagamente che per questa epididimite bisogna avere pazienza senza essere un pò specifico sul tempo
grazie ! !

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,certamente noi, da questa postazione telematica, non potendo visitare, non potremo essere più precisi del suo urologo di riferimento, sui la rimando, invitandola ad eseguire uno spermiogramma con coltura.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
436344

dal 2018
gli esami che mi suggerisce li ho svolti i primi di gennaio..

volevo solo sapere solitamente una epididimite di questo tipo da irritazione non batterica ci saranno dei tempi più o meno precisi di quanto debba passare prima che passi
grazie

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non esiste un tempo definito esportabile per tutti i casi.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4] dopo  
436344

dal 2018
Capito grazie, può dirmi invece de questa cosa che mi sveglio e non ho niente mentre il giorno dopo mi sveglio e riavverto questa sensazione dovuta all'epididimite fa parte del decorso? Normale che sia così?
E ip fatto che si amplifica se sto molto in macchina? Per via della posizione?

Le scrivo il referto della ecografia :

Normali per sede, dimensioni e morfologia i didimi ed epididimi.
Epididimo di sinistra aumentato di volume e presenta ecostruttura disomogenea.
Varicocele mono laterale sinistro 1 grado
Modesta falda di idrocele a sinistra come da flogosi

Che significa l'ultima parte?
Il sinistro effettivamente quando lo prendo in mano avverto tipo un liquido che circonda il testicolo

Grazie

[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...a carico dell'emilato scrotale sinistro é presente una epididimite che si manifesta con un'edema ed una disomogeneità del parenchima,nonchè con la presenza di una falda liquida.Queste tre condizioni giustificano ampiamente i risentimenti algici che ci trasmette.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#6] dopo  
436344

dal 2018
la ringrazio per le delucidazioni, le chiedo infine se il modo in cui si manifestano i sintomi nel mio caso fa parte del regresso normale di una epididimite..
rispetto i primi giorni dove il dolore era costante in questo ultimio periodo dopo aver finito con gli antinfiammatori come le dicevo ho giorni che non ho sintomi e giorni che li riavverto.
giorni che mi sveglio senza niente e con il passare delle ore cominciano a manifestarsi.

la ringrazio, il mio urologo come già riferito è stato vago con "ci vuole tempo e pazienza", che sto cercando di avere perchè appena riavverto il fastidio mi vien voglia di palpare nuovamente ma non lo faccio, però sapere che il modo in cui si manifestano faccia parte del normale decorso mi farebbe stare più sereno.

scusi se mi son divulgato ma come può pensare srta epididimite è un dramma, uno dice passa in pochi giorni invece il cavolo dura un sacco

[#7] dopo  
436344

dal 2018
mi sono dimenticato.. ma l'idrocele può essere la causa della lieve presenza di dolore che manifesto a giorni alterni?
o meglio, una volta passata l'epididimite l'idrocele può far persistere i sintomi che ho?

[#8] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...le ho già risposto affermativamente.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#9] dopo  
436344

dal 2018
Quanto a l'idrocele, adesso il liquido è abbastanza poco anche se si nota la differenza con il testicolo destro, c'è rischio che i prossimi mesi il liquido aumenti? Ad allora l'unica soluzione sarà la chirurgia ?

Oppure una volta curata la causa nel mio caso idrocele da epididimite, l'idrocele tenderà in qualche modo a diminuire ?