Utente 530XXX
Buongiorno.. 5anni fa ho subito un intervento al rene sinistro di stenosi del giunto pielo ureterale.. Ad oggi il mio problema è che quando urino non urino normale come flusso urino lento... È normale tutto ciò? Dovrò fare qualche controllo specifico?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il flusso urinario lento non ha ovviamente nulla che vedere con il problema renale per il quale lei è stato operato anni fa. Si tratta quindi di un problema a sè, che è però necessario affrontare con opportuni accertamenti. La situazione deve essere dunque presa in carico da un nostro Collega specialista in urologia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 530XXX

Da Cosa può dipendere secondo lei... Il fatti che urino lento non forte.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Alla sua giovane età, un getto urinario lento è in genere dovuto ad una malformazione congenita del collo vescicale (stenosi / sclerosi) che si presenta appunto ristretto o poco elastico, oppure ad un restringimento (stenosi) dell'uretra. Queste sono le condizioni che lo specialsita deve andare a valutare con gli opportuni accertamenti.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 530XXX

Quindi secondo lei anche dopo l'operazione posso avere un restringimento Dell uretra? Io una volta ho parlato Con i dottori della mia provincia e mi hanno detto di fare un analisi che si chiama uroflussonetria..

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Come le abbiamo già scritto, questo disturbo di flusso non ha nulla a che vedere con il probema renale per il quale lei è già stato operato. La flussometria è il primo e più semplice degli accertamenti da eseguire, per controllare oggettivamente di quanto il suo flusso sia ridotto, non solo in base alle sue impressioni.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing