Utente 473XXX
Buongiorno. Sono stato sottoposto da circa 4 mesi ad intervento di pieloplastica laparoscopica robotica per la correzione di una giuntopatia al rene sx. Dopo una fase iniziale di dolori e da circa un mese che questi sono quasi spariti. Il fatto che mi preoccupa è che ho eseguito in questi ultimi quattro mesi 3/4 ecografie e purtroppo ho potuto notare che la dilatazione della pelvi si è sempre mantenuta intorno ai 3 o 4 centimetri. L’ultima verifica ha portato il valore da 3,5 a 3,9. Il mio urologo mi dice che la dilatazione,tra alti e bassi,probabilmente permarrà per sempre avendo la pelvi perso elasticità e che il dato veramente fondamentale non è l’aspetto estetico,ma quello funzionale che sarà accertabile,trascorsi 6 mesi dall’intervento,tramite la scintigrafia renale. Sono preoccupato per questa dilatazione che non tende ridursi.
Grazie a chi mi risponderà .

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il nostro Collega ha pienamente ragione, il bacinetto renale certamente non si sgonfia come un palloncino appena si rimuove l'ostruzione ed un certo grado di dilatazione è molto probabile che persisterà. L'aspetto fondamentale è quello funzionale, che viene dimostrato dalla sua assenza di sintomi ed oggettivato dalla scintigrafia in programma per i prossimi mesi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Egregio dr Piana la ringrazio per la sua pronta ed esaustiva risposta. Mi ha tranquillizzato molto. Non mi resta che attendere i prossimi mesi per effettuare la scintigrafia anche se la assenza di fastidi come da lei affermato depone in senso positivo.GRAZI ancora