Utente 491XXX
Buongiorno non so se è la sezione giusta da ieri mattina che mi è comparsa un eruzione cutanea all'inizio poco fastidiosa ma comunque piuttosto estesa, mi sono recato in pronto soccorso mi hanno fatto due inziioni intramuscolo una di antistaminico 10 mg, purtroppo non ho sottomano il referto del ps, e una di cortisone 40 mg, e dopo circa mezzora tutto è migliorato, durante la giornata un po di rintontimento ma nulla di piu la sera vado a lettoe dopo poco inizia un forte mal di testa uns enso di bruciore alla pelle e ricompaiono rapidamente in circa un quarto d'ora mi riempio di nuovo, torno in prontosoccorso e mi dicono che si tratta di un orticaria non definita mi fanno una flebo con cortisone e miglioro, oggi mi reco dal mio medico di famiglia che è anche dermatologo e osservando lo sfogo dice che si tratta di un orticaria che il ps l'ha un po sottovalutata e che la cura da seguire è questa:
1 compressa di delltacortene da 25 mg per 10 gg
1 compressa di formistin per 20 gg
Dieta povera evitando aimenti cotenenti o che stimolano istamina.
diciamo che all'assunzione di questi medicinali il tutto sparisce e sto meglio ma verso la fine degli effetti ricompare lentamente pero senza aumentare e alcune zone colpite vengono risparmiate infatti tutto è inziiato dalle natiche e retro cosce e ora quelle zone non sono piu colpite. Altra cosa che ho notato che hanno un andamento tipo stamane che ero senz acopertura medicinale aumentavano e diminuiva nell'arco di un ore.
Premettendo che del mio medico mi fido ma ho sempre saputo che il cortisone non va sospeso di colpo e che bisogna diminuire la dose lentamente, lui mi ha prescritto 10 gg di deltacortene a pieno epoi sospendere la cura, il ps mi aveva dato la cura simile ma il cortisone iniziavo con una compressa da 25 per 3 gg poi mezza per 2 gg poi 1/4 per tre gg.
Aspetto un vostro parere e se volete delucidazioni sulla mia situazione chiedete pure.
saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Il cortisonico va usato con accorgimenti sul lungo periodo: usato a lungo, esso sopprime la produzione di ACTH e cortisolo endogeno e quando lo si sospende di colpo il paziente va in shock addisoniano. Ma questo capita dopo mesi di terapia,non dopo alcuni gg.. Scalare dopo una terapia lunga e' obbligatorio, dopo una terapia breve e' prudente.

per il resto, la terapia e' necessariamente sintomatica, ed e' giusta.