Utente 405XXX
buonasera a tutto lo staff di medicitalia, vorrei porgere alla vostra attenzione la mia situazione.
Ieri ho eseguito intervento d'urgenza sul testicolo di destra ed ora ho male ai reni e faccio fatica ad urinare, questo è il referto dell'intervento:
incisione a livello dell'emiscroto dx. apertura del dartos. In esiti di pregressi interventi presenza di importante pachivaginalite e presenza di tenaci aderenze a livello dell'albuginea. Lisi difficoltosa delle aderenze che appaiono facilmente sanguinanti. Si ottiene una buona liberazione del testicolo. Esteriorizzazione del didimo destro, presenta colorito bluastro. Apertura dell'albuginea: presenza di tessuto vascolarizzato. Si preleva campione che viene inviato in laboratorio per esame definitivo. Chiusura dell'albuginea in continua di vicryl 3/0. emostasi accurata, infiltrazione a livello dell'epididimo con utilizzo di 2 fl di urbason 40, riposizionamento del testicolo nella borsa scrotale dx, chiusura del tartos in continua di vicryl 3/0.

In attesa di risposta vi mando i miei più
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
In assenza di indicazioni su quanto è avvenuto in precedenza (altri interventi?) e che cosa abbia portato alla necessità di operare nuovamente, non è possibile esprimere alcun giudizio. D'ogni modo, non pare vi possano essere legami diretti tra l'intervento scrotale e le difficoltà ad urinare. Ci chiediamo se lei abbia protato anche solo temporaneamente il catetere vescicale nelle ore successive all'intervento.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing