Utente 288XXX
Gentili Dottori

vi seguo da molto tempo e vi ringrazio davvero tanto per il servizio che offrite.
Vorrei chiedervi un consulto anche se so che online non è possibile " visitare un paziente ".
Da un annetto mi porto dietro una balanite che comincia sempre con piccoli puntini e prurito per poi diventare chiazze rosse , grandi , lucide , in rilievo e ruvide.Sono stato seguito da una dermatologa che , senza farmi fare esami specifici , mi ha bombardato di fluconazolo e Travocort.
Con il tempo mi sono accorto che non poteva essere una micosi perchè l'unico rimedio topico che funzionava era il Travocort , probabilmente a causa della presenza di cortisone. Lo applicavo per 6-7gg , tutto scompariva , per poi ricominciare tutto da capo dopo una settimana.
Ho cambiato dermatologa e il nuovo Dottore mi ha fatto eseguire un tampone balanoprepuziale dopo 20 gg di sospensione di qualsiasi cura e di qualsiasi sapone.
Il mio glande ora ha una grande chiazza rossa , che prude a fasi alterne , ruvida e in rilievo , con qualche pellicina.No essudati , no secrezioni.
Il risultato del tampone è la presenza di numerose colonie di Stafilococco Aureo.
Il dottore propone di fare antibiotico per bocca per una settimana (levoxacin sensibile da antibiogramma ) , di lavarmi con amuchina MED e di applicare Ceramol beta intimo.
La mia domanda è la seguente : non ho rapporti da tempo e questo problema me lo porto dietro da anni, anche se si manifestava molto meno rispetto all'ultimo anno. Pochi gg di Travocort risolvevano il tutto , si pensava a micosi ricorrenti ma in realtà era il cortisone che mi faceva stare meglio ( esiti del tampone alla mano ).
Se fosse una balanite batterica la mia ex compagna sarebbe ormai infestata dallo stafilococco. Cosa che negli anni non è mai avvenuta , ha sempre goduto di ottima salute e il problema è sempre e solo stato mio.
Secondo voi è possibile cominciare a pensare a qualcosa tipo psoriasi - balanite di zoon - dermatite seborroica? Cosa potrei provare ad applicare al posto del cortisone per vedere se migliora qualcosa? Oppure è meglio tentare l'antibiotico per 7gg nonostante lo stafilococco sia presente normalmente sulla nostra pelle ?
La ringrazio per i vostri pareri.


Stefano

( maschio 37 anni )

[#1] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buonasera. Esistono anche malattie autoimmuni che riguardano le mucose in toto oppure limitate a poche zone corporee (occhio, ano, bocca, glande, zone intime femminili e via di questo passo).
Il fatto che migliori con il cortisone significa che potrebbe essere una reazione infiammatoria esuberante che col cortisone viene ridotta agli ordini del corpo.
Antimicotico: non funziona
Antibiotico: mi pare di capire che non funziona
Cortisone: funziona
Io non farei altre terapia ad occhi chiusi.
Cosa fare?
Andrei da un reumatologo e sottoporrei il mio caso che come le dicevo (non sono dermatologo ma sono comunque prima di tutto un medico) sembra più un fatto autoimmune che infettivo.
Mi faccia sapere
Buona serata
Dr. GUIDO GUASTI

[#2] dopo  
Utente 288XXX

Buonasera Dottore,
Grazie per la sua cortese risposta.
Se l’antibiotico funziona o no non lo so perché devo ancora farlo.
Quello che è certo è che , analizzando nei vari anni l’andamento di questo problema , se fossi sotto attacco di un qualche batterio , ad oggi sarei un batterio vivente.
Ho anche dimenticato di dire che , insieme al tampone , ho fatto anche esame colturale urine risultato negativo al batterio trovato sul glande.

[#3] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buongiorno a lei.
Esattamente ciò che dico.
Per questo le propongo di spostare l'obiettivo della situazione che si sta trascinando da troppo tempo e verificare che non ci siano problemi di immunità.
I farmaci vanno presi a ragion veduta.
Buona giornata.
E mi faccia sapere
Dr. GUIDO GUASTI

[#4] dopo  
Utente 288XXX

Buongiorno Dottori , vorrei aggiornarvi perché finalmente siamo arrivati ad un punto di svolta.
L’ultimo dermatologo che mi sta seguendo , ha centrato al 100% il mio problema , dopo avermi nuovamente visitato in fase acuta del problema.
Psoriasi inversa.Non ha dubbi.
Mi ha prescritto Enstilar e in due gg è scomparso tutto.Ma tutto.
Ora sono nel pieno del trattamento , mi ha spiegato che ricomparirà a fasi alterne ( come poi ha sempre fatto). Affineremo il protocollo di mantenimento.
Sono davvero sollevato!
Sono un pochino perplesso dal dermatologo che mi seguiva precedentemente che ha insistito a farmi assumere fluconazolo per 7 settimane senza un minimo di esami di laboratorio ( tampone )...Va beh , ormai è andata cosi.
Vi ringrazio TANTO per avermi ascoltato.
Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Benissimo così.
L’immunità (autoimmunità) gioca brutti scherzi a volte.
Buona giornata
Dr. GUIDO GUASTI