Utente 121XXX
salve, ho una strana calcificazione all'interno della bocca, si trova nell'arcata inferiore, nella parte inferiore dei denti centrali (quindi va dalla gengiva a circa metà dente) ed è di colore bianco, potrebbe essere tartaro????
nel caso fosse tartaro, come si leva? una volta che il dentista l'ha pulito riappare?quante sedute di pulizia ci vogliono per eliminarlo del tutto?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
è molto probabile che si tratti di tartaro, la rimozione può essere manuale con l'uso di curette specifiche o meccanica con l'ablatore, ed il numero di sedute dipente dal quantitativo di tartaro e dal modo di procedere del medico.
Il tartaro si riforma ma i tempi non sono prevedibili: differisce da paziente a paziente, da poche settimane a qualche mese.
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Rispondo alle sue domande:
potrebbe essere tartaro????Si certamente .
nel caso fosse tartaro, come si leva? Con una igiene professionale usando strumenti ad ultrasuoni o manuali.
una volta che il dentista l'ha pulito riappare?Si se seguita a lavare male i denti.
quante sedute di pulizia ci vogliono per eliminarlo del tutto? generalmente una o due .
saluti

[#3] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
ok, quindi una volta eliminato, con una corretta pulizia dei denti a casa, non si riforma, giusto?
cmq più o meno, diciamo al massimo, quanto può costare un'operazione di pulizia di tartaro dal dentista??
saluti
grazie
[#4] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
una volta eliminato non dovrebbe riformarsi con l'igiene scrupolosa, in realtà si riforma e per questo sono necessarie le sedute di igiene professionale routinarie
sul costo dipende da professionista a professionista, dal tempo e dalle sedute necessarie
cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
ok grazie
volevo chiedere però un'ultima cosa: avere del tartaro in bocca che danni crea??
[#6] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
infiammazione dei tessuti duri ( osso ) e molli ( gengiva )con retrazione di entrambi oltre alle possibili carie
[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Dalle ultime ricerche si è messa in luce una relazione fra paradontopatie e infarto cardiaco.
Si chiama paradontopatia una infiammazione persistente del tessuto di sostegno dei denti.
[#8] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
ma quindi se il tartaro si trova lì da anni, potrebbe anche essere necessaria un'estrazione?
[#9] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
no se non ha fato eccessivi danni cosa che escludo ad un paziente di 21aa
[#10] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
si ma il problema è che non vado dal dentista da una vita, e probabilmente saranno 5 anni che il tartaro è lì!
non è colpa mia cmq....
[#11] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
direi che è proprio responsabilità sua
[#12] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
le assicuro di no...
[#13] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
volevo escludere il dentista che non l'ha visto per 5 anni, ovviamente
cordiali saluti