Utente 171XXX
salve,
sono un ragazzo di 27 anni reduce da una visita urologica per determinare la natura di escrescenze che ho notato sul prepuzio e per le quali il medico di base aveva consigliato un'analisi più approfondita.Il sospetto era che si potesse trattare di CONDILOMI.

Premetto che tali escrescenze (2 in posizioni diverse)sono localizzate solo sul prepuzio (non sul glande) e hanno la forma di piccole protuberanze tipo palline di grasso.

Sono sicuro che almeno la più evudente ce l'ho da quasi 11 mesi ma a cui ho dato poca importanza perchè convinto si trattasse di una pallina di grasso essendo localizzata appunto sulla pelle e non sul glande (forse in quel caso sarei stato più solerte nel rivolgermi ad un medico).

Il dottore mi ha controllato e mi ha detto che nn si tratta di CONDILOMI bensì di VERRUCHE che hanno comunque lo stesso un potenziale virale. Nelle mie varie ricerche (ormai da 2 settimane) mi sto informando attentamente e cerco di capire quanto ed in che modo eliminare il problema. Le parole del medico mi hanno rassicurato fino al punto che non sono rientrato a casa e ho scoperto che le Verruche genitali sono chiamate Condilomi (su internet).

Il dottore tra l'altro, consultando il prontuario dei farmaci 2006, mi ha consigliato un farmaco che ho scoperto essere fuori produzione EFUDIX unguento e quindi mi tocca domani andare dal medico di base alla ricerca di un prodotto per estinguere il problema. Trattandosi di Verruche cutanee (così ha detto il primario del reparto di Urologia) mi consigliava anche creme adatte per le verruche e mi è sembrato di capire che si riferisse al WARTNER o VERRUCID. Premesso che sarei anche disposto a bruciarle, data la disputa tra medicina classica e omeopatica su questo forum, mi sento molto combattuto. La mia domanda è:
1) la verruca sul prepuzio esiste al di là dell'esistenza dei condilomi oppure sono la stessa cosa?
2) Al posto della EFUDIX cosa consigliereste?

Ho una relazione da 8 mesi con un ragazzo e osservando la zona perianale mi è sembrato di vedere una escrescenza simile alla mia.quindi condilomi?Per prevenire qualsiasi domanda a riguardo, ho fatto il test HIV a Febbraio e sono risultato negativo (ho notato che spesso viene richiesto un controllo al sangue di quel tipo e per questo lo riporto)

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore 17126,

tra gli omosessuali è molto frequente avere dei rapporti con persone non perfettamente note, magari conosciute occasionalmente, senza particolari protezioni o precauzioni e quindi sono molto frequenti le problematiche di tipo dermatologico ( condilomi, verruche e quant'altro) sia a livello del pene che della regione perianale.
Bisogna farsi vedere da un medico o dermatologo e seguire i suoi consigli
Non è possibile esprimere pareri su casi personali senza poter vedere il paziente e le sue lesioni.
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
concordo con la necessità di eseguire un videat dermato-venereologico, per inquadrare il suo problema e le consiglio di abbandonare le terapie che sta facendo, oltrechè utilizzare fin d'ora le precauzioni dovute nei rapporti sessuali, al fine di evitare il contagio con altri partner.

Cari Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereolgo, ROMA
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#3] dopo  
Utente 171XXX

Salve (il giorno dopo l'urologo ed il mio primo post),
L'unica cosa su cui concordo è il consiglio di rivolgermi ad un DERMATOLOGO-VENEROLOGO....per il resto avrei da dire qualcosa:

Mi sa che nei vostri (Dr Laino e Pozza)commenti avete corso un bel pò riguardo ai miei comportamenti sessuali..adesso mi rammarico di aver inserito informazioni che vi hanno deviato dal tema principale (volevo solo prendermi cura del mio ragazzo).sia chiaro, per quel che mi riguarda non ho avuto rapporti occasionali con sconosciuti senza precauzioni. Non sono "quel tipo" lì e comunque credo che un medico non debba avere pregiudizi.

Non volevo riportare l'attenzione sull'uso del contraccettivo o sull'omosessualità perchè non credo sia questo il forum per disquisizioni su questo argomento.

Deduco che appena sentite le parole chiave condilomi-omosessualità-hiv (vorrei sottolineare che il test credo che tutti lo debbano fare qualche volta nella vita senza considerare l'appartenenza a categorie etero o omo..sono stato a farlo con un mio amico etero che lo voleva fare)si sia attivato uno schema di risposta standard..

Io non ho iniziato alcuna cura ancora e si capisce dal mio post precedent. So inoltre di dover far vedere il problema a qualcuno e sono consapevole che questo forum non esiste per diagnosi telematiche.

Per questo chiedevo solamente delucidazioni sulla terminologia (condiloma è verruca genitale oppure sono due cose differenti?)e sulle creme che maggiormente si usano in questi casi (beh volevo informarmi sui prodotti e principi attivi),mi sembrava fosse davvero... chiaro...(scusate ma il titolo lo avevate letto??)

ringrazio comunque l'attenzione che tutti i medici dedicano al forum.

