Utente 121XXX
Buongiorno, questa volta vi scrivo non per me ma per mio figlio di 24 anni.
Premetto da subito che so che la risposta a tutto questo mi arriverà tra una settimana perchè mio figlio si è sottoposto questa mattina al test per l'HIV ma, perdonatemi, sono davvero preoccupata.... forse più io che lui.
I fatti intervenuti negli ultimi tempi sono questi:
maggio 2009 linfoadenopatia bilaterale inguinale con modestissima adenopatia ascellare bilaterale.
Esame emocromocitometrico al pronto soccorso
WBC 7,10 X 1000/ul
RBC 5,05 x 1000000/ul
HGB 15,1 g/dl
HCT 45,4 %
MCV 89,7 fl
MCH 29,9 pg
MCHC 33,3 g/dl
PLT 314 x 1000/ul
RDW-CW 11,4 %
PDW 16,7 fl
MPV 7,8 fl

Formula leucocitaria
neutrofili 43,1 %
linfociti 44,8 %
monociti 10,1 %
basinofili 1,6 %
basofili 0,3 %
neutrofili 3,1 #
linfociti 3,2 #
monociti 0,7 #
basinofili 0,1 #
basofili 0,0 #

di seguito su consiglio del ns. medico curante sono stati effettuati i seguenti esami;

VES 1° ora 8
titolo anti-o-streptolisinico 676 lu/ml
proteina C reattiva 0,03 mg/dl
Anti-Epstein- Barr Virus
anti-EBNA IgG 3,8
anti VCA IgG 110,8
anti VCA IgM 2,9

Fin,qui dice il ns. medico, tutto nella norma o quasi se non una pregressa, ma non in corso mononucleosi.
I linfonodi ingluinali successivamente si sono ridotti di volume sino a tornare quasi normali.
15 gg fa è rientrato dalle vacanze con i linfonodi nella parte alta del collo molto ingrossati e un forte mal di gola ma nel giro di 2 giorni la situazione è tornata alla normalità.
3 gg fa su un lato della schiena sono apparse delle chiazze rosse che poi si sono trasformate in grappoli di bollicine molto dolorose che il medico ha diagnosticato come Herpes Zoster.
Negli ultimi 2 anni tra l'altro il ragazzo è calato di peso senza apparente motivo (visto che mangia regolarmente), attualmente pesa 67/68 Kg ed è alto 1,75 (prima pesava 72 Kg)
A seguito tutto questo gli è stato raccomandato il test HIV.
Io ho letto parecchio sulla materia e so che tutti questi sintomi rientrano nel quadro dell'HIV ma mi chiedevo se non fosse possibile che ci siano altre patologie meno serie che possano spiegare tutto questo.
Lui mi dice di sentirsi bene e di non avere problemi, ma se gli faccio troppe domande si irrita.
Tra 1 settimana avremo una risposta ma.... una settimana può sembrare un secolo.
Grazie in anticipo


[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

nella maggior parte dei casi il contagio da HIV, all'inizio, non dà alcun sintomo.
Il calo ponderale di 4 kg, modesto, può essere considerato del tutto fisiologico.
I linfonodi del collo possono essere collegati alla forma faringo-laringitica.
L'Herpes Zoster è una nevrite localizzata, che segue il decorso di un nervo, ed è dovuto ad una riacutizzazione del virus della varicella che rimane silente per anni nei gangli nervosi; in ogni caso, non è contagioso.

Perciò, stia tranquilla e aspetti con serenità l'esito del test per l'HIV.

Le sarei grato se mi aggiornasse sulla situazione.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno Dott. Corcelli,
innanzi tutto La ringrazio molto per la Sua risposta e Le comunico che proprio questa mattina abbiamo ricevuto l'esito del test che è negativo sia per HIV 1 che 2. Dire che siamo sollevati è poco..... E' necessario secondo Lei ripetere il test a distanza? Grazie ancora e cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

molto bene, siamo tutti contenti.

la ripetizione del test è necessaria solo se viene fatto perchè c'è stato un rapporto sessuale a rischio.
Se si è trattato di un semplice controllo, in assenza di attività sessuale a rischio, non è necessario ripeterlo.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Va bene e grazie ancora per la Sua disponibilità dottore.

Cordialmente.