Non è raro vedere nei nostri studi mamme che ci riferiscono che i loro bambini ammiccano frequentemente ("mio figlio sbatte sempre gli occhi"...), ma il più delle volte questo atteggiamento non deve rappresentare uin fenomeno preoccupante. Di seguito, esponiamo le principali cause che ne sono alla base:

Tic

I tic sono ripetuti spasmi muscolari. Se il bambino ha un tic, non può controllare i movimenti dei muscoli che ne sono coinvolti. Alcuni bambini hanno tic dei muscoli del volto, che possono determinare un'aumentata frequenza dell'ammiccamento fisiologico. Questa condizione è comune durante l'infanzia, e può essere causata da stress, può dipendere dall'assunzione di farmaci o da malattie croniche che comportino disturbi motori. Raramente, i tic facciali possono essere causati dalla sindrome di Tourette, una condizione che di solito inizia in un'età compresa tra i 3 e 10 anni. Nella maggioranza dei casi, i tic scompaiono spontaneamente con l'età adulta.

Tic facciali

Miopia

I bambini miopi vedono con difficoltà in lontananza. In tale condizione, i bambini possono anche manifestare segni di strabismo, possono avere la tendenza a strofinare gli occhi spesso o lamentarsi di vedere sfocato e avere mal di testa. In alcuni casi, la miopia provoca irritazione degli occhi, da cui poi dipende l'aumentata frequenza di ammiccamento. Se pensate che il vostro bambino possa essere miope o che possa avere altri problemi di vista, è il caso di portarlo a visita per sottoporlo ad esame della vista. Anche il pediatra può dare delle informazioni di massima sulle capacità visive del bambino, effettuando una visita di screening.

Blefarite

Il termine blefarite indica un'infiammazione delle palpebre. Essa provoca arrossamento, prurito, irritazione e secrezione sulle palpebre. L'irritazione delle palpebre può essere un'altra causa che porta i bambini a sbattere frequentemente gli occhi. La condizione può essere causata da da disfunzioni funzionali delle ghiandole palpebrali o da infezioni batteriche. In tali casi, è utile lavare spesso il viso dei bambini ed applicare impacchi caldi sulle papebre chiuse ma, se è presente una contaminazione batterica, è opportuna la somministrazione di specifici antibiotici.

Bambino con la blefarite

Occhi affaticati

In caso di affaticamento visivo, si può avere la tendenza a sbattere spesso le palpebre. I bambini possono lamentare di avere dolore agli occhi, prurito o bruciore e possono anche soffrire di dolori alla schiena, al collo o alle spalle. Fra le cause più comuni che determinano la sensazione di occhia affaticati annoveriamo:

- L'uso eccessivo del computer;

- L'applicazione in attività svolte a distanza ravvicinata (lettura, videogiochi tipo Nintendo DS, ecc.) per periodi prolungati;

- Gli sforzi effettuati per vedere in condizioni di scarsa illuminazione o l'esposizione a luci eccessive.

E' bene, quindi, ricordare ai nostri figli quanto è importante leggere in adeguate condizioni di illuminazione, evitare di guardare la televisione al buio e fare pause frequenti quando si sta al computer.

Se gli occhi continuano a sbattere o se il bambino lamenta comunque mal di testa o difficoltà visive, è meglio togliersi ogni perplessità e sottoporlo a visita oculistica.