Esiti biopsia prostatica

Buonasera
Mio padre, 73 anni, dosaggio di psa che da 2 anni oscilla tra 4.50 e 5.50, su consiglio dello specialista urologo ha effettuato una biopsia prostatica, con la seguente diagnosi: 1, 2, 3, 6,, 11, 12 iperplasia adenoleiofibromatosa della prostata con segni di atrofia.

5, 7, 8, 9, 10 neoplasia prostatica intraepiteliale (PIN) di alto grado.

4 focolaio di adenocarcinoma acinare che costituisce appena l' 1% del materiale esibito.

L'estrema esiguita' della lesione non consente ulteriori precisazioni diagnostiche.


Vorrei gentilmente un vs parere al riguardo.

Grazie.
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 27,3k 1,3k 15
Considerata l'assoluta esiguità della lesione riscontrata e l'età del soggetto, crediamo che la maggioranza degli specialisti consiglierebbe una strategia di vigile attesa, con monitoraggio semestrale del PSA e ripetizione della risonanza magnetica multiparametrica ogni 2-3 anni.

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta. L' urologo che lo segue ha consigliato una tac con mezzo di contrasto addome-pelvica e l'asportazione della prostata.
Secondo il Suo parere, come mai mi e' stata prospettata una soluzione cosi' netta? Ovviamente vorrei evitare, finche' non ritenuto indispensabile, tale soluzione.
Grazie molte.
[#3]
Dr. Paolo Piana Urologo 27,3k 1,3k 15
Se suo padre avesse 15/20 anni di meno non vi è dubbio che anche noi consiglieremmo comunque l’opzione chirurgica. Il bilancio fra i pro- ed i contro- di un intervento comunque abbastanza invasivo e che può portare degli effetti collaterali persistenti (es. vari gradi di incontinenza) è certamente molto difficile e delicato e necessita della conoscenza dettagliata di tutti gli elementi di giudizio, non ultimo quelli psicologici.

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie tante.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test