Utente 152XXX
Buongiorno, chiedo un vostro parere per conto di mio padre, 77 anni , normopeso, fumatore, diabete tipo 2 da 10 anni in terapia farmacologica, anemia (si suppone) in terapia con cicli semestrali di ferro per bocca, iperteso in terapia farmacologica, prostatite cronica diagnostica 3 anni fa con biopsia in terapia.Edema arti inferiori (escluse cardiopatie) il medico sospetta problema linfatico. Settembre 2016 intervento turk b per carcinoma non infiltrante cm 2 vescica, seguito da instillazioni endovescicali con mitomicina , marzo 2017 recidiva carcinoma grado 1 secondo intervento turk b seguito da instillazioni endovescicali con BCG. Da circa un mese l'urologo gli ha diagnosticato un idrocele testicolo dx trattato con terapia antibiotica e cortisonica X 15 giorni ultimata circa 15 giorni fa. La scorsa settimana febbre fino a 40 e vomito. Prelievo ematico eseguito 3 giorni fa:
Sideremia 52 37/170
Ferritina 477 18/341
Got 30. 5/40
Gpt 28. 5/56
VES 98. 2/15
Proteina C 86.8. 5.0/10.0
Emoglobina 13,3. Uomo 14/18
Piastrine uL 476. uL 150/450
Neutrofili 58%. 37/75%
Eosinofili 3.70%. 0/6%
Basofili 0.70%. 0/2%
Linfociti 25%. 10/45%
Monociti 12.5%. 0/10%
Alfafetoproteina e cea nella norma
Esame urine nella norma.
Rx torace negativo.
Oggi visita urologo per controllo e cistoscopia non eseguita per evitare probabile disseminazione batterica . Prelievo liquido testicolo con idrocele per esame citologico.
Questo il quadro attuale .
Sono preoccupata, gentilmente potreste indicarmi cosa fare?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora
VES e PCR elevati sono indice di una malatia infiammatoria ma purtroppo di qualsiasi malattia infiammatoria quindi non è possibile solo in relazione a questi due esami stabilire una diagnosi. Che ci sia una infiammazione in corso è provato anche dall'episodio febbrile con vomito. Bene ha fatto il collega a rimandare l'esecuzione della cistoscopia. Non so se sia stata valutata la prostata per una eventuale infiammazione della ghiandola e vista la storia del papa' forse sarebbe utile anche eseguire una ecografia apparato urinario per escludere una problematica renale
Cordiali saluti
Dott. Mauro Seveso

[#2] dopo  
Utente 152XXX

Dottore, intanto grazie per la risposta dopo appena 10 minuti.
Avevo dimenticato di scrivere che 15 giù fa ha fatto anche addome completo e che a livello renale sono state riscontrate alcune cisti, cosa che sapevamo essere presenti da parecchi anni.
Inoltre i valori di azotemia e creatinina sono ai limiti massimi. In più è stata riscontrata ( circa 6 mesi fa) una microalbuminuria mai attenzionata. Ho insistito con il medico per approfondire con un nefrologo ma continua a dirmi che è a causa del diabete.
Non so cosa fare.. la prego mi aiuti

[#3] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
La microalbinuria è dovuta al diabete.
se non ha più febbre starei tranquilla e ricontrollerei gli esami tra 1 settimana
Dott. Mauro Seveso

[#4] dopo  
Utente 152XXX

La ringrazio molto, la aggiorno