Utente 220XXX
Salve, ho 32 anni e dall'età di 12 anni ho un grosso idrocele al testicolo sinistro, cresciuto negli anni a poco a poco ed ora arrivato al diametro di circa 10 cm, molto grande.
(All'età di 10 anni mi sono operato di varicocele, sempre al testicolo sinistro, e andò tutto bene).
Ho deciso finalmente di operarmi per l'idrocele.
Ho una domanda molto semplice ma so che la risposta non è altrettanto tale: è consigliabile un'operazione scrotale o inguinale? Quali sono i pro e i contro dei due diversi tipi di operazione?
Grazie davvero per l'attenzione, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
In genere l'idrocele si risolve con un intervento di eversione / resezione della tunica vaginale del teticolo, eseguita tipica mente per via scrotale. Teoricamente, si potrebbe eseguire anche con un taglio inguinale, ma questo comportarebbe qualche manovra chirurgica in più che evidentemente la maggioranza di noi urologi ritiene inutile.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing