Utente
Salve,

Chiedo cortesemente la possibilità di avere una interpretazione di questo referto relativo a RM multiparametrica con mezzo di contrasto eseguita su un mio familiare, uomo di 74 anni, per accertamento in seguito ad aumento di valori PSA (tot.
8. 83, libero 1. 16 e rapporto 13. 14)

Ghiandola prostatica di cm 5, 4 x cm 4, 3 x cm 4, 7 di DM DS, DM AP e DM SI, con noduli adenomiomatosi
conglomerati in massa unica intrasfinterica.

Nella pars periferica anteriore e postero-laterale destra del piano equatoriale della ghiandola si apprezza
area a basso segnale in T2, di cm 0, 9 x cm 2, 1 di DM DS e DM AP (score 5 su 5), iperintensa in diffusione
ad alti valori di b (> 800) con ADC ridotto (score 5 su 5) che, dopo somministrazione ev di mdc, presenta
curva di enhancement di tipo 3.

I reperti descritti definiscono un PI-RADS 5.

Necessita valutazione clinica urologica.
Vescichette seminali nella norma.
Vescica apparentemente esente da lesioni parietali.
Non linfoadenomegalie né versamenti in scavo pelvico

Cosa emerge da questo referto?
Cosa è necessario fare?


Ringrazio anticipatamente a chi risponderà

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Nella parte periferica anteriore e postero-laterale destra della ghiandola si apprezza un zona che certamente è meritevole di biopsia, meglio se eseguita con tecnica "di fusione", utilizzando come base questa risonanza magnetica appena eseguita.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio immensamente per la sua precisione e celerità e approfitto per chiederle un'informazione:

È possibile che a causa della situazione sanitaria (covid) siano sospese le biopsie?

Ho provato a contattare due urologi in provincia (VV) e la risposta è stata la stessa. Mi chiedo se sia opportuno aspettare (chissà quanto) o rivolgersi a strutture fuori regione.

La ringrazio anticipatamente e immensamente qualora mi risponderà

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Si tratta di accertamenti di possibile interesse oncologico che senz'altro non possono essere sospesi. Rivolgetevi senza dubbio altrove.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing