Utente 126XXX
- da settembre 2008 tiroidite autoimmune in eutiroidismo
- febbricola serotina costante da settembre 2008 a marzo 2009 poi saltuaria fino a giugno 2009 associata ad astenia e ipostenia.
- fenomeno di raynaud alle mani , capillaroscopia nella norma, lieve tortuosità.
- saltuari episodi di angioedema al labbro accompagnate da afte orali e lesioni eritematose alla fronte.
- novembre 2008 lieve tumefazione ginocchio sinistro
- episodi di tremori, vertigine, nausea e vomito
- saltuarie disestesie
- tachicardia, faringodinia ricorrente
- cistiti ricorrenti
- novembre 2008 PFR: volumi e flussi polmonari nella norma; lieve riduzione DLCO (85%)
- dicembre 2008 ernia iatale da scivolamento con riscontro di ulcera all'antro e di duodenite cronica bulbare.
- dicembre 2008 coxalgie
- aprile 2009 Rx evidenzia sclerosi tetti acetabolari con iniziale appuntimento del ciglio cotiloideo
- luglio 2009 episodi di gonfiori alle articolazioni e forti dolori all'anca e ginocchio.
- Ultimi esami del sangue nella norma eccetto quelli elencati (data prelievo prelievo 28/07/09)
• CPK = 235 [26-140],
• IgG anti-beta2 GP1 = 7,7
• ANA 1/640 speckled granulare
• globuli bianchi = 3.69 [4.8-10.8], monociti 0.29, eosinofili 0.03 [0.10-0.80]
- visita reumatologica il 7/08/09 - sospetta iniziale connettivite - consiglia per gli eritemi al volto visita dermatologica presso amb. immunologia dermatologia, via Pace 9.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Scavo

24% attività
0% attualità
16% socialità
ACIREALE (CT)
CATANIA (CT)
NICOLOSI (CT)
BRONTE (CT)
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Potrebbe trattarsi di una patologia autoimmune, però si dovrebbe distinguere i sintomi attinenti a quelli non necessariamente correlati.Tutto ciò è possibile attraverso un a corretta raccolta dell'anamnesi e un esame obiettivo.
Gli ENA non sono stati eseguiti o sono negativi?
Dr. Giuseppe Scavo

[#2] dopo  
Utente 126XXX

Salve, grazie per la sua risposta..
ho 28 anni, nazionalità albanese,
note di anamnesi:
- nella prima infanzia (1°anno) grave infezione intestinale(dai medici all'epoca definita come grave forma di dispesia)con febbre 41 costante per circa due settimane, nella fase "critica" sottoposta a trasfusione di sangue, (non è stato mai capito come ho fatto uscirne viva).
- gli anni seguenti sono stati tranquilli ecetto per l'infiamazione cronica delle tonsille
- negli anni ci sono stati alcuni episodi di tremori improvvisi partendo dalle mani fino ad estendersi a tutto il corpo,
- i disturbi/sintomi sopra elencati nella prima mail hanno iniziato a manifestarsi circa 10 mesi dopo l'operazione alle tonsille
- ultimamente mi capita di vedere dei piccoli cerchi di luce
- gli ENA sono negativi

grazie in anticipo
cordialmente,
S.

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Scavo

24% attività
0% attualità
16% socialità
ACIREALE (CT)
CATANIA (CT)
NICOLOSI (CT)
BRONTE (CT)
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Considerando che il quadro principale indirizza verso una connettivopatia indifferenziata indagherei su una manifestazione reattiva a partenza dall'apparato gastrointestinale o respiratorio.
Cordialmente
Dr. Giuseppe Scavo

[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Bova

36% attività
4% attualità
12% socialità
DESENZANO DEL GARDA (BS)
LONIGO (VI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Gentile signora,
i sintomi e gli esami di laboratorio in suo possesso fanno fortemente sospettare che si possa trattare di una connettivite con vasculite associata. Ricontrolli anche il CPK fra 1 mese (assume forse farmaci per ipercolesterolemia? ha una progressiva riduzione della forza muscolare?)e prosegua le indagini con una visita neurologica ed oculistica con fundus per i tremori, disestesie .
Poi con gli esami in suo possesso è meglio si rivolga al suo reumatologo di riferimento.
Cordialità

G. Bova
Dr. Giuseppe Bova
Reumatologia, Nutrizionista, Omeopatia
www.giuseppebova.com
Desenzano del Garda (BS) Via Adua 1 tel. 0309141179

[#5] dopo  
Utente 126XXX

...grazie per le risposte,

Dr. Scavo mi scusi la domanda, cosa intende per "indagini su manifestazione reattiva gastrointestinali"?

Dr. Bova
non assumo nessun tipo di farmaco, il colesterolo è 175, il CPK è sempre stato alto intorno a 206-230 con valori massimi di 400-500 quando mi allenavo regolarmente in palestra (non a livello agonistico).
Il reumatologo di riferimento sostiene che non ho nulla (eccezion fatta per la tiroide) in quanto gli ENA e anti-DNA nativo sono negativi.
L'unico che ha iniziato a parlare di conettivite è stato l'ultimo reumatologo(visita molto casuale in quanto il sostituto del medico curante non riteneva opportuno fare la RMN) il quale ha consigliato la visita dermatologica per gli eritemi al viso.

S.

[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Scavo

24% attività
0% attualità
16% socialità
ACIREALE (CT)
CATANIA (CT)
NICOLOSI (CT)
BRONTE (CT)
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Mi riferisco ad una condizione infettiva cronica o di disbiosi intestinale da alimentazione squilibrata.
L'apparato gastrointestinale e una delle sedi a amggiore presenza di organi linfatici.
A volte un'altezione della mucosa intestinale può contribuire allo sviluppo di disordini immunitari e manifestazioni cliniche sistemiche.
Saluti
Dr. Giuseppe Scavo

[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Bova

36% attività
4% attualità
12% socialità
DESENZANO DEL GARDA (BS)
LONIGO (VI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Dai suoi esami risultano: ANA 1/640 speckled granulare
• globuli bianchi = 3.69 che vanno ricontrollati perchè fuori norma e con i sintomi clinici riferiti orientano su una connettivopatia associata ad una tiroidite autoimmune.
Per quanto riguarda il suo intestino, se non ha più avuto episodi colitici con diarrea e dolori, non mi preoccuperei più di tanto considerato che lei riferisce all'età di 1 anno un importante diarrea.

Cordiali saluti
Dr. Giuseppe Bova
Reumatologia, Nutrizionista, Omeopatia
www.giuseppebova.com
Desenzano del Garda (BS) Via Adua 1 tel. 0309141179