Alcuni studi suggeriscono che bloccare i muscoli faciali responsabili dell'espressione di emozioni negative possa avere un effetto antidepressivo. In particolare, trattare col botulino (tossina botulinica) la zona glabellare sembra in grado di ridurre i sintomi depressivi, l'ipotesi è che esistano vie nervose afferenti che dai muscoli faciali possono influire sui centri cerebrali coinvolti nella depressione.

Ovviamenti saranno necessari ulteriori studi a conferma dell'ipotesi ed anche una maggior comprensione dei meccanismi alla base della probabile efficacia in tal senso della tossina botulica.

 

Bibliografia

  • Botulinum toxin for the treatment of major depressive disorder. Hawlik AE1, Freudenmann RW1, Pinkhardt EH2, Schönfeldt-Lecuona CJ1, Gahr M1. Fortschr Neurol Psychiatr. 2014 Feb;82(2):93-9.
  • Treatment of depression with onabotulinumtoxinA: A randomized, double-blind, placebo controlled trial. Finzi E, Rosenthal NE. J Psychiatr Res. 2014 May;52:1-6.
  • Facing depression with botulinum toxin: a randomized controlled trial. Wollmer MA1, de Boer C, Kalak N, Beck J, Götz T, Schmidt T, Hodzic M, Bayer U, Kollmann T, Kollewe K, Sönmez D, Duntsch K, Haug MD, Schedlowski M, Hatzinger M, Dressler D, Brand S, Holsboer-Trachsler E, Kruger TH. J Psychiatr Res. 2012 May;46(5):574-81.