Utente 130XXX
Salve dottore, le scrivo per chiederle un consulto in merito ad alcune abitudini di vita del mio fidanzato.
Ultimamente (per motivi personali come può vedere da un mio consulto precedente) ho avuto a che fare con materiali elettronici e questo mi ha fatto porre alcune domande su comportamenti ritenuti normali dal mio ragazzo.
Lui lavora nel campo dell'elettronica e per hobby ripara computer per gli amici. Più volte l ho visto rompere alcune parti del computer tranquillamente con le mani ( mi riferisco a quelle schede verdi contenenti i vari circuiti che troviamo in tutti gli oggetti elettronici, ma anche ad altri pezzi), tutto questo lo fa nella sua camera da letto. Ultimamente mi è capitato di trovare pezzi di tali "schede" in giro per la stanza.. da una veloce ricerca su internet ( per evitare di disturbare ancora questo Sito) ho visto che tali schede sono fatte su basi di materiale di fibra vetrosa o a base di carbonio o vetroceramico. Mi chiedo se tale pratica possa influire sulla sua salute in seguito a possibili inalazioni durante la rottura dei pezzi e al dormire e vivere in un luogo dove si svolgono tali "pratiche".
Immagino che tale domanda le possa sembrare strana, ma avrei bisogno di conoscere il suo parere, anche per avere una motivazione in più per convincerlo a evitare di fare tali cose.
Un ultima domanda, in caso di " contaminazione dell'ambiente da scarti di tali oggetti" come si deve operare per una "bonifica"? Basta una pulizia normale o servono altre attenzioni?
La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non mi risulta che vi siano rischi in tal senso, stia tranquilla
[#2] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
Grazie della veloce risposta, sa mi sono preoccupata leggendo i composti con cui vengono fatti gli oggetti hi-tech, mi risulta che dal 2006 la regolamentazione rohs abbia eliminato dai manufatti alcuni componenti, ma sapevo essere presenti composti a base di cromo esavalente, cobalto, mercurio, piombo.
In seguito, ho letto la situazione problematica che lo smaltimento di tali sostanze pone..
Probabilmente questo è un argomento ancora poco sentito a livello medico nel caso del singolo, ma avere a che fare con i composti sorpacitati non è pericoloso?

La ringrazio.
[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Lo smaltimento è una cosa, il maneggiare queste schede un'altra; comunque presso la ASL di zona potrà sicuramente avere ulteriori informazioni.
[#4] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
Infatti intendevo maneggiare ma anche rompere, cosa che il mio ragazzo fa ( ovviamente con quantità infinitesimali rispetto ad una discarica).
La ringrazio.