Utente 181XXX
Buonasera, questa notte ho avuto un rapporto sessuale e durante l'atto a causa di una posizione sbagliata ho sentito quel famoso click al pene, udito anche dalla mia compagna. Dolore istantaneo e poi andato via immediatamente. Rapporto completato con eiaculazione. Al termine mi sono accorto di avere delle piccole escoriazioni quasi invisibili sul pene, più o meno sotto il glande che mi provocavano dolore, al riguardo ho pensato ho solo pensato che potessero essere dovute ad una maggiore violenza nel rapporto. No gonfiore, no ematomi, stamattina mi sono svegliato con erezione poi riprovata anche più tardi, no curvature. Il mio stato d'ansia nasce solo dal fatto che sento ancora quel fastidio tipo bruciore che non riesco a localizzare se proprio sotto il glande o alla base del pene. Devo preoccuparmi o sospettare una frattura, posso verificare in qualche modo se effettivamente è successa qualcosa del genere. Grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

purtroppo situazioni cliniche così particolari e non frequentissime, come la sua, richiedono sempre un primo passo decisivo e fondamentale, cioè una visita clinica diretta; senza questa noi, da questa postazione, nessun consiglio le possiamo dare preciso e mirato.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente, quando è possibile, anche una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 181XXX

Grazie tante del suo parere. Valuterò il consiglio.

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#4] dopo  
Utente 181XXX

Salve, volevo tornare in argomento aggiornando la situazione personale. A meno di 24 ore dall'evento principale mi sono recato al pronto soccorso, dove dalla valutazione i medici (quello del pronto soccorso ed un andrologo chiamato quale consulto) mi hanno dimesso non ritenendo di eseguire esami specialistici quali ecografia o altro, in assenza di ematomi o gonfiori, prescrivendo solo astensione da rapporti sessuali per una settimana e rivalutazione in ambulatorio di andrologia dopo una settimana. La settimana successiva sono quindi andato a nuova visita lamentando esclusivamente un po' di fastidio alla base del pene ed in particolare dolore all'uretra ma non durante la minzione. La seconda valutazione è stata uguale con nuova astensione per un'altra settimana dai rapporti. Nell'immediatezza successiva ho avuto esclusivamente rapporti di sesso orali ancora con un po' di timore, senza problemi, con erezione ed eiaculazione. Oggi a quasi un mese dall'evento principale, ho avuto un rapporto completo con penetrazione, purtroppo durante lo stesso, con un po' di paura e nel cercare di eseguire movimenti semplici e posizioni adeguate, il pene si è afflosciato per poi indurirsi nuovamente ed afflosciarsi ancora. Questo succedeva proprio all'atto della penetrazione mentre al termine dello stesso rapporto, eiaculavo senza problemi a pene eretto. Non saprei più che pensare e soprattutto se ho bisogno di qualche altro controllo o si tratta di una situazione temporanea. Aggiungo esclusivamente che al termine del rapporto avverto un po' dolore sempre alla base del pene più che altro come sopra, all'uretra interna...anche se a questo punto non ricordo più se tale dolorino sia sempre comparso ovvero per tuttola vita sessuale. Grazie anticipatamente

[#5] dopo  
Utente 181XXX

Scusate mio errore, non si trattava di un andrologo ma bensì di un urologo. Grazie