Utente 122XXX
buona sera, gentilissimo dottore al seguito di preparazione per la operazione del calcoli renali del rene destro ho fatto scintigrafia renale. Siccome sono in fase di trasloco e nn ho ancora dottore di base e la visita urologica ne ho fine maggio vorrei chiedere gentilmente suo parere:
- regolare visualizzazione dell'aorta addominale, delle arterie iliache e di entrambi i reni che appaiono lievemente disomogenei in perfusione.
Fase corticale- reni in sede, di normale dimensioni e morfologia conservata, entrambi risultano francamente disomogenei per la presenza di alcuno aree ipoattive riferibili a vie escretici dilatate
Il rene sinistro presenta tre incisure ipoattive,
una lungo il profilo laterale del terzo superiore, una al polo superiore e l'altra al polo inferiore sospette per sars.
Alcune minute irregolarita di profilo sembrano apprezzarsi anche lungo il profilo del rene destro.
Fase di ex, ben visualiz bilateralmente con progressivo accumulo del trcciante in corrispondenza di alcun gruppi caliceali di entrambi i reni fino alla somministrazione del diuretico che induce iniziale disceto scuotamento, incompleto anche dopo ortostatismo e minzione
Entrambe le curve presentano fase di accumulo di normale durata co buona pendenza di sinistra e discreta a destra. I valori stimati di filtrato glomerulare risultao della ora per rene sinisto ed appena sotto ai limti di normale per il rene destro.
rene sinistro 53.9%, rene destro 46.1%
conclusioni quadro orientativo per rallentamento escretorio a carico di alcuni gruppi caliceali di entrambi i reni solo parzialmente rispondente allo stimolo diuretico.
Mi scuso per allungamento del testo ma sono molto preoccupata e visita urologica e' ancora lontana Piu che altro e mi scusi la ignoranza la frase "sospette per sars" me inquieta parecchio Da due giorni ho anche mal di schiena che penso c'entrano i reni. Grazie mille e buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
In questo contesto il termine "sars" non ci dice molto. E' sicura di aver trascritto correttamente? Inoltre sarebbe molto importante che ci riferisse qualcosa di più su questa calcolosi e sugli esiti degli altri esami (es. TAC).
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 122XXX

infatti mi scuso era scritto "sospette per scars" L.ultimo tac e' del 2.10.2017- era controllo dopo la operazione della parte destra(calcoli)
"si conforta con esame TAC del 28.6.2016. reni di dimensione assmimetriche- dl destro cca 8cm, dl sn di cca 11cm, con spessor cortico midollare ridotto. A dx- attualmente nn piu visibile la calcolosi s stampo in esiti di pielo-litomia, ermane quache micrspot calcifico nelcontesto dei calici dei distretti medio ed inferiore e nel tratto prossimale della pelvi. Aspetto ectastico dei calicie della pelvi renale-mass calibro di a cca 35mm- con attuale marcato ispessimento parientale al passaggio pelvi-ureterale con mancata opacizzazione contrastografica dell'uretere anche un fase tardiva acquisita a cca 50 mi prossimale del distretto posteriore dei caliciil tratto n dalla somministrazione di mdc l'uretere stesso sembra mostrare cmq calibro regolare. A sn invariata l'estensione della calcolosi a stampo che occupa calici inferiori, il tratto prossimale del distretto posteriore dei calici superiori e la pelvi renale, invariato anche l'ispessimento parietale al passaggio pielo-ureterale e del'uretere prossimale che mostra alcuni tratti stenotici tuttavia con regolare opacizzazione contrastografica in fase urografica a cca 50 min dall somm di mdc.si
associa dilatazione calico-pielica evidente sopratutto a polo inferiore. Vescica discretamente distesa a pareti regolari. con esigua quantita di materiale tenuemente iperdenso in fase diretta disposto in sede possibile materiale litiasico.". Volevo chiedere se e' possibile che dopo un anno e mezzo io ho ancora residui dei calcoli? perche ho sempre dolori identici alle coliche /vero fanno meno male/ e a volte anche la febbre. Grazie mille Lei e' sempre gentilissimo

