Utente 976XXX
Buongiorno,

scrivo per avere gentilmente un consiglio riguardo a come curare un caso di balanopostite contratta circa sei mesi fa e per la quale ancora non sono riuscito a trovare una soluzione.

Sinteticamente, cerco di ripercorrere l’iter della complicazione.

Dopo essermi accorto di avere chiari i sintomi di una balanopostite ho proceduto, subito nei giorni seguenti, ad assumere diflucan, purtroppo senza esito.

Ritenendo imprescindibile una visita dermatologica/venerologica, ho proceduto (nel mese successivo al manifestarsi della criticità) ad effettuare una visita in tal senso, in seguito alla quale ho eseguito l’esame urine primo mitto (negativo a tutto) ed assunto 10 gg di levoxacin.

La situazione è migliorata notevolmente, ma senza giungere ad una guarigione completa.

Successivamente ho quindi eseguito anche una visita andrologica, a seguito della quale ho assunto,senza particolare esito, Suprax per 10 giorni. Oltre ad aver applicato (con parziali miglioramenti) clotrimazolo crema.

Nonostante tutto ciò non sono ancora riuscito a trovare una soluzione definitiva ed attualmente i sintomi, ancorché decisamente migliorati dalla fase iniziale, sono i seguenti: prurito, arrossamento parziale del glande, e piaghe ben individuabili sul corpo del pene (si infiammano al contatto).

Avendo una simile lesione cutanea anche su altra parte del corpo, tali sintomi mi sembrano riconducibili chiaramente ad un’infezione micotica. A tal fine sono pertanto gentilmente a chiedervi se forse non sia il caso di procedere con una terapia sistemica con itraconazolo (es. sporanox).

Ringrazio in anticipo per la disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,piuttosto che ricorrere ad autoterapie,esegua un tampone della mucosa balanica per mirare la eventuale terapia,sempre sotto controllo medico.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 976XXX

Gent.le dottore,

la ringrazio per la tempestiva risposta. Scusandomi se pongo questa domanda in tale sezione, ma alla luce dell’esperienza avuta, posso gentilmente chiederle se per tale problema è più opportuno contattare un dermatologo/venerologo o uno specialista di urologia/andrologia?

Grazie in anticipo

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...é indifferente.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it