Utente 126XXX
Salve,
sono un ragazzo di 22 anni e da 3 anni soffro di ansia...che nel corso del tempo mi ha portato sempre piu sintomi insopportabili...ho avuto attacchi di panico, sbandamento, ecc...Ho fatto sempre tutte le analisi dall'inizio del mio stato d'ansia fino a giugno di quest'anno...e non è risultato mai nulla di patologico (oltre agli esami del sangue e alla visite cardiologiche ho portato anche l'holter pressorio dopo un episodio di sbandamento forte seppur la pressione era di 140-80 mentre l'holter per il cuore a febbraio 2008 dove non è risultato nessun problema di pressione)... In questi mesi ogni volta che vado a misurare la pressione ce l'ho sempre a 140-70/80..forse perchè mi agito dal medico..non saprei.. solo che venerdi l'avevo a 140-100..e il medico mi ha detto di prendere quella sera una pillola di LAXIS, per farmi urinare e abbassare la pressione...Ho ricontrollato la pressione il giorno dopo e oggi...e devo dire che la pressione si assesta a 130-80.... Ora voglio capire se è l'ansia che può farmi tutto ciò o comunque potrei avere problemi di pressione? ma chi ha problemi di pressione non dovrebbe avere una pressione non buona in modo stabile?
Ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la pressione arteriosa è fortemente influenzabile dall'attività del sistema nervoso, per cui è estremamente probabile che l'ansia le abbia determinato quello sbalzo pressorio. Data la sua giovane età le consiglio di intraprendere un'attività sportiva che potrà esserle utile sia per la pressione che per l'ansia.
Stia sereno.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Quindi il mio non è un problema di pressione? Perchè se no fossero stabili i valori alti giusto?
[#3] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dottore,ci sono delle novità...oggi ho rimisurato la pressione dal medico e risulta 140-100(come venerdi). Il dottore mi ha detto che gli sembra impossibile che sia solo ansia, seppur gli esami di maggio e giungo (piu quelli passati) non hanno mai riscontrato problemi patologici. Gli unici esami che non ho mai fatto è quello delle urine e tutto quello che riguardano i fattori renali e domani li andrò a fare.
Mi ha anche detto "non mi piace questa tua pressione perchè può rovinarti il cuore"... è una frase che mi ha suscitato molta paura...
Mi hanno sempre detto che era per l'ansia se avevo questi problemi ora pare di no..bo... E' vero che è da 3 mesi oramai che ogni volta che misuro la pressione ce l'ho a 140-70/80...anche se poi dall'holter che ho portato a giugno gi quest anno è risultata una media di 120-70.. ora dopo vari mesi che la pressione è stabile a 140-70/80 (dalla misurazione del medico di base) , ora anche la minima si sta alzando. Sono tanto preoccupato, tanto..

[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Effettui a scopo diagnostico un Holter pressorio ed un ecocardiogramma color doppler. Poi porti il tutto a visione di un collega cardiologo.
Saluti
[#5] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dottore,
a breve effettuerò una visita cardiologica, intanti ho fatto gli esami del sangue e delle urine ma i risultati li saprò tra qualche giorno. Intanto Le posso dire che mi pare di non avere piu particolari giramenti e mal di testa...Solo che questa mattina è successo un episodio particolare che mi ha spaventato molto : mio fratello mi ha svegliato stamattina per avvisarmi di 1cosa, volevo rimettermi poi a dormire ma ho notato di avere una tachicardia che non mi ha permesso piu di riposare bene..ed ero molto ansioso. Mi sono alzato dal letto e sono andato a bere un bicchiere d'acqua, sono andato in bagno e poi di nuovo al letto...e ho iniziato a sentire brividi di freddo sempre piu fastidiosi, non riuscivo a fermarmi...e allora mia madre spaventata ha cercato di coprirmi con tante coperte e mi ha fatto bere il latte caldo..dopo una mezz'oretta circa mi è passato tutto..mi sono addormentato e dopo circa 3-4 ore mi sono svegliato, è venuto il medico di base per misurarmi la pressione ma era a 120-75(non potevo crederci che dopo averla tenuta per molto tempo a 140 è scesa a 120).. Ora non so se tranquillizzarmi o preoccuparmi perchè so che questi brividi di freddo possono essere dovuti a problemi vascolari, ma il medico dice che evidentemente sto per covare un'influenza(stamattina però avevo 36,9). Tra l'altro, sto prendendo da 5 giorni, ogni mattina, CARDICOR da 1.25. E ieri sera ho bevuto un bicchiere di birra. Ma mica c'entra qualcosa? Ieri sera tra l'altro sono uscito con una maglietta non troppo pesante e faceva freddo..e infatti molti mi chiedevano come riuscivo a stare cosi, ma io non sentivo freddissimo, stavo bene..a parte poi a notte fonda che ho inziato a sentire piu freddo... cmq non so che pensare.So solo che mi sono stufato di vivere con tutti questi sintomi strani a 22 anni.
[#6] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
ma devo preoccuparmi degli strani doloretti che avverto al petto? durano proprio un millesimo di secondo..e mi rilasciano come una sensazione di spavento, di brivido.. ma nn è che mi fanno male..sono solo piccoli doloretti..non so nemmeno se definirli tali...e li ho vicino al petto, a volte un pò piu sopra del cuore..a volte al torace.. Penso sempre siano problemi cardiologici, ma se fossero tali penso ke nn sentirei doloretti...giusto?
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, francamente mi sembra che i suoi problemi siano solo di natura ansiogena.
Consulti uno psicologo.
Saluti
[#8] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dottore,
proprio stamattina sono andato a ritirare le mie analisi dopo gli sbalzi di pressione.

Creatinina 1.26 0.70 - 1.30

Sodio 141 136 - 145

Potassio 5.1 3.5 - 5.1

Cloro 105 98 - 118

Cortisolo 19.8 10.4 - 26.4

Acido vanilmandelico
5.5 1.80 - 6.70

Sembra tutto nella norma. Comunque è da più di 2 settimane che sto prendendo (sotto consiglio medico) il CARDICOR (da 1.25) ..però il 28 ottobre devo subire un intervento chirurgico di OSTEOTOMIA BIMASCELLARE. Il Cardicord devo sospenderlo oppure no? E se devo, quanto tempo prima dell'intervento?
Comunque dallo psicologo ci vado ..anzi giorni fa sono andata dalla bravissima dott.ssa Sabrina DI VAio, psichiatra (penso che Lei la conosca) e mi ha dato una piccola curetta da fare..ma ho deciso di iniziarla con calma dopo l'intervento.
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Salvo diversa indicazione, non vi è alcuna necessità a sospendere il farmaco in previsione dell'intervento.
Saluti