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
"Scars" significa semplicemente "cicatrici" ed è evidente che si trovino delle retrazioni fibrose in un rene che ha molto sofferto (il destro) e ancora soffre (il sinistro) per la presenza di voluminosi calcoli. La scintigrafia comunque evidenzia una situazione molto più confortante di quanto potesse far presumere la TAC, dalla quale si poteva sospettare che il rene operato funzionasse molto poco. Così invece non è, la funzione è discreta, comunque compatibile con la storia precedente. Le alterazioni presenti riteniamo siano comunque non passibili di ulteriore miglioramento, poichè ormai cronicizzate.La presenza di piccoli residui di calcoli è prevedibile ed accettabile in seguito alla rimozione di un voluminoso calcolo a stampo. Si tratta comunque di piccole cose, non crediamo possano essere la causa principale dei suoi attuali disturbi. Presumiamo che ora vi sia in programma la bonifica anche del rene sinistro, comunque importante considerata la sua età non avanzatissima.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 122XXX

Grazie mille . La paura e' grande, anzi grandissima ma si ho già parlato con la dottoressa prima di traslocare e diceva che faranno un intervento entrando da fuori(intervento cosi ho fatto tantissimi anni fa a Belluno, era rene destro). Grazie mille Dottore sempre gentilissimo e disponibile. Le auguro tutto il bene possibile.

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Un giudizio più preciso necessiterebbe della valutazione delle immagini della TAC, cosa per noi impossibile. Comunque per calcoli di 3 cm ed oltre oggigiorno le indicazioni vertono generalmente ad un intervento per puntura diretta del rene attraverso il fianco (PCNL), intervento che lei ci riferisce sia stato egeguito a destra. In effetti il referto della TAC, forse erroneamente, parla di un precedente intervento chirurgico a cielo aperto (pielolitotomìa).
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 122XXX

nn e' un errore, esattamente 25 anni fa a Belluno me hanno portato i ambulanza con la febbre di 41 e hanno operato mentre ero sveglia entrando con qualcosa che faceva tanto male. Entrava e usciva e io vedevo tutto su monitor Quella volta ero in ospedale un mese e mezzo. Era calcolo di stesse dimensioni come quello tolto 2016 e nello stesso posto. Questa e' eredità che mi ha lasciato mio padre - calcoli renali e calcoli al colecisti. Buona serata dottore

[#7] dopo  
Utente 122XXX

scusate dottore cosa intende con "Un giudizio più preciso necessiterebbe della valutazione delle immagini della TAC" che devo rifare la tac. La scintigrafia nn e' affidabile?

[#8] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Niente affatto, siamo noi che non potendo vedere le immagini della TAC non possiamo esprimere un giudizio completo. Ma la valutazione delle immagini e dei dettagli del caso specifico trascende gli scopi di questo sito, che sono essenzialmente informativi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#9] dopo  
Utente 122XXX

Mi spiace ma neanche io ho la tac, ho solo cd. Ho chiesto cartella clinica ma ci vuole un po di tempo che arriva. Grazie di nuovo

[#10] dopo  
Utente 122XXX

buongiorno, ringrazio in anticipo per il disturbo ma siccome visita da urologo e' ancora lontana( 25.5), ed questa mattina ho prenotato l'appuntamento da medico di base che e' lunedi vorrei chiedere ancora una cosa: da ieri mattina ho urine molto scure(sangue). Diciamo di 10 volte 8 sono scurissime e due color rossa. Questa cosa me ha già capitato ma non cosi a lungo, magari una o due volte al giorno ed ogni tanto. Dolore e' decente, diciamo piu fastidio da parte destra(sempre quella già operata). Vorrei chiedere secondo la sua esperienza devo agire con urgenza o e' una cosa normale visto che anche se operata hanno trovato ancora le trace di calcoli. Grazie mille e buon lavoro

[#11] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Se ci sono ancora calcoli o frammenti in giro, non bisogna stupirsi del sanguinamento. In assenza di altri sitmoni (dolore, febbre ...) diremmo che si può attendere la valutazione tra 2 settimane.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#12] dopo  
Utente 122XXX

grazie mille, buona serata