Streptococco tampone fai da te.

Tampone streptococco fai da te: quando e come si fa

Il test fai da te per lo streptococco permette di identificare lo streptococco beta emolitico di gruppo A, con l'obiettivo di rilevare la presenza di infezioni batteriche che colpiscono la gola. Vediamo come si esegue e come leggere i risultati.

Quando fare il tampone per lo streptococco

Il tampone fai da te per lo streptococco viene prescritto quando si rileva un'infiammazione alla gola, ovvero una forte faringite o un'infiammazione alle tonsille.

Il medico sospetta che la causa sia di origine streptococcica quando il mal di gola:

  • si presenta in maniera frequente;
  • non guarisce in modo spontaneo dopo circa sette giorni (come generalmente avviene nei casi di raffreddore tipici della stagione più fredda);
  • è legato a uno stato febbrile costante caratterizzato da temperature elevate.

👉🏻L'esperto risponde: Tonsillite recidiva con streptococco: cosa fare?

 

Tampone streptococco con tonsillite

Si ricorre, quindi, a un tampone rapido streptococco quando sono presenti i seguenti sintomi:

  • febbre alta;
  • forte cefalea;
  • senso generale di malessere;
  • brividi di freddo;
  • accelerazione dei battiti cardiaci;
  • dolori articolari e muscolari diffusi in tutto il corpo;
  • difficoltà a deglutire;
  • placche in gola;
  • mancanza di appetito.

Per approfondire:Febbre nei bambini: cosa fare?

Cosa rileva il tampone?

Il tampone faringeo consente solamente di evidenziare la presenza di streptococco beta emolitico di gruppo A (Streptococcus pyogenes), che causa scarlattina e faringite streptococcica.

Le infezioni da streptococco non vanno mai sottovalutate, dato che possono generare conseguenza molto gravi come, ad esempio, la glomerulonefrite o la febbre reumatica. Ecco perché occorre trattarle in maniera rapida ed efficace.

Il test fai da te per lo streptococco è, quindi, uno strumento molto valido per riuscire a identificare in poco tempo la presenza di tali batteri, così da poter avviare una cura appropriata.

È fondamentale tenere presente che alcune varianti di streptococco non sono identificabili tramite test casalinghi, come ad esempio lo Streptococco agalactiae che attacca il sistema urogenitale. In questi casi è consigliabile scegliere di prenotare dei test di laboratorio specifici.

Tipologie di tampone rapido per lo streptococco

Il tampone rapido streptococco può essere effettuato in tre modi differenti.

  • Il primo consiste nel rivolgersi a un ambulatorio medico, dove il test viene condotto da un professionista.
  • In alternativa, è possibile effettuare il tampone streptococco in farmacia (che deve essere autorizzata a svolgere tale servizio).
  • Infine, è possibile effettuarlo in autonomia comprando un kit fai da te (in farmacia oppure online), ricordando di scegliere sempre apparecchi con il marchio CE.

Come funziona il test?

Il tampone faringeo streptococco si basa su un principio ben definito, conosciuto come immunocromatografia. Quest'ultimo si avvale di precisi anticorpi che consentono di evidenziare la presenza di antigeni dello streptococco.

Il tampone faringeo permette di:

  • raccogliere il campione,
  • questo viene poi posto all'interno di una soluzione di estrazione,
  • successivamente si procede con l'applicazione sopra una specifica striscia di test, che racchiude al suo interno gli anticorpi.

La persona che esegue il test otterrà il risultato tramite un linea colorata che serve a indicare la presenza o meno dell'infezione.

Per approfondire:Test fai da te: quello per lo streptococco è il più richiesto

Come si fa il tampone per lo streptococco?

La modalità di esecuzione di un tampone streptococco fai da te può leggermente cambiare da un produttore all'altro. Indipendentemente da questo il tampone è faringeo, ossia va eseguito in gola.

Preparazione

Nei giorni precedenti all'esecuzione del tampone per lo streptococco, in genere, viene suggerita la sospensione di ogni tipologia di terapia a base di antibiotici.

Inoltre, occorre evitare di utilizzare collutori o medicamenti ad uso locale nel periodo immediatamente precedente all'esecuzione del test streptococco.

Cosa contiene il kit per il campione fai da te?

