Utente
Salve gent.
mi dott.
ri
Gentilmente volevo un consulting merito a un problema alla vescica che ha mia madre.

Premetto che sono circa tre mesi che ha avuto disturbi con minzione dolorosa e frequente, spesso minzione di contenuto equivalente a poche gocce di urina ed accompagata da ematuria a volte modesta e a volte più copiosa.
Ha cercato a suo modo di rimediare con un' alimentazione più "pulita" e bevendo più acqua ma ovviamente sensa ottenere risultati apprezzabili.
Poi una sera avendo avuto sintomi dolorosi più acuti si è rivolta al pronto soccorso dove le hanno fatto una flebo che a dir suo conteneva antibiotici è poi da lì è stata bene per quasi un mese.
Pochi giorni fa si ripresenta di nuovo il problema con gli stessi sintomi sopra descritti e in più accompagati da un dolore nella parte sinistra in basso addome e di nuovo si rivolge al pronto soccorso dove le fanno radiografia torace, un ecoaddome e forse una visita interna a dire di mia madre però non ho capito bene di che tipo.
Dopo di ciò l'urologo di turno decide di farla ricoverare perché a suo dire ha visto qualcosa di non buono.
Dopo due giorni di ricovero le fanno una cistoscopia nella quale al loro dire si vedono come delle bolle in vescica ma non mi hanno spiegato di più.
Hanno detto però che vogliono farle una Turb e poi fare la biopsia per valutare la natura di tutto ciò.

Aggiungo che mia madre ha 82 anni ed è affetta da Leucemia Linfoide Cronica da più di 15 anni.
Prende xarelto per alcuni disturbi di fibrillazione atriale che gli sono stati riscontrati di recente ma premetto che mia madre è fortemente ansiosa e non so se il disturbo sia reale... ovviamente parlo da ignorante ed è solo una mia opinione.
Quello che vorrei sapere è se è possibile che si tratti di qualcosa di brutto visto che è la prima volta in vita sua che soffre di questi problemi vescicali e se può affrontare la Turb viste le sue condizioni.

Un'ultima cosa volevo chiedere e cioè non è possibile che sia semicemente un'infezione da cistite molto forte o qualche altra forma di cistite che ha fatto pensare ai medici che sia qualcosa di brutto e invece potrebbe essere forse una cosa non grave?
Non potrebbero provare a curarla con i farmaci e valutare meglio in seguito al decorso?
Ovviamente ripeto sono solo mie supposizioni e mi scuso per le domande forse stupide...
Grazie tante anticipatamente a chi vorrà rispondermi.

[#1]  
Dr. Andrea Militello

52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIMINI (RN)
CARSOLI (AQ)
AVEZZANO (AQ)
ACRI (CS)
MILANO (MI)
RIETI (RI)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
capisco e condivido parte della indecisione Ma in ogni caso sarà bene eseguire una eventuale piccola biopsia della mucosa per escludere altre problematiche in ogni caso potrebbe essere come da lei sospettato anche l'esito di una importante infezione delle vie urinarie
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#2] dopo  
Utente
Grazie di cuore Dott. Militello per la celere ed esaustiva risposta. Volevo porle gentilmente qualche altro quesito e cioè siccome mia madre come ripeto ha la leucemia linfoide cronica e ho letto che questa Turb poi abbasserà i globuli bianchi e questo potrebbe essere favorevole visto la sua leucemia però poi ho letto se è vero che anche le piastrine si abbassano e questo è un po' negativo visto che mia madre già le ha un po' basse e poi anche lo xarelto ho sentito dire dai medici che devono sospenderlo qualche giorno prima di effettuare la Turb... Ho il timore che tra abbassamento piastrine e forse il fatto che lo xarelto non venga sospeso per il tempo giusto possano verificarsi complicazioni emorraggiche... Lei poi Dottore parla di Piccola Biopsia mentre i medici con cui ho parlato hanno detto che devono asportare tutta quella parte che appunto ha una formazione bollosa passatemi il termine... E poi ho letto che per fare la Turb si fà o l'anestesia totale o quella locale spinale... Quindi io mi chiedevo visto che lei Dottore parla di piccola biopsia forse non le faranno l'anestesia? Poi volevo capire approssimativamente il decorso post operatorio, se può da subito mangiare e bere qualcosa e se per le dimissioni passa molto tempo in genere... Sperando ovviamente che vada tutto per il meglio... Chiedo questo perché oltre al discorso psicologico che può influire in queste circostanze anche per il fatto che magari potrebbero formarsi delle piaghe da decubito nel caso mia madre dovesse stare per molti giorni allettata dopo questa Turb.
Mi scusi per le molteplici domande e se mi sono dilungato troppo.
Ancora grazie infinite.