Senza ombra di dubbio, i mesi invernali sono i migliori per effettuare un trattamento come il peeling chimico.

Questi mesi sono di fatto, quelli in cui il sole fa meno danni sulla pelle (eccezion fatta per le settimane bianche e quelle dei "fortunati" del mare d'inverno) pertanto è possibile assieme al proprio dermatologo di fiducia programmare il protocollo di attacco per trattare con efficacia un problema dermatologico od estetico cutaneo.

Quali sono i problemi dermatologici che è possibile trattare con un peeling chimico?

Essenzialmente 3:

1. Acne giovanile o tardiva

2. Invecchiamento della pelle del Volto

3. Macchie cutanee

Quindi in base al tipo di problema si potrà scegliere il miglior peeling chimico:

Fra i divesi componenenti che possono essere utilizzati, a mio avviso un cenno va fatto per uno di questi che ritengo fra i più performanti e sicuri: il Peeling con beta idrossi acidi a concentrazioni scalari (essenzialmente Acido salicilico).

Questo peeling, è altamente performante per 

- Acne in fase attiva

- Segni cicatriziali superficiali post acne

- Ispessimento della pelle

- Pori dilatati

- Comedoni

- Invecchiamento cutaneo di grado lieve

La prerogativa principale risiede nelle modalità di applicazione:

dopo detersione accurata e protezione delle aree sensibili (zone perioculari, piramide nasale e angoli delle labbra) si procede all'applicazione della sostanza: dopo il bruciore iniziale (30 secondi / 1 minuto circa) il peeling si autolimita da solo senza la necessità di sostanze tampone; si asporta con acqua termale e si applica una maschera rinfrescante/ristrutturante. Il rossore del viso può durare qualche ora e nel giorno seguente è già possibile riprendere le proprie normsli attività; al 3-4 giorno sarà presente una live desquamazione furfuracea, che può essere tamponata con creme idratanti specifiche.


Acne prima / dopo terapia sistemica e peeling con beta idrossiacidi (Dr. Laino)

Il ciclo può prevedere 3-7 sedute bi-settimanali, ma già dalla prima seduta il paziente può osservare una pelle più lucida, compatta, asciutta e più gradevole.

Rivolgersi sempre al dermatologo di propria fiducia è necessario, così come firmare il consenso informato assieme alle foto cliniche del prima e dopo.