Utente 260XXX
Buongiorno ho 69 anni e sono stato posto in sorveglianza attiva per adenocarcinoma prostata di 5 mm confinato mella ghiandola
Il CP è stato scoperto perché io avendo dei dubbi per in PSA 6,7 ho voluto effettiare RM
Biopsia ecoguidata ha dato Glason 3+3
Poiché nessun urologo mi ha consigliato di fare una scintigrafia ossea e visto che ho dei dolorini muscolari ( come penso sia abbastanza normale alla mia età) il mio dubbio è:
Anche se il mio CP è piccolo e confinato all'interno della ghiandola è possibile che ci possano egualmente già in giro metastasi alle ossa ????
Grazie per il chiarimento al fine di dirimere questo mio dubbio con l'eventuale consiglio di come comportarmi
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

questi "dolorini ...” vanno rivalutati con il suo urologo di fiducia; sarà lui, se necessarie, a darle le indicazioni diagnostiche mirate da seguire, scintigrafia ossea compresa.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 260XXX

Dott Beretta , la ringrazio per il consiglio datomi infatti avevo comunque in programma di parlare con il mio urologo e comunque mi sembra di capire tra le righe che comunque anche se il CP è di piccole dimensioni ,confinato all'interno della capsula prostatica e con un psa di solo 6,7 ora sceso a 4,40 dopo 3 mesi senza fare nulla altro che la vigilanza attiva (free/psa 0,32) c'è comunque il rischio che ci possono già essere metastasi ossee in circolo.
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Molto difficile è comunque questa evenienza clinica, visti anche i suoi sintomi non “importanti”.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 260XXX

Dott Beretta la ringrazio molto per avermi in po' rinfrancato sulla situazione.
Grazie mille