La confezione contiene:

  • il tampone con cui prelevare il campione nella parte posteriore della gola;
  • l'abbassalingua per facilitare la raccolta del campione;
  • due soluzioni reagenti da miscelare con il campione;
  • una provetta con tappo contagocce;
  • il dispositivo con pozzetto oppure una striscia reattiva dove apparirà poi il risultato.

Passaggi da eseguire per l'esecuzione del tampone

Per prima cosa, si raccomanda di effettuarlo a una temperatura ambientale adeguata, ovvero di circa 20°C.

Il tampone deve essere inserito all'interno della bocca ponendo attenzione a evitare il contatto con denti, lingua e guance (in generale tutte quelle aree potenzialmente sanguinanti).

Il campione deve essere raccolto nella zona posteriore della gola e sulle tonsille. Per facilitare l'esecuzione del test è possibile utilizzare l'abbassalingua, che aiuta a effettuare il prelievo del campione.

Poi occorre preparare la soluzione. All'interno della provetta di plastica vanno aggiunte due soluzioni diluenti da mescolare.

All'interno della provetta va poi inserito il tampone con il campione prelevato. Dopo aver lasciato in immersione dai due ai cinque minuti il tampone, quest'ultimo va strizzato al fine di raccogliere il liquido.

Dopo aver raccolto il campione attraverso il contagocce, alcune gocce vanno aggiunte al pozzetto del dispositivo del tampone.

La lettura del risultato va effettuata dopo i tempi indicati dal produttore (solitamente 10-15 minuti).

Come interpretare i risultati?

Sia che si tratti di una striscia reagente o di un dispositivo con pozzetto, affinché il test sia valido dovrà uscire innanzitutto una linea in corrispondenza della C, ossia la linea di controllo.

Trascorso il tempo indicato dalle istruzioni, il risultato potrà essere positivo o negativo:

  • Se oltre alla linea di controllo C, si aggiunge una seconda linea in corrispondenza della T significa che il test è positivo, ossia è stata rilevata la presenza del batterio streptococcico.
  • Se non appare un'altra linea oltre alla C allora il test è negativo.

Tampone streptococco fai da te: risultati

Risultato positivo (a sinistra) e risultato negativo (a destra)

Raccomandazioni

Ci sono, inoltre, alcuni dettagli che bisogna conoscere quando si esegue un tampone fai da te:

  • come avviene per gli altri test, anche in questo caso è possibile imbattersi in falsi negativi e falsi positivi (quest'ultimi molto più rari rispetto ai primi). Tali errori sono dovuti, in alcuni casi, a errori di esecuzione imputabili all'utente che effettua il tampone;
  • il risultato del test deve essere consultato seguendo scrupolosamente le tempistiche che vengono suggerite nel manuale d'istruzioni;
  • il tampone non può essere riutilizzato, ma è monouso.

Cosa fare in caso di dubbi?

È fondamentale sottolineare che esistono, in tutti i casi, degli elementi che possono influenzare i risultati di un test fai da te. Un esempio molto comune è la presenza, all'interno del cavo orale e della gola, di batteri.

Ecco perché, se si hanno dei dubbi, è meglio rivolgersi al consulto del proprio medico di fiducia per ottenere una diagnosi più precisa.

Il medico può prescrivere ulteriori esami (per esempio un esame colturale) che permettono di formulare una diagnosi precisa.

Test streptococco fai da te: quali sono i vantaggi?

Quando si presentano i sintomi di un'infezione da streptococco, il principale vantaggio nell'effettuare il tampone fai da te è quello di poter avere un risultato immediato da comunicare subito al proprio medico.

L'autodiagnosi veloce consente di evitare complicazioni iniziando subito la terapia con antibiotici indicata dal medico stesso.

Gli altri benefici principali legati a questa tipologia di tampone rapido fai da te sono:

  • la semplicità d'utilizzo, grazie alle chiare istruzioni che vengono fornite;
  • la rapidità di esecuzione, con i risultati che possono essere consultati dopo qualche minuto;
  • il basso costo di acquisto;
  • accessibilità, ovvero la possibilità di acquistare un tampone rapido direttamente in farmacia.

Per approfondire:Come fare il tampone rapido per il Covid

Data pubblicazione: 12 aprile 2024

Guarda anche streptococco