spalla dolorosa

Quando si presenta un dolore e/o rigidità alla spalla può essere l'inizio di quella che viene chiamata: "spalla congelata".

 Questa è una patologia poco frequente che colpisce circa il 2% della popolazione ma estremamente invalidante.

Il Dolore di Spalla e la Rigidità Persistente dell’articolazione sono i due principali sintomi di una spalla congelata. Questo determina l'impossibilità ad eseguire facilmente attività quotidiane, ad esempio:

  • lavarsi
  • vestirsi
  • guidare
  • dormire comodamente

I sintomi, tuttavia, non si manifestano gravi all'istante ma iniziano da lievi, con poca differenza rispetto alle normali attività quotidiane, a gravi, dove non è possibile muovere la spalla. Tutto questo può durare da mesi o anni.

È proprio nella fase iniziale che è fondamentale consultare il medico curante.

Se si avvertono i primi sintomi di una spalla congelata o se compare un dolore persistente della spalla che limita il movimento è indispensabile rivolgersi al medico curante.

Dopo aver valutato la sintomatologia, il medico curante potrà stabilire se chiedere una consulenza del Chirurgo della Spalla affinché possa essere instaurata subito una terapia adeguata.

E' importante sapere che vi sono TRE FASI della patologia variabili da persona a persona e difficili da distinguere.

Stadio UNO   indicata come la “fase di congelamento", la spalla comincia a far male e diventa molto doloroso quando si tenta il movimento. Il dolore è spesso peggiore di notte e quando si giace sul lato colpito. Questa fase può durare da due a nove mesi.

Stadio DUE ⇒ conosciuta come la “fase congelata". La spalla può diventare sempre più rigida, ma il dolore di solito non peggiora e può addirittura diminuire. I muscoli delle spalle possono cominciare a perdere un po 'perché non vengono utilizzati. Questa fase dura generalmente 4-12 mesi.

Stadio TRE ⇒ conosciuta come la “fase di scongelamento". Durante questo periodo la spalla gradualmente recupera il movimento. Il dolore incomincia a svanire ma può ripresentarsi saltuariamente anche con la rigidità. Il pieno recupero non c’è ancora ma inizia lentamente la possibilità di eseguire molte attività. La terza fase può durare da sei mesi a molti anni.

MEMORANDUM

  1. In caso di dolore e rigidità di spalla rivolgersi subito al medico curante ed evitare i fai da te
  2. In caso di persistenza del dolore e/o rigidità di spalla chiedere una consulenza del Chirurgo di Spalla
  3. Comprendere che la patologia è complessa e lunga per cui bisogna mettersi in uno stato di paziente attesa
  4. La terapia è molto differenziata a seconda dello stadio.