Utente 129XXX
ho 47 anni e sono in menopausa da circa quattro anni. Non faccio cure sostitutive a causa delle mie emicranie. Verso la fine di maggio, dopo aver sollevato un grosso peso con il braccio sinistro ho cominciato ad accusare dapprima un lieve dolore sotto il seno sinistro (durante la notte) e poi il dolore si è fatto fortissimo fino a non poter parlare o respirare e tanto meno dormire. Premetto che in quel periodo ero affetta anche da una laringite ed ogni volta che tossivo sembrava che mi squartassero. Ho sentito un mio parente ortopedico che mi ha diagnosticato dei dolori intercostali e mi ha praticato una manipolazione alla colonna. Nel momento della manipolazione mi è sembrato di morire per il dolore. Il tutto è continuato per una decina di giorni e poi il dolore si è spostato anche dall'altra parte a destra ma più in basso. finito li è passato a sinistra sempre in basso a livello delle ultime costole. Dopo circa due mesi stava molto meglio ma non potevo fare movimenti di allungamento con il braccio sinistro. A quel punto di mia iniziativa ho fatto le lastre e il risultato è stato di cinque costole rotte con frattura leggermente scomposta in via di guarigione(V-VI-VII-VIII-IX). Successivamente il radiologo miha consigliato la MOC della colonna L2-L4 e i risultati sono i seguenti: BMD=0,884 g/cm quadrati, T SCORE - 2,6. Iniziale osteoporosi con perdita del 24% di BMD rispetto ai valori medi per sesso ed età. Oggi come oggi mi sono rimasti solo piccolissimi dolori quando faccio determinati movimenti. mi chiedo: è possibile rompersi cinque costole in questo modo? La causa pottrebbe essere l'osteoporosi? Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buonasera,

in pazienti con osteoporosi è effettivamente possibile che vi siano delle fratture per traumi di media-lieve entità, come colpi di tosse, o piccoli incidenti domestici.

In ogni caso andrebbe esclusa (e penso che il suo curante l'abbia considerata) la possibilità che queste fossero delle fratture "patologiche" causate da lesioni litiche ossee (tali fratture, tuttavia, tenderebbero a non guarire, pertanto non mi sembra che vi sia una corrispondenza con la sua storia clinica).

La saluto cordialmente,