Utente 162XXX
Buongiorno,
ad inizio febbraio ho efettuato una donazione di sangue in cui tutti gli esami sono risultati nella norma. Tra gli esami di routine che vengono effetuati è presente anche il test dell'HIV; tale test effettuato sulle donazioni è valido come il test "ELISA" o per la valutazione dell'eventuale contagio (non è il mio caso) è necessario un altro esame?
Grazie
Ale

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
In assenza di comportamenti a rischio di contagio da parte sua negli ultimi tempi (fino a 6 mesi), direi che non c'e' necessita' di andare oltre nella diagnostica.
Il test ELISA, infatti, potrebbe risultare negativo anche se l'infezione è presente se si fosse infettato molto recentemente - nell'arco di qualche qualche mese (periodo finestra). Cio' e' dovuto al fatto che gli anticorpi che reagiscono con il test potrebbe non essersi ancora formati.
Un test positivo, invece, richiede sempre l'esecuzione di un altro test di conferma.
[#2] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2006
No l'ultimo comportamento (Forse) a rischio risale ad almeno 8 mesi fa! Avevo già eseguito un test circa 2 mesi dopo ed era risultato negativo. Posso ritenere il risultato derivante dalla donazione definitivo?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Come le ho gia' scritto il periodo finestra stimato e' di 6 mesi. Quindi...
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Il TEST HIV I-II si effettua quasi costantemente con metodo ELISA.
Stia tranquillo.

Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA