Utente 125XXX
Salve sono una ragazza di 27 anni,poco più di un mese fa ho fatto alcune analisi sel sangue, i risultati sono stati i seguenti:
- RBC: 4.1000.000 /mmc
- WBC: 6.300 /mmc
- Hb: 12,7 gr/dl
- Ht: 37,0 %
- MCV: 90,3 fL
- MCH: 30,9 pg
- MCHC: 34,2 %
- PLT: 193.000 /mmc
- Ne: 55,3 %
- Ly: 36,3 %
- Mo: 4,8 %
- Eo: 3,4 %
- Ba: 0,2 %
- sideremia: 101 mcg/dl
- ferritina: 22,5 ng/ml
- transferrinemia: 243 mg/dl
- VES: 8 mm
- TAS: 488 UI/ml
- PCR: 0,1 mg/L
- REUMA-TEST: 1,0 IU/ml
- TSH: 2,31 mlU/L
- FT3: 3,0 pg/ml
- FT4: 9,1 pg/ml
- tireoglobulina: 9,2 ng/ml
- anticorpi anti tireoglobulina: 0,01 UI/ml
- anticorpi anti perossidasi tiroidea: 0,8 UI/ml
- tempo di protrombina: metodo coagulativo: tempo di protrombina 11,9 secondi; attività protrombinica 93 %; valore standard 11,50 secondi; INR 1,03
- P.T.T: metodo coagulativo: tempo di tromboplastina parziale 33,3 secondi
- fibrinogeno: metodo coagulativo (dosaggio funzionale): fibrinogeno 2,36 g/l
Come si vede chiaramente da quaste analisi l'unico dato preoccupante è proprio il TAS che presenta un valore più elevato rispetto alla norma. Di fronte a tale valore del TAS il mio medico mi ha consigliato di fare una visita otorinolaringoiatrica..questo perchè è da circa un paio di mesi che ho continui mal di gola (no febbre, no placche, solo mal di gola). L'otorino però non ha rilevato alcuna anormalità alle tonsille, tanto che mi ha consigliato solo dei gargarismi con il froben colluttorio. Ma il mio mal di gola persiste..allora il mio medico mi ha consigliato di fare iniezioni di penicillina (per abbassare il tas) e una ecografia alla tiroide (per comprendere ancora meglio l'origine del mio mal di gola)...Allora vi chiedo(in attesa di fare l'ecografia): è possibile che il mio mal di gola in qualche modo dipenda da qul valore del TAS? é proprio necessario fare iniezioni di penicillina per abbassare quel valore del TAS?
In attesa di una risposta vi ringrazio anticipatamente per la tanta pazienza.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
4% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

L'aumento del titolo antistreptolisinico (TAS o TASL) è suggestivo di una infezione streptococcica in atto o anche pregressa.
Se uguale o inferiore a 200 solitamente indica una infezione pregressa, se uguale o superiore a 300 può indicare, anche se non sempre, una infezione in atto o una infezione recente.
Tuttavia, anche valori superiori a 500, in assenza di evidenti segni clinici di infezione, possono essere considerati normali o perlomeno di infezione pregressa recente.
In ogni caso la singola determinazione ha poco significato, è opportuno fare un secondo controllo a distanza di 2-3 settimane; infatti, il TAS, dopo una infezione acuta, decresce gradualmente e a volte impiega 6-12 mesi per normalizzarsi o per assestarsi sullo stesso valore.

Nel suo caso, un altro elemento un pò discordante con una infezione in atto è la normalità della VES, che è un indice generico di infiammazione e la normalità del numero dei globuli bianchi.
Qualche volta un TAS elevato può essere un "falso positivo", cioè legata ad altri gruppi di Streptococchi, che, pur dando forme di tonsiliiti, non danno mai complicazioni reumatiche acute o renali.

Tuttavia, gli esami di laboratorio da soli non sono sufficienti per dare un quadro completo della situazione.

Nel caso che non avesse ancora cominciato la terapia con penicillina, le dico subito che in questa sede non posso darle alcun consiglio, in quanto non sarebbe corretto sostituirmi al suo medico curante, che ha sotto mano la situazione completa.

Se dovesse già avere cominciato a fare tale terapia, come consigliata dal suo medico, è opportuno che aspetti qualche tempo a rifare il controllo del TAS.

Cordiali saluti.