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

Se scorre le centinaia di risposte che personalmente ho effettuato inquesto forum troverà sicuramente lo stesso consiglio sulla necessità di utilizzo del profilattico nei rapporti promiscui: tale consiglio è recato INDISTINTAMENTE A TUTTI, uomini e donne di ciascuna prefernza sessusale, poichè tale messaggio deve essere UNIVOCO ED UNIVERSALE.

pertanto:

- ribadisco la necessità per lei di una visita specialistica, senza la quale è impossibile stabilire l'esatta natura della sua condizione
- le dichiaro ancora l'espressa inutilità in questa sede di discrepare papillomi, verruche o condilomi (tutti figli dello stesso virus ma di ceppi dissimili)poichè in entrambi i casi comunque vanno trattate (e probabilmente non con creme, ad esclusione dell'Imiquimod che comunque deve essere precipuamente stabilito dal Medico che la visita)
- nessun Medico, per volontà e deontologia professionale, risponde secondo schemi standard, ma cerca di fare il proprio meglio in ogni ambito della propria missione.
- Spero a buona ragione di ritenere la sua espressione sul "pregiudizio del Medico" solo fuorviata da un completo fraintendimento, causato forse dalla brevità dei consigli che riusciamo a dare in questo forum, i quali comunque non possono sostituire in alcun modo il rapporto medico-paziente; in altri casi, mi duole dirle che tale affermazione sarebbe sicuramente, lesiva della dignità e dell'etica dei professionisti che prestano la loro opera anche in queste sedi, poichè totalmente priva di fondamento.

Cari Saluti.
Dott. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#5] dopo  
Utente 171XXX

La ringrazio per la risposta. Mi duole aver tenuto un tono forse dettato da un'incongruenza tra quelle che erano le mie conoscenze sull'argomento (e quello che avevo scoperto su questo forum grazie al vostro lavoro) e quanto dettomi dall'urologo dopo la visita (ribadisco è primario del reparto di urologia di un ospedale della mia città per cui il suo giudizio mi aveva tranquillizzato: dicendomi che non erano condilomi ma verruche credevo fossero più innocui). Sono sicuro che abbia frainteso ma la frase:

"tra gli omosessuali è molto frequente avere dei rapporti con persone non perfettamente note, magari conosciute occasionalmente, senza particolari protezioni o precauzioni e quindi sono molto frequenti le problematiche di tipo dermatologico ( condilomi, verruche e quant'altro) sia a livello del pene che della regione perianale".

concorederà con me, esprime un giudizio piuttosto che un consiglio clinico o magari hanno effettuato degli studi e forse dovrei rientrare nella categoria suddetta???Sono daccordissimo sull'uso del preservativo comunque.

Il medico di base mi aveva suggerito di andare dall'urologo per altri motivi e presupponeva che lui riuscisse a effettuare una diagnosi anche di queste escrescenze.

il medico generico mi ha confermato (oggi) che si trattasse di condilomi e si è rammaricato che l'urologo non fosse riuscito a fare una diagnosi più precisa.

domani cercherò di contattare un dermatologo che si occupa del problema e provvederò a toglierli primariamente con forme chirurgiche o fisiche..(diciamo che sul forum siete molto combattuti a riguardo e, oltre l'aldara, non ho ancora capito quale essere il metodo elettivo di rimozione dei condilomi e/o virus stesso).Spero solo di riuscire nel più breve tempo possibile perchè è fastidiosa questa ansia e la confusione annessa nel voler risolvere il problema

grazie ancora,terrò aggiornato il forum a riguardo

[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Per concludere la vicenda, molto importante dal personale punto di vista (in virtù del lavoro che svolgiamo) la pregherei allora nel futuro, visto che la frase cui fa riferimento non appartiene al sottoscritto, di discernere nelle osservazioni, sicchè i professionisti interessati possano tranquillamente aver modo di ribadire le loro convinzioni, mentre chi in realtà poco c'entra, può dedicare il poco tempo disponibile per tale servizio, ad altri pazienti.
Cordialità
Dott. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#7] dopo  
Utente 171XXX

salve,
prenderò i suoi consigli,mi rammarico ancora di averla ingiustamente colpevolizzata. Oggi sono stato dal dermatologo nonchè specialista per le malattie a trasmissione sessuale e mi ha confermato la diagnosi di condilomi del numero di 3.Domani provvederò alla loro eliminazione tramite trattamento chirurgico.

Nella visita di oggi ho espresso altre considerazioni al medico (mentre c'ero ne ho approfittato):
1)io ho una piccola verruca sulla mano destra veramente impercettibile (oggi ho avuto la conferma si trattasse di verruca) ed inoltre
2) anni fa ho avuto una escrescenza sul collo che col tempo si è allungata fino a cadere. Come se non bastasse ho ricordato che
3) mio fratello ha avuto problemi di verruche alle mani (non so valutare il caso ma erano molto evidenti e davvero "brutte" a vedersi).purtroppo di mio padre non posso avere più alcuna informazione per vari motivi.
4) infine io sono un tipo anemico, che l'abbassamento del sistema immunitario abbia qualcosa a che vedere?

Quindi mi sono chiesto ed ho chiesto al dermatologo: essendo verruche e condilomi dello stesso ceppo virale,potrebbe essere che io fossi predisposto e quindi che avessi familiarità col virus? Che lo abbia sviluppato "naturalmente"? Non voglio trovare spiegazioni che escludano la possibilità di averli contratti sessualmente ma in ogni caso credo che possano essere fattori determinanti quelli sopra riportati per la manifestazione clinica dei condilomi in questione?

Il dottore non ha smentito le mie supposizioni ma non ha, giustamente, attribuito a questi pochi dati una diagnosi sull'eziologia del virus nel mio caso.

Grazie